Manlio Mattaccini
No Comments

Sassuolo-Fiorentina 0-1, le Pagelle: Pegolo saracinesca, Borja Valero sottotono

Il gol di Rossi segna le sorti di un match ormai incanalato su un pareggo a reti bianche

Sassuolo-Fiorentina 0-1, le Pagelle: Pegolo saracinesca, Borja Valero sottotono
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Le pagelle: il migliore è Pepito Rossi

Le pagelle: il migliore è Pepito Rossi

La Fiorentina non s’accontenta del pareggio e Pepito Rossi all’82 mette fine alla giornata di gloria di Pegolo e con un destro letale regala ai suoi tre punti importantissimi. Vanificati dunque gli sforzi di un discreto Sassuolo, che tiene botta per tutta la partita e non riesce a capitalizzare, con un ispirato Zaza, le occasioni che una non irresistibile difesa Viola concedeva agli uomini di Di Francesco. Dopo un  primo tempo equilibrato, con i padroni di casa addirittura meglio dei più quotati ospiti, la partita cambia volto nella ripresa con l’ingresso di Pizarro, che rileva un abulico Vargas e fa le veci di Borja Valero, in una (rara) giornata d’appannamento. Fiorentina al quinto successo esterno e si gode le festività natalizie con soli tre punti di distacco dal Napoli. Per il Sassuolo, con nessun gol segnato nelle ultime tre gare, la pausa arriva nel momento giusto per ricaricare le pile e tornare a riprendere quel cammino che, dopo un avvio di torneo disastroso, aveva lasciato ben sperare per centrare la salvezza al primo anno di A.

PAGELLE SASSUOLO

PEGOLO: 7 Ordinaria amministrazione nel primo tempo, super nella ripresa e tra i migliori nelle nostre pagelle. Nulla può sul gol di Rossi, a cui prima aveva negato il vantaggio con un gran intervento. La salvezza passa dalle sue mani
MARZORATI: 5,5. Un suo svarione stava regalando un gol a Borja Valero. Rossi non gli fa fare bella figura ma se la cavicchia
BIANCO: 5,5. Molto attento per oltre metà gara, un pò meno nelle fasi finali di gioco
ANTEI: 6. Giovanissimo, alla prima stagione in A da titolare. Ha margini di miglioramento, ma non affonda
GAZZOLA: 5,5. In una giornata dove la corsia sinistra Viola non era in giornata di grazia, poteva mettere più palle al centro per Zaza
CHIBSAH: 6,5 Buona prova per li ghanese, il migliore dei suoi in mezzo al campo. Non molla di un centimetro e fa discretamente le due fasi
MARRONE: 5 Piuttosto nervoso, non riesce a trovare le giuste misure. Gioca solo un tempo: il tecnico lo fa uscire dalla mischia (46′ KURTIC: 5,5). Il suo ingresso fa numero ma poca sostanza
LONGHI: 6 Crossa, corre, tenta il gol beffando Neto. Finisce la benzina nel finale, un pò come i suoi compagni
BERARDI: 5,5 Non gioca contro la Juve, e sembra assente anche contro i Viola. Non segna più, e la classifica ne risente
ZAZA: 6,5 Centravanti vero, potente e dinamico. Neto gli nega nel primo tempo il meritato gol, lo cerca un altro paio di volte. Nella ripresa gli mancano i rifornimenti e anche lui lentamente esce dalla partita
ZIEGLER: 5,5. Non gioca proprio nel suo ruolo, però non riesce ad essere continuo e collaborare costruttivamente coi compagni
LARIBI, FLORO FLORES: S.V

Le pagelle: Zaza non basta

Le pagelle: Zaza non basta

PAGELLE FIORENTINA

NETO: 6,5 Più che un portiere sembra un libero. Esce spesso per anticipare di piede gli avversari, si esibisce anche in un tunnel come disimpegno. Ma anche tra i pali sembra aver ritrovato sicurezza: un’arma in più per la Fiorentina
TOMOVIC: 6 Una partita senza sbavature: subisce un pò Longhi ma non va mai in affanno
SAVIC: 6 Nel primo tempo è messo a dura prova dalla velocità di Zaza: nella ripresa crescono i suoi, e anche lui respira
COMMPER:5,5 All’Hoffenheim, quindi in Bundesliga, faceva parte di una difesa allegra. Ha portato questa eredita anche in Italia
PASQUAL: 5,5. Ha avuto giornate migliori, e rimedia anche un giallo
AMBROSINI: 6 Partita diligente, e addirittura sfiora il vantaggio evitato da un paratone di Pegolo
AQUILANI: 6 L’impegno c’è, i risultati meno. Poco ispirato come i compagni di reparto

BORJA VALERO: 5 Capita anche i migliori. Nelle ultime partite aveva dispensato fantasia e anche gol. Oggi indovina davvero pochi passaggi e spesso cade a terra, da solo.
VARGAS: 5 Prestazione impalpabile. Lo si nota soltanto quando lascia il posto per Pizarro
PIZARRO: 7 Il suo ingresso cambia la partita. Dialoga con Rossi, guida l’assalto finale, propizia il gol del vantaggio
ILICIC: 6,5 Le sue scorribande spesso mettono in difficoltà la difesa avversaria. Prova anche il gol, ma non cerca spesso Rossi
ROSSI: 7 Conclude alla grande con un 7 nelle nostre pagelle un 2013 iniziato con i riflettori spenti e con molti scettici sul suo vero recupero. Sigla 14 gol con dentro tante reti decisive, come quella di ieri. Prandelli vorrebbe che i Mondiali iniziassero dopodomani.
MATI FERNANDEZ, WOLSKI: S.V.

Manlio Mattaccini

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *