Redazione
No Comments

James Blunt, analisi di un successo con polemiche

Negli ultimi mesi il singolo Bonfire Heart di James Blunt ha spopolato in Italia, contrariamente alla terra natia del cantante, come mai?

James Blunt, analisi di un successo con polemiche
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

 

James Blunt - Bonfire Night

James Blunt – Bonfire Heart

“Giorni come questi portano a…
notti come queste portano a…
un amore come il nostro.
Tu accendi la scintilla nel mio cuore di falò,
la gente come noi non ha bisogno di molto
solo di qualcuno che accenda,
che accenda la scintilla nei nostri cuori di falò”

Sarà che noi italiani apprezziamo maggiormente testi simili, che la musica d’autore è ormai a noi predisposta, forse per tradizione storica. Fatto sta che il noto cantautore inglese James Blunt sia più apprezzato all’estero che nella sua terra natia.

NESSUNO E’ PROFETA IN PATRIA – A dimostrarlo è il suo ultimo singolo, Bonfire Heart, che ha spopolato ovunque e in tanti paesi, dall’America all’Australia. Dunque, perché supporre una mancanza di apprezzamento dei suoi connazionali rispetto ad altri paesi europei? La risposta si può evincere dalla presenza del singolo nelle classifiche, dalla sua frequenza in radio e sul web e dal numero delle vendite raggiunto. In Italia, infatti, il brano resta dall’estate uno fra i più ascoltati, mantenendosi sempre fra le prime posizioni nelle classifiche italiane e nella top 20 di quella europea; è importante notare anche il numero delle vendite, che gli ha permesso di raggiungere nella penisola il Disco d’oro, contrariamente alla Gran Bretagna con cui ha raggiunto “soltanto” quello d’argento ed una breve permanenza nelle classifiche musicali.

TRADIZIONI DIVERSE – Da tale curiosità, però, vi si può trovare la dimostrazione di come l’UK non volga lo sguardo solamente verso propri generi che hanno fatto la storia della musica, ma anzi che accolga benevolmente tutte le novità. E’ interessante notare come in classifica siano presenti brani come Animals dell’olandese Martin Garrix, The Monster del rapper americano Eminem o il singolo di genere Electro house, o Synth-pop, Under Control di Calvin Harris. Un ulteriore esempio si trova nel singolo You’re beautiful di James Blunt, giudicato dalla critica inglese che il brano più noioso della musica contemporanea. Perché James Blunt con Bonfire Heart ha raggiunto maggiori consensi e traguardi in Italia e non nel paese che ha reso celebre tale genere musicale? Da De Andrè e Modugno fino ai più recenti cantautori, la musica d’autore, il folk rock, il pop melodico, ed altri celebri generi, sono entrati a far parte di un’importante tradizione artistica e culturale del nostro paese, imprescindibili e inamovibili anche ai giorni nostri. Preferiamo quindi sentire sempre le solite ricette ritmiche e melodiche, perché magari ci commuovono, ma non mettono in discussione il nostro modo di vedere il mondo.

Alessandro Triolo

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *