Redazione

Raw Super Show: Furia Show

Raw Super Show: Furia Show
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

NEW ORLEANS LUISIANA, 30 MAGGIO – Lo show rosso riapre i battenti, ed offre uno spettacolo senza paragoni, dichiarazioni, wrestling e fuori programma mozza fiatatanti.

SHOW – Il gigante sardonico deride il pubblico pagante, e non si dispiace della sua scelta. Era l’unico modo, ed in fondo lui è un uomo d’affari. Rimarca il tratto sull’accordo che gli è stato fornito dal vice presidente, “sono libero di fare quello che voglio quando voglio” , e si professa il migliore della federazione. Ciò che ha ferito profondamente Show è stato vedere i suoi colleghi continuare a ridere, scherzare e lavorare. Gli spettatori chiamano a gran voce Cena, il gigante esprime la sua delusione nei confronti del leader della Cenation. Lo credeva suo “amico”, credeva che avesse minacciato l’ammutinamento di tutto lo spogliatoio se non fosse stato riassunto. Show è animato dall’idea di vendicarsi, Cena canzonava Laurinaitis anzichè aiutarlo. A No Way Out sarà la fine di Cena.

MARELLA Vs DEL RIO – Il messicano attacca subito l’italiano. Marella sembra avere il match in pugno, prepara il Cobra, ma viene chiuso nella nota Rio Grande. Santino non può che cedere.

KINGSTON & R-TRUTH Vs ZIGGLER & SWAGGER (TITOLI DI COPPIA) – Nonostante la sconfitta rimediata nello scorso Over the Limit, la Guerrero è riuscita a procurarsi un’opportunità per i suoi assistiti. Il match inizia come da copione per i partner dell’americana, con il ricorrente ricorso all’illegalità, l’obiettivo stancare il jamaicano. Il fresco rapper di colore, riesce ad ottenere il cambio da Kingston, due tentativi di schienamento a vuoto per R-Truth, che inseguito stordisce l’uomo legale Swagger e lo schiena per l’1,2,3 vincente. Titoli di coppia difesi. Problemi in casa Guerrero, uno Ziggler sempre più deluso dagli insuccessi lascia sul ring i colleghi.

LAURINAITIS & EVE & OTUNGA & PUNK – Il general manager comunica che il match della serata di Show (che ha avuto la possibilità di scegliersi l’avversario) sarà con Brotus, divulga inoltre la stipulazione di No Way Out per quanto riguarda la rivalità Show-Cena, sarà uno Steel Cage. Dopo lo scorso Over the Limit, Laurinaitis è diventato popolare e a sorpresa occuperà la copertina del noto videogame WWE 13. Il Chicago made deride il general manager, e specifica che deve esserci una votazione che attesti l’unico ed il solo protagonista in copertina. L’intera arena sgrana gli occhi all’apparire di quella reale, Punk è il wrestler immagine.

PUNK Vs BRYAN – Un match tattico all’insegna delle sottomissioni, terreno fertile per l’ex campione dei pesi massimi. Quando l’incontro si sposta fuori dal ring, arriva AJ con la maglia dell’atleta Straitgh Edge. Bryan cerca di far compiere delle torsioni innaturali al braccio del campione WWE, la piccola Divas sembra essere preoccupata delle sorti del suo nuovo spasimante, leggermente in fase calante. Il ragazzo di Chicago riesce ad rovinare l’omaggio a Randy Savage, la situazione precipita, Bryan scardina un cuscinetto che sarà fatale per Punk, AJ cerca di allertare l’arbitro, ma il tutto si ritorce contro il campione, che viene schienato. Il messagero del male rovina la festa di Bryan, che viene letteralmente preso a sediate, ed AJ fa la sua parte e passa a Punk una sedia che gli permette di scacciare Kane. Tuttavia scorrono sguardi circospetti di Punk ad AJ.

CHRISTIAN Vs THE MIZ – Un Miz frustrato cerca di mettere a segno una vittoria. Lo stesso atleta si è lamentato sul noto Social Network Twitter per “non aver ricevuto le adeguate attenzioni”. Rhodes si unisce al tavolo dei commentatori, le sue parole non sono gentili nei confronti del campione intercontinentale “lento, goffo e aiutato dalla fortuna”. L’ex brutto anatroccolo non accetta d’aver perso la corona a seguito di un lavoro di otto mesi. Killswitch e Frog Splash si abbattono su Miz sotto gli occhi di Rhodes. The Miz è spazientato, Laurinaitis è al comando solo per merito suo, vorrebbe un contratto blindato ed una chance per il titolo. Orton interviene ed applica l’RKO. Nel backstage intanto Ziggler, vuole proseguire da solo, chiede alla Guerrero di essere lui il primo sfidante per il titolo.

SHEAMUS Vs OTUNGA – Il vice presidente pretende serietà dai suoi assistenti, Eve doveva costringere Sheamus a chiedere scusa pubblicamente e ad Otunga rimprovera d’aver ceduto alla STF di Cena. Otunga si offre di affrontare il campione dei pesi massimi. Il match non ha storia, nonostante Otunga se la sia giocata, ed in una frazione poteva anche avere qualche minima possibilità di vittoria, Celtic Cross e Brogue Kick si abbattono su di lui e lo mettono a tacere.

SHOW Vs BRODUS – Il gigante infervorato attacca il suo avversario fuori dal ring, accenni di ripresa dal parte di Brodus, ma nulla può contro Show, sempre più fuori di se. Sopraggiungono i campioni di coppia, spazzati via in un niente. Il gigante ricava dal tavolo una lastra pesante di grandi dimensioni e lo schianta numerose volte con violenza sul Fankosauro. L’arena invoca Cena ko per la big finisher qualche tempo prima, mentre Show se la prende anche con il rapper di colore ed il jamaicano. Il contratto sulle spalle gli consente d’essere tutelato in tutto quello che fa. Anche il pugno proibito s’abbatte sull’esanime Brodus, il match non ha luogo. Laurinaitis sopraggiunge sullo stage per celebrarlo.

 

Ivana Asciolla

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *