Vincenzo Galdieri
No Comments

Catania-Verona 0-0: è un pari che non serve a nessuno

Nell'anticipo della sedicesima di A etnei e scaligeri impattano: ma lo 0-0 non accontenta Mandorlini e Di Canio

Catania-Verona 0-0: è un pari che non serve a nessuno
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Toni e Jorginho

Luca Toni e Jorginho: ieri abulico il primo, assente il secondo. Ed il Verona ne risente

Nell’unico anticipo della sedicesima giornata di Serie A ben poche emozioni tra Catania e Verona: finisce 0-0. Ed è un pareggio che non accontenta proprio nessuno. In primis non soddisfa i padroni di casa, che si trovano ancora pienamente impelagati nella palude della zona-retrocessione e con una vittoria avrebbero potuto dare una svolta alla loro stagione. Invece, ultimi erano ed ultimi rimangono i rossoblu. Nonostante una gara giocata meglio, e terminata in parità soltanto per le grandi parate del portiere Rafael. Il Verona, da par suo, interrompe la striscia negativa in trasferta ma non riesce a fare quel salto di qualità fuori dal Bentegodi che sarebbe necessario per ambire all’Europa. 

RAFAEL SHOW – E’ sopratuttto il primo tempo a vedere protagonisti gli etnei. I tiri di Barrientos, Leto ed Alvarez però vengono molto ben neutralizzati da un Rafael in splendida forma. Sale un po’ più in cattedra nella ripresa il Verona, che parte con un bel tiro di Halfredsonn che lambisce la traversa di Frison. Ma gli scaligeri si espongono anche ai pericolosi contropiedi avversari, con Rafael costretto a fare da salvagente su Spolli, Castro ed Izco nel finale. Finale che regala un’ultima emozione: scorribanda di Iturbe che però sul più bello si allunga troppo il pallone e guadagna soltanto un misero corner. Si conclude 0-0, ed è un risultato che darà spunti di riflessione ai due allenatori: per ambire ai rispettivi obiettivi stagionali, bisognerà far tesoro di gare come queste e superare i propri limiti.

IL TABELLINO

CATANIA – HELLAS VERONA 0-0

CATANIA (4-3-3): 1 Frison; 2 Peruzzi (dal 90′ 18 Monzon), 6 Legrottaglie, 3 Spolli, 22 Alvarez; 8 Plasil, 13 Izco, 17 Guarente; 19 Castro, 11 Leto (dal 75′ 9 Bergessio), 28 Barrientos (dal 84′ 26 Gallardo).

A disposizione: 21 Andujar, 35 Ficara, 5 Rolin, 7 Tachtsidis, 20 Freire, 23 Boateng, 24 Gyomber, 32 Petkovic, 33 Capuano. All: Luigi De Canio.

HELLAS VERONA (4-3-3): 1 Rafael; 29 Cacciatore, 18 Moras (dal 78′ 25 Marques), 22 Maietta, 33 Agostini; 2 Romulo, 5 Donati (dal 84′ 4 Laner), 10 Hallfredsson; 21 Gomez Taleb (dal 69′ 30 Donadel), 9 Toni, 15 Iturbe.

A disposizione: 31 Mihaylov, 12 Nicolas, 3 Albertazzi, 6 Martinho, 7 Longo, 8 Cacia, 13 Bianchetti, 16 Rubin, 26 Sala. All: Andrea Mandorlini.

ARBITRO: Damato di Barletta.

AMMONITI: Izco, Toni, Spolli

Vincenzo Galdieri

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *