Redazione

Mercato Milan al giro di Boa: se fosse proprio Boateng ad essere sacrificato?

Mercato Milan al giro di Boa: se fosse proprio Boateng ad essere sacrificato?
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Il ghanese potrebbe essere ceduto per recuperare denaro utile alla casse rossonere

MILANO – Il calciomercato non è ancora entrato nella sua fase più calda, ma quello del Milan sta ricevendo diversi scossoni proprio dai suoi uomini simbolo: in principio fu Ibrahimovic, il quale disse che il Milan non ha i soldi per comprare Top Player; quindi ecco il turno di Allegri che affermò di aver ricevuto rassicurazioni direttamente dal Presidente rossonero su Thiago Silva e su Ibra stesso in merito alla loro permanenza. Per fare cassa però qualche cessione illustre va messa in preventivo, a meno che Silvio Berlusconi non decida di mettere mano al portafoglio, e questa non ci sembra una soluzione visto il periodo di vacche magre che il movimento calcistico italiano sta attraversando. I nomi caldi del mercato rossonero in uscita potrebbero quindi essere due: Robinho e Boateng.

PIU’ BOA CHE BINHO – Per il brasiliano si è fatto avanti il Malaga che stando alle indiscrezioni avrebbe offerto ben 20 milioni di euro per il suo cartellino: se cosi fosse, in via Turati potrebbero farci più che un pensierino. Per quanto riguarda Boateng, invece, il discorso è ben diverso: non tanto quest’anno, ma soprattutto l’anno dello Scudetto rossonero l’ex Portsmouth si è rivelato una pedina fondamentale nello scacchiere di Allegri, ed è quindi molto difficile che venga venduto a cuor leggero. La questione fondamentale che potrebbe far decidere Adriano Galliani per la cessione sarebbe però l’aumento di ingaggio richiesto dall’entourage del ghanese, che vorrebbe portare gli emolumenti del proprio assistito a ben 5 milioni di euro: proposta apparentemente fuori portata per la società meneghina, che negli ultimi anni sta ingaggiando soltanto parametri zero (vedi Montolivo, ndr). A questo punto potrebbero aprirsi diversi scenari relativi al futuro del Boa. In prima fila c’è sicuramente il Manchester Utd di Sir Alex Ferguson, che sarebbe disposto a raddoppiare l’attuale ingaggio del trequartista per portarlo sulla sponda Reds di Manchester. A seguire ci sarebbero il City di Mancini, il Barcellona ed il Real Madrid di Josè Mourinho: da parte loro per adesso soltanto sondaggi e nessuna offerta concreta. Per non farsi trovare impreparato il Milan sta pensando già al post-Boa: per il sostituto il nome più in voga è quello di Paulo Henrique Ganso, tanto seguito dalla società di Via Turati la scorsa estate e nel mercato di gennaio di quest’anno. Il brasiliano convince per qualità tecniche, lo scetticismo riguarda la sua tenuta fisica.

Adesso non rimane che attendere i prossimi sviluppi: sarà davvero Kevin Prince Boateng l’agnello sacrificale del mercato rossonero?

 

Massimiliano di Cesare

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *