Redazione
No Comments

Pagelle Genoa-Atalanta 1-1: Bertolacci top, Moralez flop

Liguri meglio in avanti, la Dea brava a crederci fino alla fine

Pagelle Genoa-Atalanta 1-1: Bertolacci top, Moralez flop
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

GENOA

Perin 6,5: Sempre presente sulle uscite alte e su un paio di conclusioni targate Bonaventura-Cigarini, splendido su Denis nel finale di primo tempo, pecca sulla posizione in occasione del pari bergamasco. Un passettino più avanti…;

 Antonini 6: Tanta paura nella ripresa, quando perde i sensi per qualche istante per respingere un tiro di Scaloni. Solita sostanza, coinvolto anche lui nella distrazione sul gol realizzato da De Luca;

 Gamberini 5,5: Sempre in apprensione su Denis, soffre l’assenza di Portanova al suo fianco. Sul pari ospite ha più di qualche colpa

 Marchese 6: Vedi Gamberini, con l’attenuante di non essere un centrale di ruolo, che gli vale mezzo punto in più. Generoso;

 Biondini 6,5: Dove lo metti, lui gioca. Mediano, esterno o terzino, il rosso mediano genoano è sempre nel cuore della manovra, e supplisce con la grinta ai limiti tecnici;

 Matuzalem 6: Orfano di Kucka con cui dialogare palla a terra, ci mette un po’ prima di entrare in partita, ma se la cava con mestiere;

Prestazione positiva per Andrea Bertolacci

Prestazione positiva per Andrea Bertolacci

 Bertolacci 7 ( il migliore): Torna al gol con un bolide preciso che illude i rossoblù, poi lascia il campo per infortunio (dal 36’ st De Maio 5,5: Sul pareggio ospite fa la bella statuina anche lui);

 Antonelli 6: Cavallone di fascia, impensierisce Scaloni ma arretra troppo la posizione nel finale, quando l’Atalanta trova spazi invitanti dalle sue parti;

 Konate 5,5: Seconda presenza da titolare in campionato, ma deve ancora masticare tanto “pane duro”. Gasperini lo cambia in avvio di ripresa con (dal 10’ st Sturaro 6: Giovane ma smaliziato, dà nerbo alla mediana);

 Gilardino 6,5: Pronti, via e sfiora la rete, trovando la risposta di Consigli. Bravo nella sponda per il gol di Bertolacci;

 Fetfatzidis 6: Le zolle alte e l’erba ingrigita del “Ferraris” non lo aiutano a esprimere la solita classe. Corretta la sostituzione con (dal 14’ st Calaiò 6: Tanto mestiere, spalla preziosa per Gilardino).

 Gasperini 6: Genoa in emergenza in difesa? Lui sceglie la via dell’attacco, e per poco non viene premiato con i tre punti.

 ATALANTA

Consigli 6,5: Ascolta i..Consigli, per questa volta. Bravissimo su Gilardino, nulla può sul centro di Bertolacci;

 Scaloni 6: L’orgoglio del vecchio leone, che raramente delude quando chiamato in causa. Prezioso nell’attacco finale;

 Migliaccio 6: Centrale difensivo di emergenza, tiene botta su Gilardino che lo fa sudare freddo in diverse occasioni. Meglio in avanti;

 Lucchini 5,5: Vedi il compagno di reparto, con la distrazione sul centro dell’1-0 che lo vede involontario protagonista. Fallisce il gol del vantaggio di testa;

 Brivio 6,5: Spinta costante a sinistra, dove costringe Konate prima e Biondini poi agli straordinari. Non fa rimpiangere Del Grosso;

 Kone 6: Cavallone di fascia sempre presente negli inserimenti, ci mette il fisico ma poco piede. Da sgrezzare (dal 28’ st Brienza 6: Non ha i 90’ nelle gambe, ma a gara in corso fa sempre male. Impegna Perin);

 Carmona 6: Tanto cuore e corsa in mezzo al campo, termina in parità il duello con Matuzalem. Si perde Bertolacci sul gol ligure;

Cigarini 7: Coglie il palo su punizione, poi ispira il pari di De Luca. Nel mezzo tanta qualità: regista maturo per lidi importanti;

 Bonaventura 6: Tanto movimento, ma poco costrutto. “Jack” fa legna ma offre meno lampi del solito alla manovra atalantina (dal 40’ st Marilungo);

 Moralez 6 (il peggiore): Fastidioso e piccolo come una zanzara, crea tanta manovra ma calcia poco a rete (dal 26’ st De Luca 7: Il pareggio è un concentrato di astuzia e tempismo. Primo centro, piccolo passo verso la titolarità);

 Denis 6,5: “El Tanque” costringe Perin a un miracolo ed è l’anima offensiva dell’Atalanta. Centravanti moderno;

 Colantuono 6,5: Come il collega genoano, non muta atteggiamento pur privo di 3/4 di difesa. Il pari è giusto per quanto visto in campo.

 Luca Guerra

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *