Vincenzo Galdieri
No Comments

Milan, la Champions ti fa bello: Atletico Madrid tosto, ma non invincibile | Faccia a Faccia

I Colchoneros sono ormai un top team, ma guai a dare per spacciati i rossoneri: in Europa sono capaci di tutto

Milan, la Champions ti fa bello: Atletico Madrid tosto, ma non invincibile | Faccia a Faccia
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Kakà Milan

Ricardo Kakà, ai tempi del Milan vincente in Europa: col suo ritorno è possibile ripetersi?

Quando suona quella musichetta, non importa chi c’è in campo. Non importa, se si indossa la maglia del Milan. Ci sono stati anni migliori, ci sono state squadre migliori. Ma anche stavolta i rossoneri ce l’hanno fatta: qualificazione agli ottavi di finale in saccoccia ed ennesima Top 16 guadagnata. Alla faccia di chi li dava per finiti, bolliti, scarsi. Loro avanti, le più quotate Juventus e Napoli fuori prima ancora di cominciare a sognare. Quella casacca in Europa vuol dire sempre una cosa: magia. Per questo motivo, non si può e non si deve temere nessuno. Nemmeno l’Atletico Madrid, senza dubbio la squadra del momento. Ma arrivando secondi, quest’anno, era inevitabile dover affrontare un top team. E per quanto i Colchoneros siano indubbiamente fortissimi, tra i top team possibili da incontrare non sono certo il più temibile in assoluto. Il Milan deve crederci: quando suona quella musichetta, i rapporti di forza possono ribaltarsi da un momento all’altro.

VECCHIA EUROPA VS NUOVA EUROPA – Il superscontro potrebbe essere sintetizzato cosi: Vecchia Europa vs Nuova Europa. Il Milan è la storia, la squadra più titolata del Continente. L’Atletico Madrid, invece, è la squadra più titolata degli ultimi tempi a livello internazionale. Due Europa League e due Supercoppe Europee: alla faccia degli italiani che la snobbano – speriamo non quest’anno – è stato proprio il duplice trionfo in EL a forgiare la mentalità vincente su scala mondiale di questa squadra, che oggi stravince il girone di Champions e gioca alla pari con Real e Barcellona in campionato proprio per la convinzione acquisita nei suoi mezzi grazie alle recenti affermazioni in campo europeo. Ma se è vero che sono forti, è anche vero che non sono imbattibili. Se parliamo di campioni assoluti, ne hanno soltanto uno: Diego Costa. Il Milan, con Kakà e Balotelli, ne conta già di più. E proprio loro dovranno trascinare i rossoneri, che da gennaio avranno qualche rinforzo di livello (Rami su tutti, non Honda che non potrà giocare in CL) da spendere per la grande sfida. In Spagna, quando l’Atletico Madrid ha beccato il Milan, hanno addirittura esultato. In Italia noi diciamo una cosa: ride bene chi ride ultimo…

Vincenzo Galdieri
Twitter: @Vince_Galdieri 

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *