Redazione
No Comments

Sampdoria, Mihajlovic pensa solo al Chievo

Sampdoria e Chievo vogliono continuare il loro buon momento di forma: chi tra gli allenatori subentrati farà meglio?

Sampdoria, Mihajlovic pensa solo al Chievo
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Sinisa Mihajlovic, allenatore della Sampdoria

Sinisa Mihajlovic, allenatore della Sampdoria

Da quando è arrivato a Genova la Doria ha cambiato volto, racimolando 5 punti in 3 partite, due dei quali con Inter e Lazio. Stiamo parlando ovviamente di Sinisa Mihajlovic, subentrato a campionato in corso a Delio Rossi. Dopo la vittoria per 2-0 contro il Catania il serbo cerca conferme, sente la volontà dei suoi di imporre il gioco blucerchiato nel tentativo di risalire la china e regalare ancora per un altro anno il palcoscenico massimo del calcio italiano.

EDER-GABBIADINI ANTI CHIEVO – La coppia d’attacco sarà ovviamente quella che ha steso il Catania, i due che ancora non erano riusciti ad esprimersi al meglio durante la stagione dopo un precampionato brillante, Manolo Gabbiadini ed Eder.  Nelle retrovie, causa infortunio di Costa, dovrebbe esserci dal primo minuto Vasco Regini, che in settimana si è detto pronto a vestire la maglia da titolare. Oltre all’ex Empoli la difesa sarà composta da Gastaldello, De Silvestri e, anche se in dubbio per una botta alla mano, Mustafi. Centrocampo a due con Palombo e Obiang dietro i tre trequartisti Gabbiadini-Eder-Krsticic che appoggieranno Nicola Pozzi. Imporre l’idea di gioco è l’obiettivo dell’allenatore doriano, nel tentativo massimo di strappare il miglior risultato in terra veneta.

CORINI PER LA QUARTA DI FILA – Non solo la Samp ha cambiato mister e volto. Eugenio Corini ha dato nuova verve ai gialloblu che vengono da ben tre vittorie di fila. Al Bentegodi contro la Sampdoria sarà schierato un 4-3-3  Puggioni tra i pali, Frey, Dainelli, Cesar e Sardo in difesa, centrocampo composto da Radovanovic, Rigoni ed Hetemaj dietro Estigarribia, Lazarevic e Thereau.

Luca Bucceri

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *