Mirko Di Natale
No Comments

Liga, Real Madrid: vincere a Valencia per restare in scia

L’impressionante cammino dell’Atletico Madrid obbliga le merengues a vincere sul campo di un Valencia in crisi di identità e di gioco. CR7 a caccia di Diego Costa nella classifica cannonieri

Liga, Real Madrid: vincere a Valencia per restare in scia
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Gareth Bale

Assenza pesante quella del gallese Bale

Qualche anno fa sarebbe stata una sfida di vertice, invece stasera sarà la sfida tra la decima in classifica e la terza. Nonostante ciò però Valencia-Real Madrid rimane sempre un incontro di tradizione e pieno di fascino, con i padroni di casa che faran di tutto per mettere i bastoni tra le ruote dell’armata bianca. L’ultima vittoria del Valencia in casa contro il Real risale al 9 maggio del 2008, un 3-0 che non lasciò spazio a repliche. Pirotecnici gli ultimi match, specie quel 6-3 tennistico con cui il Madrid di Kaka si sbarazzò dei padroni di casa il 23 aprile 2011, ma non scherza nemmeno l’ultimo 5-0 del 20 gennaio scorso.

QUI VALENCIA, PABON PARTIRA’ DALLA PANCHINA – Perso Roberto Soldado passato al Tottenham nel mercato estivo, il Valencia non ha saputo trovare un degno sostituto grazie anche alla crisi che l’affligge, che ha portato uno dei più blasonati club spagnoli alla bancarotta. La squadra che ha visto emergere talenti del calibro di David Silva e David Villa, oltre quello di Gaizka Mendieta e di tutti i componenti delle due finali filate nel 2000 e nel 2001 in Champions League è ormai sull’orlo del baratro e messo in vendita. Ciò ha inciso e non di poco sull’andamento di una classifica molto altalenante, che ha visto la squadra di Estevez conquistare 13 punti in casa e 7 in trasferta piazzandosi in decima posizione. Le armi migliori di questo Valencia sono davvero molto poche, ma uno dei talenti a cui tener più sott’occhio – oltre a quello del ventiquattrenne Parejo – ha il nome e il cognome di Dorlan Pabon, ex Parma e autore di buone giocate nel corso della Liga. Il capocannoniere della squadra è il brasiliano Jonas, pericolo numero uno della retroguardia madrilena con 8 gol messi a segno.

QUI MADRID, CHIUDERE L’ANNO AL MEGLIO – Il pareggio dell’ultimo match di campionato contro l’Osasuna ha frenato la rimonta del Real Madrid nei confronti di Barcellona e Atletico Madrid. La squadra di Ancelotti è chiamata a vincere questa sera per rispondere al 3-2 dei cugini in casa contro il Levante, dove un gigantesco Diego Costa ha trascinato i colchoneros all’ennesima vittoria in campionato. In attesa del Barcellona, impegnato a Getafe, tocca a CR7 e compagni mantenere il passo contro la stessa squadra sconfitta dall’Atletico sette giorni fa al Vicente Calderon per tre reti a zero. La buona notizia l’ha data il giudice sportivo, notificando il reintegro di Sergio Ramos nonostante l’espulsione dell’ultima trasferta, che andrà a comporre con Varane (in ballottaggio con Nacho) la coppia di centrali difensivi, mentre in attacco il ritrovato Isco sarà con Ronaldo e Di Maria parte del terzetto atomico che assisterà l’unica punta Benzema. Con la qualificazione agli ottavi in Champions e il passaggio del turno contro l’Olimpic Xativa in Copa del Rey, l’obiettivo per i Blancos è di chiudere con una vittoria questo 2013 amaro di successi.

PROBABILI FORMAZIONI DI VALENCIA-REAL MADRID:

VALENCIA (4-2-3-1): Diego Alves; Barragan, Victor Ruiz, Mathieu, Guardado; Parejo, O. Romeu; Fede, Canales, J. Bernat; Jonas. All.: Estevez.

REAL MADRID (4-2-3-1): Diego Lopez; Carvajal, Sergio Ramos, Varane, Marcelo; Modric, Xabi Alonso; Cristiano Ronaldo, Isco, Di Maria; Benzema. All.: Ancelotti.

Mirko Di Natale

Twitter: @_Morik92_

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *