Enrico Cunego
No Comments

Ligue 1, top 11: enorme Mavuba, super Charbonnier, decisivo Bautheauc

Nella nostra top 11 di giornata spiccano il mediano del Lille, la punta del Reims e l'esterno del Nizza. Ottimo anche Penneteau che para un rigore a Falcao

Ligue 1, top 11: enorme Mavuba, super Charbonnier, decisivo Bautheauc
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Rio Mavuba, a sinistra, autore di un'ottima prestazione contro il PSG

Rio Mavuba, a sinistra, autore di un’ottima prestazione contro il PSG

Come al solito la Ligue 1 non fa mancare gol, spettacolo e grandi giocate. Anche questa diciannovesima giornata, l’ultima del girone d’andata ha riservato grandi emozioni e molte sorprese come il ko interno del Monaco in casa contro il pericolante Valenciennes, mentre nel big match tra PSG ed il Lille i bianco-rossi hanno sfiorato l’impresa. Avvincenti anche Marsiglia-Bordeaux e Lorient-Lione, con le rimonte sia di Marsiglia che di Lorient a movimentare degli incontri che sembravano già segnati. Per quanto riguarda la nostra top 11, tanti valevoli protagonisti che schieriamo con un 3-4-3 affidato alla competenza di Ren Girard, tecnico di questo super Lille che sta facendo tremare le “miliardarie” Monaco e PSG.

DIFESA – In porta “convocazione” d’obbligo per Nicolas Penneteau, estremo difensore e punto di riferimento per il Valenciennes, che para un rigore niente di meno che a Radamel Falcao, rendendosi assolutamente decisivo nell’1-2 con cui i suoi battono in maniera clamorosa il Monaco, finora imbattuto tra le mura amiche. In difesa al centro c’è Thiago Silva, sempre insostituibile per questo PSG e punto di riferimento per tutto il campionato francese. Il centrale è la bussola di una retroguardia che contro il Lille rischia di sbandare ma che il brasiliano riesce a far rimanere solida nonostante i due gol subiti. Sulle fasce mettiamo a sinistra Rapahel Guerreiro, terzino del Lorient ed assolutamente migliore in campo nel 2-2 acciuffato in rimonta con il Lione. Il portoghese è in splendida forma e caausa enormi problemi alla retroguardia avversaria, spingendo per tutta la partita ed andando vicino al gol in un paio di occasioni. Nel finale, al 93′ ecco il cross vincente per Traorè che garantisce un pareggio insperato. A destra invece Aissa Mandi, ottimo elemeno del Reims classe 1991 e decisivo nella vittoria dei bianco-rossi contro l’Ajaccio grazie all’assist per il primo gol di Charbonnier ed a un’ottima prestazione sia in fase difensiva che in quella offensiva.

CENTROCAMPO – In mezzo al campo ecco una coppia di qualità ed aggressività formata da Alaixys Romao e Rio Mavuba, mediani di Marisiglia e Lille ed entrambi in gol contro Bordeaux e PSG. Il primo riapre la gara segnando il gol dell’1-2 in mischia, mentre il secondo firma il pareggio dei suoi con uno splendido tiro a giro, nel mezzo tanta sostanza e grinta da vendere. Come esterno sinistro è obbligatoria la scelta di Eric Beatheuc, straordinario protagonista nel 3-1 rifilato dal Nizza all’Evian. Due dei gol dei padroni di casa portano la sua firma grazie ai propri letali inserimenti in area di rigore. Perno fondamentale della discontinua formazione di Puel, rappresenta l’unica certezza per i nizzardi e siamo sicuri che presto questo giocatore potrà catturare le attenzioni di club di maggior rilievo. A destra premiamo David Ducourtioux, match winner nella clamorosa vittoria del Valenciennes sul Monaco, un gol che può valere tantissimo per il proseguimento della stagione della squadra del Nord della Francia.

ATTACCO – Al centro dell’ attacco della nostra top 11 schieriamo Gaetan Charbonnier, forse il miglior giocatore della giornata. Nel 4-1 con cui il Reims distrugge il malcapitato Ajaccio, l’ex Montpellier sigla una doppietta di pregevole fattura con due tiri al volo, lanciando poi Atar a rete nell’azione del terzo gol. Dopo un inizio difficile questo attaccante sembra essersi ambientato nella propria squadra, ci aspettiamo un continuo miglioramento. A destra ecco un altro uomo decisivo per la propria squadra: Cedric Bakambu. L’attaccante di origine maliana sigla la doppietta con cui il Sochaux affonda il Rennes, due gol estremamente fondamentali per la propria suqadra, uno su rigore ed uno di testa. A sinistra, per concludere, spazio a Jussie, punta del Bordeux, autore del vantaggio dei suoi contro il Marsiglia e giunto alla settima rete in campionato, un ottimo bottino che ne fa capocannoniere della squadra della Gironda. Un giocatore indispensabile per una squadra in costante ascesa.

Formazione 3-4-3: Penneteau (Valenciennes); Mandi (Reims), Thiago Silva (PSG), Guerreiro (Lorient); Doucourtioux (Valenciennes), Romao (Marsiglia), Mavuba (Lille), Beatheuc (Nizza); Bakambu (Sochaux), Charbonnier (Reims), Jussie (Bordeaux)

Enrico Cunego

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *