Daniel Degli Esposti
No Comments

Il Boxing Day si chiude col botto: Manchester City-Liverpool 2-1

Il Manchester City batte il Liverpool e lo sorpassa in classifica. Arsenal primo, Reds di nuovo a -3.

Il Boxing Day si chiude col botto: Manchester City-Liverpool 2-1
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Nel posticipo del Boxing Day, grande spettacolo all’Etihad. Un errore di Mignolet condanna il Liverpool alla sconfitta contro il Manchester City: 2-1.

Dopo la grande abbuffata del pomeriggio, il Boxing Day si è concluso con uno dei migliori dessert che gli chef del calcio europeo potessero offrire: all’Etihad Stadium di Manchester,Citizens di Manuel Pellegrini hanno affrontato il caldissimo Liverpool di Brendan Rodgers. La sfida fra due delle squadre più in forma della Premier League non ha deluso le aspettative; dopo novanta minuti scoppiettanti e combattuti, la luna inglese è diventata blu. Il Liverpool non è riuscito a cavalcare l’onda lunga di Luis Suarez e ha dovuto abbandonare subito la vetta della classifica.

Alvaro Negredo sta trascinando il Manchester City a suon di gol.

Alvaro Negredo sta trascinando il Manchester City a suon di gol.

TUTTO NEL PRIMO TEMPO? Manchester City e Liverpool non hanno impiegato troppo tempo a digerire i cenoni e i pranzi delle Feste. I primi venti minuti del match hanno regalato al pubblico dell’Etihad uno spettacolo degno della miglior tradizione del Boxing Day; il possesso palla avvolgente dei Reds e la qualità dei Citizens hanno mostrato la superba qualità del calcio d’Oltremanica. Dopo che l’arbitro aveva annullato un gol a Sterling, il genio di Suarez ha fatto esplodere la partitaEl Pistolero ha cavalcato la rabbia della sua giovane ala, che ha messo sui piedi di Coutinho il pallone dello 0-1. Il meritato vantaggio del Liverpool ha provocato la reazione del City e ha trasformato un bel match in una vetrina di tecnica e agonismo: i ragazzi di Pellegrini hanno agguantato il pari grazie a un colpo di testa di Kompany e hanno risposto ad ogni avanzata dei loro avversari. A pochi istanti dal duplice fischio, l’atmosfera del Boxing Day ha contagiato il portiere ospite Mignolet, che ha indossato il vestito rosso di Babbo Natale e ha regalato a Negredo la rete del 2-1. Nella ripresa, il Liverpool ha provato in ogni modo a rimediare all’errore del suo estremo difensore, ma il calo fisico e l’imprecisione dei suoi giocatori offensivi hanno permesso a Hart di esaltarsi e di blindare il successo del Manchester City.

Suarez con la maglia del Liverpool

Luis Suarez sta incantando il mondo intero con la maglia del Liverpool.

GRANDI SQUADRE. Il posticipo del Boxing Day ha mostrato al mondo due grandi squadre, che cercheranno di giocarsi il titolo fino in fondo. Il Manchester City potrà contare sulla spinta dell’Etihad e sulla forza spaventosa di una rosa sterminata; nonostante l’infortunio di Aguero, l’impatto offensivo della squadra di Manuel Pellegrini non è calato drasticamente poiché il talento e la voglia di riscatto delle “riserve” hanno mantenuto alta la tensione all’interno del gruppo. Se l’allenatore ex-Malaga riuscirà a migliorare il rendimento esterno dei suoi ragazzi, i tifosi dei Citizens avranno modo di festeggiare parecchie vittorie e saranno autorizzati a sognare in grande sia in Inghilterra, sia in Europa. Sulla sponda Red del Mersey, Brendan Rodgers deve essere soddisfatto del clamoroso salto di qualità che la sua squadra ha compiuto nel breve volgere di pochi mesi; nel posticipo del Boxing Day, il Liverpool ha giocato un grandissimo match e ha messo in difficoltà una squadra che, all’Etihad, ha preso a schiaffi tutte le sue avversarie; se il talento clamoroso di Luis Suarez non si farà più notare per le bizze del suo lato oscuro e continuerà a riempire di magia i campi di gioco e ad ispirare le azioni dei suoi giovani compagni, la KOP potrà davvero spingere i suoi beniamini fino a quella Terra Promessa che non si tinge del rosso del Merseyside dall’ormai troppo lontano 1990. I cori e le meravigliose “sciarpate” dei fans non sono mai venute meno: basteranno, insieme al recupero di Steven Gerrard, alla crescita dei ragazzini e alle reti del Pistolero, a portare per la prima volta il trofeo della Barclays Premier League ad Anfield? Per saperlo, non resta che seguire il campionato più bello ed equilibrato del mondo; senza dimenticare che, comunque andrà, le note di You’ll never walk alone continueranno a risuonare nel cielo di Liverpool. 

La KOP, la caldissima tifoseria del Liverpool.

La KOP, la caldissima tifoseria del Liverpool.

CLASSIFICA

Arsenal 39, Manchester City 38, Chelsea 37, Liverpool 36, Everton 34, Newcastle 33, Manchester United 31, Tottenham 31, Southampton 27, Stoke City 21, Swansea 20, Hull 20, Aston Villa 19, Norwich 19, West Bromwich 17, Cardiff 17, Crystal Palace 16, Fulham 16, West Ham 14, Sunderland 13.

Daniel Degli Esposti

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *