Simone Gianfriddo
No Comments

Ligue1, Motta-Ibra-Cavani; il PSG vola a Rennes

Il PSG vince soffrendo 3 a 1 sul campo del Rennes e vola a +5 dal Monaco impegnato alle 20:00; apre Thiago Motta, raddoppia Ibrahimovic su rigore e Cavani chiude; nel mezzo Alessandrini accorcia ma non basta

Ligue1, Motta-Ibra-Cavani; il PSG vola a Rennes
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Edinson Cavani , protagonista assoluto della vittoria del PSG a Rennes

Edinson Cavani, protagonista assoluto della vittoria del PSG a Rennes

 Il PSG di Laurent Blanc riscatta la sconfitta di Champions a Lisbona , vincendo (ma non convincendo) in casa del Rennes, A segno 3 vecchie conoscenze del nostro campionato; Thiago Motta, Ibrahimovic e Cavani. I parigini volano momentaneamente a + 5 sul Monaco di Ranieri impegnato a Guingamp alle 20:00, e si avvicinano sempre più al  “titolo” di Campione d’Inverno.  Per i bretoni Alessandrini rende meno amara la seconda sconfitta casalinga stagionale.

LA PARTITA- Il PSG vuole rimettersi in carreggiata dopo le  2 sconfitte in 6 giorni  ( una in Ligue1 ed una in Champions), e l’occasione coincide con la trasferta di Rennes, dove la squadra di casa arriva all’appuntamento con una sola vittoria negli ultimi sei match di Ligue1. Blanc schiera il giovane Digne come esterno basso di sinistra al posto di Maxwell, mentre in attacco c’è  il trio delle meraviglie Cavani-Ibrahimovic- Lavezzi; i bretoni rispondono con uno speculare 4-3-3 a proiezione offensiva con Alessandrini, Oliveira e Pitropia come terminali offensivi.

La partita inizia con ritmi molto blandi, ed i primi 10′ non risultano per nulla entusiasmanti salvo la punizione di Ibrahimovic al 6′ ‘ che esce di poco a lato. Al 20’ però a cambiare le sorti del match ci pensa Thiago Motta che dopo aver recuperato palla sulla trequarti, calcia un sinistro dal limite che si insacca all’angolino, portando in vantaggio i capitolini. Il Rennes prova a rispondere allo svantaggio aumentando significamente la pressione offensiva, ma la difesa del Psg fa buona guardia coadiuvata dalla linea mediana e dai rientri di Lavezzi e Cavani che disputano una partita di straordinario sacrificio. Verso la fine del primo parziale è ancora il Rennes che si rende pericoloso in avanti con Kana-Bijik, che sugli sviluppi di un corner grazia Sirigu calciando a lato da ottima posizione. La ripresa inizia con la compagine ospite maggiormente propositiva offensivamente, specialmente con Lavezzi che spreca un’ottima occasione al 51′ dopo essere stato assistito da Ibrahimovic in area di rigore.  Questo  però è il preludio al raddoppio targato Psg che va in  rete grazie ad un penalty sacrosanto, fischiato dal direttore di gara per  fallo di Houtondji ai danni di Matuidi; Ibrahimovic va alla battuta e realizza lo 0 a 2. Gli  uomini di Montanier cercano subito di accorciare le distanze e prima ci provano con Oliveira, poi  riescono nell’intento al 66′ con l’ottimo Alessandrini che dalla distanza  sorprende con una punizione  il non impeccabile Sirigu. Il Rennes cerca di continuare a pungere in avanti ma in maniera poco pragmatica, così che nei minuti finali è il mastodontico Cavani a realizzare il 3 a 1 che chiude la gara definitivamente e incornicia la superba prestazione dell’ex Matador di Napoli.

Blanc può sorridere per risultato e classifica ma non certamente per la prestazione dei suoi, troppo rinunciatari e poco concreti in attacco. Il Rennes continua nel suo periodo no, ed il suo feudo viene espugnato per la seconda volta.

TABELLINO-  Rennes: Costil; Danzé , Kana-Biyik, Houtondji, Emerson, Bakayoko, Makoun, Konradsen (dal 7′ Romero);  Pitroipa (dal 71′ Hunou), Oliveira, Alessandrini

PSG: Sirigu, Van der Wiel, Alex, Thiago SIlva (cap), Digne, Verratti, Matuidi, Motta, Cavani, Ibrahimovic, Lavezzi (dal 75′ Rabiot).

Gol: 19′ Motta (P), 53′ Ibrahimovic (P), 66′ Alessandrini (R), Cavani 91′.

Ammoniti: Verratti  74′ (P), Konradsen 78′  (R).

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *