Simone Gianfriddo
No Comments

Nba, Gasol-Bynum, continuano i discorsi di trade

Lakers e Cavaliers continuano i discorsi per una clamorosa trade che coinvolgerebbe il catalano dei gialloviola Pau Gasol e l'irrequieto centro dei Cavs Andrew Bynum, attualmente fuori roster per volontà di coach Brown

Nba, Gasol-Bynum, continuano i discorsi di trade
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Bynum-Gasol, protagonisti dei rumors Nba di fine anno

Bynum-Gasol, protagonisti dei rumors Nba di fine anno

 Nei corridoi  Nba continuano a circolare le voci della surreale ipotesi paventata nei giorni scorsi dalla stampa sportiva americana, ovvero la trade tra Pau Gasol e Andrew Bynum.

L’INDISCREZIONE – Secondo quanto riportato dal sito Espn.com, le due franchigie avrebbero avuto dei contatti anche nella giornata di ieri, fini alla possibilità di riuscita dello scambio che vedrebbe l’approdo in Ohio del veterano catalano Gasol, sempre più ai margini del progetto losangelino D’Antoniano, ed il ritorno ad Hollywood del  controverso, nonchè oggetto del mistero Andrew Bynum, fresco dalla messa fuori rosa dei Cavaliers voluta fortemente dal loro coach Mike Brown per condotta dannosa  all’interno degli spogliatoi.

L’ANALISI – Nella fattispecie i lacustri californiani vorrebbero arrivare a Bynum, legato a Cleveland con un contratto biennale non garantito da 24.8 milioni di dollari e che se cessasse prima del sette gennaio porterebbe al giocatore solo 6 milioni , per poi tagliarlo immediatamente e risparmiare così i 19,8 milioni del contratto di Gasol (all’ultimo anno contrattuale con i Lakers), scendendo sotto la Luxury tax e iniziando un progetto di flessibilità a lungo termine fine anche alla free agency della prossima estate ( vedi Carmelo Anthony). I Cavs invece sarebbero ben lieti di garantirsi i servigi di Gasol, seguito anche lo scorso anno, che porterebbe alla franchigia di Dan Gilbert esperienza e indiscusso talento, ma soprattutto una personalità positiva per lo spogliatoio, che  oltre al caso Bynum, è scosso  dai malumori  della guardia Waiters, in punto di guerra con i propri compagni di squadra. Il lungo spagnolo potrebbe inoltre essere una pedina importante per  la causa del suo ex  coach  Brown, che vorrebbe riportare sulle sponde del lago Erie i playoff  dopo 3 stagioni, obiettivo che  potrebbe  rivelarsi sempre più difficile visto anche l’infortunio al ginocchio  della stella Irving.

Se la trade non andasse a buon fine, i Cavaliers potrebbero incrementare i rapporti con i Chicago Bulls per arrivare all’ala piccola Deng, anch’egli all’ultima stagione contrattuale; in Illinois non vorrebbero privarsi dell’africano, ma potrebbero tentennare pensando alla possibilità di risparmiare il suo oneroso ingaggio e andare sotto la luxury tax.

Simone Gianfriddo 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *