Daniel Degli Esposti
No Comments

Premier League: il Tottenham riparte. L’Everton si conferma

Gli Spurs battono il Southampton con una doppietta di Adebayor. La perla di Barkley regala il quarto posto ai Toffees.

Premier League: il Tottenham riparte. L’Everton si conferma
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Il Tottenham espugna Southampton e si rilancia in Premier League dopo l’esonero di AVB. L’Everton continua a sognare: quarto posto e vetta molto vicina.

La domenica della Premier League ha rilanciato le quotazioni del Tottenham e ha lanciato l’Everton in piena zona-Champions. Gli Spurs hanno espugnato il St Mary’s Stadium di Southampton con una doppietta del ritrovato Adebayor; i Toffees hanno battuto a domicilio lo Swansea City di Michael Laudrup e, in attesa di Arsenal-Chelsea, si sono issati fino al quarto posto e hanno messo nel mirino anche la vetta della classifica.

Emmanuel Adebayor ha trascinato il Tottenham nella vittoria contro il Southampton.

Emmanuel Adebayor ha trascinato il Tottenham nella vittoria contro il Southampton.

BYE AVB, HI ADEBAYOR! Nella gara più attesa della domenica, la Premier League ha ritrovato una delle squadre più attese della stagione: il Tottenham. Dopo il pokerissimo con cui il Liverpool aveva espugnato White Hart Lane, gli Spurs hanno esonerato André Villas-Boas e hanno affidato la squadra a Tim Sherwood. Il nuovo manager, che ricopriva il ruolo di coordinatore tecnico del club, ha auspicato che la storia del football londinese ripetesse il suo corso recente; l’ultima squadra della Capitale che aveva esonerato l’ormai ex “Special Two” ed aveva affidato la panchina a un allenatore ad interim aveva concluso la stagione fra le quattro regine della Premier League e, soprattutto, sul tetto d’Europa. È molto probabile che l’esempio del Chelsea di Roberto di Matteo abbia guidato – almeno in parte – la prima settimana di lavoro di Sherwood e abbia spinto il manager a superare la delusione della League Cup. Risultato? Gli Spurs sono tornati da Southampton con tre punti e con un Adebayor ritrovato; il discusso centravanti togolese ha steso i Saints con una doppietta e ha gridato al mondo la sua voglia di riscatto. Un giocatore dimenticato dal portoghese che guida la riscossa dei suoi all’esordio in Premier League del nuovo allenatore: non ricorda vagamente qualcosa? Le rivali europee del Tottenham sono avvisate.

I giocatori degli Spurs esultano dopo una delle reti di Adebayor.

I giocatori degli Spurs esultano dopo una delle reti di Adebayor.

LA CRONACA: EMOZIONI ED ERRORI. Nonostante le attese per il debutto in Premier League, Sherwood ha assistito ad una partenza non troppo fortunata; al 13°, la stella dei Saints Lallana ha portato in vantaggio i suoi. Dieci minuti dopo, i padroni di casa hanno avuto un’ottima occasione per raddoppiare, ma non l’hanno concretizzata. Gol sbagliato, gol subito; sul capovolgimento di fronte, Adebayor ha ristabilito la parità e ha cambiato verso al match. Il secondo tempo si è aperto con la sagra dei regali: il difensore del Southampton Hooiveld ha impacchettato un autogol e ha donato il vantaggio agli Spurs; Hugo Lloris ha ricambiato il favore e ha offerto a Richie Lambert l’occasione di segnare indisturbato il 2-2. Quando l’atmosfera natalizia sembrava portare le squadre verso la spartizione della posta in palio, Adebayor ha vestito i panni del Grinch e ha siglato la rete del definitivo 2-3, che ha gelato il St Mary’s Stadium. I Saints rimangono a 24 punti e al nono posto in classifica; gli Spurs salgono a quota 30 e avvicinano la zona-Europa.

Ross Barkley ha segnato la rete dell'1-2 e ha lanciato l'Everton verso la vittoria.

Ross Barkley ha segnato la rete dell’1-2 e ha lanciato l’Everton verso la vittoria.

MAGIA DI BARKLEY. L’EVERTON VOLA. Don’t wake me up! La lettera a Santa Claus di Roberto Martinez si potrebbe sintetizzare in queste brevi parole; il suo Everton continua a vincere partite difficili e sogna la Champions League. I Toffees hanno espugnato il Liberty Stadium al termine di una partita vibrante, nella quale lo Swansea aveva rimontato il vantaggio di Coleman grazie all’autogol di Bryan Oviedo. All’84°, la perla di Ross Barkley ha lanciato la sponda blue del Mersey River all’inseguimento dei Reds. Liverpool festeggia un Natale strordinario; gli Swans di Laudrup rimangono tranquilli nella pancia della classifica della Premier League.

Daniel Degli Esposti

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *