Redazione

Mina ci augura buone feste con il nuovo “Christmas Song Book”

Mina ci augura buone feste con il nuovo “Christmas Song Book”
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

La voce di Mina e i disegni di Giorgio Cavazzano per un Natale di prestigio. Il nuovo album "Christmas Song Book" lo dice forte e chiaro: Mina ancora c'è!

MinaTrascorrere il Natale nelle calorose e suggestive atmosfere evocate dal classico jazz e da una meravigliosa voce: ecco come leggendaria Mina ci augura le buone feste. Lo fa tramite un album, il suo “Christmas Song Book”.

L’ALBUM – Composto da 12 celebri brani della tradizione natalizia, la cantante ha puntato all’eleganza, alla raffinatezza e alla leggerezza delle canzoni, realizzando un album certamente non innovativo o originale (non credo puntasse a ciò), ma intenso e più che appropriato alla festività in questione. Fra i brani spicca il duetto con Fiorello nella canzone Baby it’s cold outside, un genere che ama anche lo showman siciliano, chiamato dalla cantante stessa per tale motivo. Le altre canzoni sono le celebri Silent Night, Let It Snow, Have Yourself a Merry Little Christmas e White Christmas, eseguite da cantanti del calibro di Frank Sinatra, Judy Garland o Ella Fitzgerald, fino alle recenti interpretazioni di Andrea Bocelli e Michael Bublè.

Ad accompagnare Mina c’è un trio formato da Danilo Rea al pianoforte, Massimo Moriconi al contrabbasso e Alfredo Golino alla batteria, che suonano da anni con la cantante cremonese. Si aggiunge in alcuni brani un’orchestra d’archi, con gli arrangiamenti del compianto Gianni Ferrio, arrangiatore e compositore di livello mondiale.

MINA “UACK” – Se per i tanti fautori della Tigre di Cremona il disco non è bastato come regalo di Natale, a compensare è la collaborazione con i prestigiosi disegni di Giorgio Cavazzano della redazione di “Topolino”. L’album, infatti, è un vero e proprio volume (CD+Libro), in cui sono state inserite 5 tra le più celebri puntate del fumetto sul Natale; anche Mina apparirà sotto le vesti del personaggio “Mina Uack”, così come è stato rappresentato Fiorello, in correlazione con il duetto citato precedentemente.

Dunque, per chi volesse vivere il Natale con la splendida voce di Mina, con le atmosfere delle ballads del periodo che cantiamo ed amiamo, non si può che ringraziare ancora una volta l’artista per il “regalo” donatoci.

Alessandro Triolo

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *