Dario Greco
No Comments

Premier League, 19esima giornata: allo Stamford Bridge c’è Chelsea-Liverpool

In Inghilterra si continua a giocare e nel weekend va in scena l’ultimo turno del girone d’andata, tra cui spicca il big-match tra Chelsea e Liverpool.

Premier League, 19esima giornata: allo Stamford Bridge c’è Chelsea-Liverpool
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Tra Natale e Capodanno gli stadi inglesi registrano gli incassi più alti e le squadre sono “costrette” a disputare tre gare in sei giorni, ma Oltremanica ormai è tradizione scendere in campo durante le feste e si preannuncia l’ennesima giornata piena di emozioni.

Manuel Pellegrini, tecnico del Manchester City

Manuel Pellegrini, tecnico del Manchester City

LE GARE DEL SABATO – Il lunch match del sabato tra West Ham e West Bromwich apre le danze del giro di boa della campionato inglese. Entrambe le compagini non vincono da parecchio e gli Hammers proveranno con la spinta dell’Upton Park a tornare al successo, mentre agli ospiti andrebbe bene anche un pari evitando, così, di essere risucchiati nella zona caldissima. Alle 16, invece, scendono in campo le due formazioni di Manchester: il City, reduce dal bel successo sul Liverpool nel Boxing Day, è a caccia della decima vittoria all’Etihad Stadium, ma prima Tourè e compagni dovranno superare il Crystal Palace di Tony Pulis che non vuole sprofondare nuovamente nelle ultime tre posizioni; lo United, dal canto suo, vuole dare continuità ai tre successi di fila e proverà a strappare i tre punti anche sul campo del Norwich per proseguire la scalata verso i primissimi posti. Gli altri due incontri sono Hull-Fulham, con i Cottagers alla ricerca di preziosi punti salvezza, mentre al Villa Park si affronteranno Aston Villa e Swansea, con i Villans di Lambert desiderosi di interrompere la striscia negativa dei tre k.o. consecutivi. Alle 18:30 posticipo tra il Cardiff, che ha appena esonerato il tecnico Malky Mackay, e il Sunderland galvanizzato dal successo esterno contro l’Everton.

LE GARE DELLA DOMENICA – Il giorno dopo si giocano le restanti quattro partite. Alle 14:30 sono in programma due grandi match: a Goodison Park l’Everton di Martinez proverà a riscattare il passo falso di due giorni fa con i Black Cats, ma avrà di fronte il Southampton, rivelazione decaduta nelle ultime giornate, che nel Boxing Day ha avuto un guizzo importante. Che sia stata la scintilla che farà rinascere i Saints? Al St James’ Park di Newcastle arriva la capoclassifica Arsenal e si pregusta un match spettacolare. I Magpies continuano a sorprendere grazie ai gioielli a disposizione di mister Pardew, ma gli uomini di Wenger non hanno intenzione di lasciare lo scettro di campione d’inverno proprio all’ultimo turno.

BIG-MATCH CHELSEA-LIVERPOOL – Alle 17 chiudono il quadro Tottenham-Stoke City, con gli Spurs che semourinho chiama cavani vogliono rimanere aggrappati al treno delle grandi non possono più permettersi errori. Allo “Stamford Bridge”, infine, va in scena una classica della Premier League: il Chelsea di Mourinho riceve il Liverpool di Rodgers, voglioso di riscattare la sconfitta di Manchester, sorpassato proprio dai Blues. Lo Special One ha combattuto tante battaglie contro i Reds nella prima era sulla panchina della società di Roman Abramovich, che per l’anno nuovo vuole regalare al tecnico portoghese l’ennesimo top player, ma l’allenatore di Setubal vuole regalare lui una gioia al suo presidente e ai suoi supporters battendo i Reds, come una volta, e lanciare il suo Chelsea verso la testa della classifica.

Dario Greco

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *