Daniel Degli Esposti
No Comments

Premier League Preview: 20° Giornata

City e Chelsea in trasferta, Liverpool e Arsenal in casa e con tanti infortuni. Big-match United-Tottenham.

Premier League Preview: 20° Giornata
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Nel capodanno della Premier League, l’Arsenal attende il Cardiff e trema per gli infortuni delle sue stelle; il City affronterà in trasferta lo Swansea. Big match United-Tottenham.

La prima giornata del girone di ritorno della Premier League darà un caloroso benvenuto al 2014 del Pallone. Come di consueto, non mancheranno lo spettacolo, gli scontri al vertice e le emozioni del campionato più bello del mondo.

Stemma Barclays Premier league

Stemma Barclays Premier league

ARSENAL E CITY SFIDANO IL GALLES. Nel pomeriggio di Capodanno, l’Arsenal di Wenger ospiterà il Cardiff City; la capolista della Premier League non dovrà affrontare soltanto i gallesi, ma anche il peso di un’infermeria strapiena. Le due stelle più luminose dei Gunners, Mesut Oezil e Aaron Ramsey, non saranno della partita e andranno in tribuna insieme a Giroud e a Gibbs, usciti malconci dal match di Newcastle. Anche Vermaelen e Nacho Monreal potrebbero essere costretti a saltare l’incontro con i Bluebirds, che potrebbe trasformarsi in una trappola insidiosa: l’Arsenal rimane favorito, ma mostrerà la maturità necessaria a superare gli acciacchi? Il Manchester City di Manuel Pellegrini assisterà alla gara dell’Emirates con grande interesse: gli Sky Blues saranno impegnati nel lunch match e faranno visita allo Swansea City di Laudrup. Yaya Touré e compagni dovranno fronteggiare le assenze di Hart e Demichelis e cercheranno di confermare i progressi esterni che hanno dimostrato negli ultimi turni.

BIG-MATCH A OLD TRAFFORD. Al Teatro dei Sogni andrà in scena un vero e proprio spareggio: Manchester United e Tottenham si sfideranno per continuare a sognare una rimonta tanto difficile quanto possibile. I Red Devils dovranno fare a meno di Robin Van Persie – che non ha ancora recuperato dal problema alla coscia – e non potranno schierare neppure gli infortunati Fellaini, Nani, Jones e Rafael, ma, con ogni probabilità, riabbracceranno Wayne Rooney: Wazza valuterà prima del match le sue condizioni e deciderà, insieme a David Moyes, se andare in panchina o tentare addirittura l’approccio dal primo minuto. Sul fronte opposto, gli Spurs saranno costretti a rinunciare a Paulinho – che salterà le prossime quattro settimane per una lesione ai legamenti della caviglia rimediata nella vittoria contro lo Stoke – e non potranno contare sull’apporto di Sandro, Townsend, Vertonghen e Kaboul. Per sperare nell’aggancio alla zona-Champions, United e Tottenham saranno costrette a vincere: il match di Old Trafford regalerà agli appassionati le migliori emozioni della Premier League.

CHELSEA A SOUTHAMPTON. Il Chelsea di José Mourinho cercherà di mantenere il contatto con la vetta della classifica della Premier League facendo visita al temibile Southampton di Pochettino. I Blues dovranno rinunciare a Lampard, Ivanovic e David Luiz. Per continuare a mettere pressione sul City e sull’Arsenal, lo Special One tenterà di disinnescare il talento di Lallana e di smorzare l’entusiasmo del St. Mary’s Stadium, che ha ritrovato il pubblico e la passione dei giorni migliori.

MERSEYSIDE DERBY A DISTANZA. Il Liverpool cercherà di dimenticare i numerosi infortuni e le fatiche dell’ultima settimana nel match casalingo contro l’Hull City. Per tentare il contro-sorpasso all’Everton di Roberto Martinez – impegnato nella trasferta del Britannia Stadium – Brendan Rodgers si aggrapperà al talento di Suarez e alla spinta di Anfield. Completano il turno Sunderland-Aston Villa, Crystal Palace-Norwich City, Fulham-West Ham e WBA-Newcastle.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *