Matteo De Angelis

Euro 2012 Report -9: la giornata del girone D

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

KIEV, 30 MAGGIO 2012 – Solo nove giorni al calcio d’inizio di Euro 2012. In realtà le nazionali raggruppate nel girone D, Ucraina, Inghilterra, Svezia e Francia scenderanno in campo solo lunedì 11 giugno e avranno dunque qualche giorno in più per preparare il loro esordio in questa competizione. Si partirà alle ore 18:00 con la super sfida tra Francia e Inghilterra mentre in serata alle 20:45 sarà di scena la gara tra i padroni di casa dell’Ucraina e la Svezia di Ibrahimovic. Vediamo come si stanno preparando le squadre in vista dell’esordio.

QUI UCRAINA – L’obiettivo principale di questo Europeo è stato fissato dallo stesso ct Oleh Blochin: l’Ucraina padrona di casa dovrà riuscire almeno ad ottenere la qualificazione ai quarti di finale. Non sarà facile considerando che questa è la prima volta in assoluto che l’Ucraina riesce a qualificarsi per un Europeo: finora infatti la squadra gialloblu, pur mostrando sempre una grande competitività, non era mai riuscita ad ottenere la qualificazione alla fase finale di questa competizione. La nazionale di Andrij Shevchenko si candida ad assumere il ruolo di outsider di questo girone: se infatti Inghilterra e Francia sembrano un gradino più avanti, la squadra gialloblu proverà a sfruttare il fattore campo e il calore dei propri tifosi per gettare il cuore oltre l’ostacolo. Tra due giorni è prevista l’amichevole contro l’Austria: allora forse si capirà qualcosa in più riguardo ai calciatori che potrebbero essere schierati titolari all’esordio contro la Svezia.

QUI INGHILTERRA – La squadra di Roy Hodgson proverà a portare a casa il primo trofeo europeo della sua storia: innanzitutto dovrà riuscire a superare il turno in un girone non irresistibile che però non può essere sottovalutato e che potrebbe riservare sorprese. Anche perchè la squadra di oltremanica dovrà rinunciare al bomber Wayne Rooney per le prime due gare del girone a causa della squalificata rimediata dall’attaccante del Manchester United nella partita di qualificazione contro il Montenegro. “I tre leoni” dovranno rinunciare anche a Gareth Barry, non convocato a seguito dell’infortunio all’inguine patito sabato durante l’amichevole contro la Norvegia. Il 2 giugno l’Inghilterra affronterà in amichevole il Belgio, ultima partita prima dell’esordio a Euro 2012 in programma l’11 giugno a Donetsk contro la Francia.

QUI FRANCIA – Giunta alla sesta partecipazione europea consecutiva, la Francia insegue il terzo titolo dopo una qualificazione all’ultimo respiro ai danni della Bosnia-Erzegovina. Non convocato Yoann Gourcuff che paga una stagione non esaltante nell’Olympique Lione. La squadra allenata dal ct Blanc proverà a far meglio delle ultime apparizioni internazionali dove, a parte la finale ai Mondiali del 2006 persa contro l’Italia, è apparsa quanto mai lontana dalla nazionale che ottenne il doppio successo Mondiali ’98 ed Europei 2000. L’esordio l’11 giugno non sarà dei più semplici, anche se i francesi sono in serie positiva contro l’Inghilterra. Dopo la vittoria per 3-2 in rimonta contro l’Islanda, la Francia tornerà in campo domani sera contro la Serbia.

QUI SVEZIA – Le ultime indiscrezioni sono tutte puntate su quello che potrà essere il ruolo di Zlatan Ibrahimovic nello scacchiere svedese: questa sera, nell’amichevole in programma contro l’Islanda, il ct Erik Hamren sembra deciso a voler schierare l’attaccante rossonero come trequartista alle spalle dell’unica punta Markus Rosenberg. Non prenderanno parte alla gara quattro giocatori (Anders Svensson, Johan Elmander, Mikael Lustig e Martin Olsson) che saranno tenuti precauzionalmente a riposo per via di infortuni di diversa entità. La nazionale gialloblu sta preparando al meglio l’esordio che la vedrà opposta ai padroni di casa dell’Ucraina: una sconfitta potrebbe già significare addio all’Europeo considerando che le altre due sfide saranno contro avversari ben più temibili come Inghilterra e Francia.

a cura di Matteo De Angelis

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *