Calogero Destro
No Comments

Sorteggi d’Europa: urna agro-dolce per le italiane

Il Milan pesca l’Atletico del “Cholo” Simeone, altra insidia turca per la Juve che trova il Trabzonspor, Il Napoli affronterà lo Swansea, sorridono Lazio e Fiorentina

Sorteggi d’Europa: urna agro-dolce per le italiane
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Quella di Nyon è un’urna dalla doppia faccia per le italiane: più benevola per quelle impegnate in Europa League, nettamente più problematica per il Milan.

I rossoneri, infatti, dovranno vedersela con una delle squadre rivelazione dell’anno: l’Atletico Madrid del “Cholo” Simeone, che in Spagna si sta mostrando all’altezza di organici del livello di Real Madrid e Barcellona.

Se è vero che sarebbe potuta andare anche peggio, di certo, il doppio confronto con i Colchoneros non sarà un impegno facile, anzi, potrà finalmente far capire di che pasta è fatto questo Milan e se l’esperienza e il blasone nelle coppe europee del “diavolo” basteranno a compensare la netta differenza a livello di gioco ed equilibri che, fino a questo punto della stagione, le due squadre hanno messo in mostra.

Mesut Ozil con la maglia dell'Arsenal

Mesut Ozil sfiderà il Bayern Monaco

GLI ALTRI SORTEGGI – Sarà una Champions scoppiettante quella che ripartirà nel 2014: i sorteggi hanno definito sfide che promettono spettacolo, a partire da Barcellona-Manchester City, che mette di fronte due degli attacchi più forti del pianeta, per arrivare al remake dell’ottavo di finale dell’anno passato fra Arsenal e Bayern Monaco: un ottimo accoppiamento per i bavaresi più scaramantici, un’occasione di rivincita per un’Arsenal diverso e, soprattutto, con un’Ozil in più.

Il Real Madrid trova lo Schalke e ringrazia, così come lo United che pesca l’Olympiacos. Per una volta, tutti gli juventini, si vedranno costretti a tifare Mourinho, che affronterà i turchi di Mancini, giustizieri della Signora.

I vice-campioni del Dortmund trovano lo Zenit di Spalletti, mentre i Il Psg di Ibra e Cavani proverà a banchettare sulle carni del Leverkusen.

 EUROPA LEAGUE – 1071 Km, solo questa la distanza che separa l’inferno dal paradiso, un inferno che però, paradiso potrebbe diventare. Il destino, infatti, darà alla Juventus la possibilità di consumare la propria vendetta europea proprio in Turchia: gli uomini di Conte beccano il Trabzonspor e, neve permettendo, dovrebbero incontrare la Fiorentina agli ottavi. La viola, infatti, ringrazia anch’essa l’urna, che per Natale ha regalato ai ragazzi di Montella il doppio confronto coi danesi dell’Esbjerg, tutt’altro che invincibili.

Fiocco rosso sotto l’albero anche per la Lazio, che pesca il Ludogorets:  squadra bulgara giovane e veloce, capace di mettere in difficoltà il Psv di Cocu nella fase a gironi, ma che lesina quell’esperienza di cui invece i biancocelesti possono far tesoro. La miglior Lazio non dovrebbe avere problemi nel passare il turno, le aquile di Petkovic, però, in questa stagione, ci hanno abituato a degli alti e bassi che negli scontri ad eliminazione diretta potrebbero rivelarsi fatali.

Infine il Napoli che dovrà vedersela con i gallesi dello Swansea guidati da un ex stella juventina: Michael Laudrup. I partenopei non possono di certo lamentarsi, ma dovranno fare particolare attenzione al talento del bomber Michu.

Ma una squadra capace di fare 12 punti in un girone dov’erano presenti Dortmund e Arsenal, dovrebbe avere pochi problemi a sbaragliare un avversario di tutt’altra portata.

Tra i match più interessanti spiccano poi Dnipro-Totthenam, Porto-Eintracht e Dinamo Kiev-Valencia.

Calogero Destro

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *