Simone Viscardi
No Comments

Premier League: la Top 11 della 19a giornata

Dzeko e Giroud punte decisive, De Gea saracinesca. Mou sorride con il genio di Oscar e Hazard.Ecco la formazione ideale dell'ultimo turno di Premier League

Premier League: la Top 11 della 19a giornata
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

 

Nella Top 11 di Premier League trova posto anche il nostro Giaccherini.

Nella Top 11 di Premier League trova posto anche il nostro Giaccherini.

Con il turno numero 19 finisce il 2013 della Premier League, un campionato mai così avvincente e aperto ancora a tantissime squadre. Il girone d’andata si chiude laureando l‘Arsenal campione d’inverno, evento che non accadeva dalla stagione 2007/08. Ai Gunners, per passare il capodanno al comando della classifica è bastato un 1 a 0 – firmato Olivier Giroud – in casa del Newcastle. Dietro ai londinesi scalpitano il Manchester City di Pellegrini – 1 a 0 interno rifilato al Crystal Palace – e i concittadini del Chelsea, vittoriosi per 2 a 1 nello scontro al vertice con il Liverpool. Rimane in quota anche l’Everton, mentre rimontano punti preziosi il Manchester United e il Tottenham. Per quanto riguarda la Top 11, il modulo scelto è il 3-4-1-2, con un mix di forza e velocità in difesa e un attacco atomico davanti. Sono 7 le squadre rappresentate, con il City e il Chelsea a farla da padroni, fornendo ben 3 uomini a testa.

DIFESA – Cominciamo dal reparto arretrato, dove tra i pali troviamo David De Gea. Il portiere spagnolo del Manchester United è protagonista nel successo dei Red Devils in casa del Norwich, annullando con due interventi – di cui uno prodigioso – i tentativi di pareggio di Hooper. Davanti al giovane talento iberico troviamo un terzetto di difensori dalle caratteristiche molto diverse. Nel centrodestra ecco Mathieu Debouchy del Newcastle, il migliore in campo dei Magpies nella sconfitta interna di Premier League con l’Arsenal. Per il terzino francese la solita partita a tutto campo: prima sfiora il pareggio colpendo la traversa, poi salva sulla riga un gol praticamente già fatto. In mezzo alla difesa trova invece posto Vincent Kompany, capitano e leader di un Manchester City che tra le mura amiche non conosce alcun verbo al di fuori di “vincere”. Chiude il pacchetto difensivo Gary Cahill del Chelsea, autore nella sfida Champions con il Liverpool di un’impresa non comune: annullare per 90 minuti il “Pistolero” Luis Suarez.

CENTROCAMPO – È una mediana di corsa e talento quella della nostra Top 11 di Premier League. Davanti alla difesa c’è Tom Huddlestone, in rappresentanza dell’Hull City, rivelazione di giornata con il roboante 6 a 0 rifilato al malcapitato Fulham. Insieme a lui, in mezzo al campo, troviamo il fosforo di Oscar del Chelsea, a secco nel Big Match di Stamford Bridge ma autore dell’assist decisivo per la rimonta Blues. Sulle fasce si corre a perdifiato con il nostro Emanuele Giaccherini (Sunderland), uno dei pochi a non arrendersi tra le file dei Black Cats e protagonista nella rimonta ai danni del Cardiff, e Jesus Navas (Manchester City), spina costante nella difesa di qualsiasi squadra avversaria dei Citizens. Sulla trequarti infine, a completare il centrocampo troviamo ancora un uomo di Mourinho: Eden Hazard. Contro il Liverpool il fantasista belga trova l’ottava rete stagionale, e come al solito è una perla di pregevole fattura.

ATTACCO – Chiudiamo con la linea offensiva, che vede schierata in Premier League una coppia di bomber dal potenziale a dir poco esplosivo. I botti di capodanno li offrono infatti Olivier Giroud (Arsenal) e Edin Dzeko (Manchester City). Per i due cannonieri reti decisive per garantire alle proprie squadre ben più dei tre punti: il francese permette ai Gunners di chiudere l’anno al primo posto, mentre il bosniaco consente agli Sky Blues di prolungare ulteriormente la loro striscia-record di vittorie casalinghe.

LA FORMAZIONE – ecco in sintesi la Top 11 di questa diciannovesima giornata di Premier League:

(3-4-1-2) De Gea; Debouchy, Kompany, Cahill; Jesus Navas, Huddlestone, Oscar, Giaccherini; Hazard; Giroud, Dzeko.

Simone Viscardi

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *