Simone Viscardi
No Comments

Pagelle Lazio-Livorno 2-0: Klose letale, Paulinho invisibile

Torna a segnare il centravanti tedesco, e la Lazio trascinata da un Super Candreva vola. Nel Livorno, dove steccano le punte, si salva solo Duncan.

Pagelle Lazio-Livorno 2-0: Klose letale, Paulinho invisibile
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

LAZIO

Marchetti 6 – Spettatore non pagante per oltre mezz’ora, mai realmente chiamato in causa. Nel complesso un pomeriggio di riposo –Domenica festiva

Konko 6 – Gestisce con parsimonia le discese sulla fascia. Con una squadra così sbilanciata in avanti può permettersi di non essere un martello – Prudente

Cana 6,5 – La giornata-no di Paulinho lo aiuta a fare bella figura, ma la sua prestazione rimane di alto livello. Esce alla fine del primo tempo per un affaticamento – Muro (dal 45′ Biava 6 – Un tempo per completare il rodaggio post-infortunio – Recuperato)

Dias 6,5 – Gestisce la difesa senza strafare, con esperienza. Abbandona anche lui il campo nel finale per un piccolo infortunio –Autorevole (dal 79′ Ciani s.v.)

Radu 6,5 – Vale il discorso fatto per Konko, unito però a un’attenzione difensiva costante, da Capitano – Ordinato

Candreva 7,5 – È l’anima della Lazio. Svaria su tutto il fronte mettendoci cuore, tecnica e una mezza dozzina di polmoni. L’assist per il primo gol di Klose è pura delizia – Leader

Biglia 6,5 – La sua scheda tecnica descrive un regista, ma quello visto oggi in campo è un mediano d’altri tempi. Chiude bene e imposta l’azione, anche se il ritmo è spesso compassato – Lavoratore

Hernanes 5,5 – Parte timido, soffrendo il ruolo meno centrale in questo centrocampo “Candrevacentrico”. Cresce col passare dei minuti ma limitandosi all’ordinaria amministrazione. Da un suo tiro sporcato nasce il 2 a 0 – Compitino

Ederson 6 – Molto bene palla al piede, male quando deve passarla ai compagni. Prezioso in copertura sul regista amaranto – Alternato (dal 65′ Perea 6 – Ci mette tanta volontà per farsi vedere. Qualche guizzo, ma la Lazio del secondo tempo spinge poco – Volenteroso)

Lulic 7 – Avere giocatori così è una manna per qualsiasi squadra. Copre su tutta la fascia e corre per quattro,  rimanendo lucido quando c’è da crossare con qualità – Prezioso

Klose 7,5 – Striscia sottotraccia, quasi te lo dimentichi, ma quando c’è da colpire esce all’improvviso ed è spietato. Un palo e due gol da attaccante di razza – Black Mamba.

All. Petkovic 7 – Sa di essere sulla graticola ma rischia con una formazione a massiccia trazione offensiva. Viene ripagato con quella che, fin qui, è probabilmente la migliore prestazione stagionale –  Audace

LIVORNO

Bardi 5,5 – È assolutamente incolpevole sui gol, ma non da mai sicurezza alla difesa. Esce poco e male, contro Klose fa quello che può – Insicuro

Coda 4,5 – Partita orribile. Ammonito subito e sempre in affanno, dal suo lato nascono tutte le occasioni migliori e il gol del vantaggio laziale – Buco (dal 45′ Valentini 6: Nel secondo tempo la Lazio abbassa il baricentro,  impegnandolo meno dei colleghi ma trovandolo attento – Sufficiente)

Emerson 5 – Nel primo tempo soffre terribilmente gli inserimenti centrali di Klose e Ederson. Avrà anche uno splendido sinistro, ma quando deve fronteggiare attaccanti rapidi come quelli biancocelesti mostra il perchè sia arrivato in Serie A solo a 33 anni – Disattento

Ceccherini 6 –  Nel complesso il migliore della retroguardia livornese, sia a destra che a sinistra. Pasticcia sul tiraccio di Hernanes, consegnando a Klose l’assist per il più facile dei raddoppi – Complice

Schiattarella 5,5 – In fase difensiva soffre costantemente Lulic e Radu. Davanti si impegna e ci prova con grinta ma pochissime idee –Confuso

Luci 5 – Fatica a trovare la posizione, Ederson si sacrifica su di lui facendogli vedere pochi palloni “puliti”. In fase di copertura lascia troppo spesso solo Schiattarella – Chiuso

Duncan 6,5 – Il migliore del Livorno. Primo tempo di sofferenza – come per tutta la squadra – e ripresa più intraprendente. Da il massimo quando viene spostato sulla corsia sinistra – Decentrato

Biagianti 5 – Nella prima frazione la Lazio fa quello che vuole in mezzo. Sempre preso in mezzo non trova mai il tempo dell’interdizione. Leggermente meglio quando Nicola lo sposta più alto a pressare – Sovrastato

Mbaye 5 – È un terzino dotato di una velocità fuori dalla norma, sprecata se deve sempre accentrarsi per giocare la palla col destro – Fuori Luogo (dal 45′ Greco 5,5: Si impegna ma non da il cambio di ritmo sperato – Deludente)

Siligardi 4 – Inconcludente, svogliato, isolato, impreciso e tutta un’altra serie di aggettivi negativi – Pessimo (dal 65′ Emeghara 6 – Entra e prova a dare la scossa ai suoi, ma è troppo tardi – Elettrico)

Paulinho 4,5 – Primo tempo di rara inutilità. Sempre anticipato e incapace di giocare bene i pochi palloni lasciatigli dalla retroguarda laziale. Spreca l’unica, vera palla gol della sua squadra. Si sbatte di più nella ripresa ma senza impensierire – Scarico

All. Nicola 4 – Squadra svogliata, molle e in completa balia degli avversari per oltre 35 minuti. Mbaye a destra è sprecato, Emeghara doveva entrare prima – Schiacciato

Simone Viscardi

Contro la Lazio bruttissima prestazione per Paulinho.

Contro la Lazio bruttissima prestazione per Paulinho.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *