Connect with us

Europa League

Lazio-Trabzonspor 0-0, le pagelle: Floccari flop, Ledesma al top

Pubblicato

|

Christian Ledesma, centrocampista della Lazio
Vladimir Petkovic, tecnico della Lazio

Vladimir Petkovic, tecnico della Lazio

La Lazio perde la Trebisonda, il primo posto, i suoi 600mila euro di premio e la prima fascia nella fase successiva. Lo 0-0 dell’Olimpico contro il Trabzonspor rivela una squadra sfiduciata, spenta e in regresso continuo rispetto all’avvio di stagione. L’Europa League non è più il porto sicuro di un tempo, serve cambiare rotta presto.

Berisha 6: Portiere lucido e puntuale nelle uscite, chiude bene su un retropassaggio errato di Cavanda, non fa rimpiangere il titolare della Lazio, Marchetti;

Cavanda 5.5: Tante progressioni ma pochi cross e il brivido sul passaggio a Berisha;

Novaretti 6.5: Molta concretezza e una nuova veste rispetto ai disastri delle prime uscite in biancoceleste, tiene botta su Henrique;

Biava 6: Buon rientro dopo quasi tre mesi di stop. Fascia da capitano al braccio e tanta calma, tornerà utile;

Radu 6: Sempre convincente in fase difensiva, si preoccupa di coprire le avanzate di Keita. Normale amministrazione;

Onazi 5: Tanta corsa e poca, pochissima quantità. Giusta la sostituzione con (dal 21′ st Hernanes 6: Un pò di qualità al centro della manovra, senza incidere come dovrebbe);

Ledesma 6.5: Tocchi del Ledesma che fu. Salva su Malouda e dà un pò di luce all’opaca manovra laziale;

Felipe Anderson 5,5: A volte sembra di rivedere Zarate. Porta troppo palla e la perde altrettante volte. Sbaglia un gol nel primo tempo, ma non lascia il segno. (dal 14′ st Candreva 5.5: Candreva o Candrera? Da un mese a questa parte ha perso le energie, pochi dribbling riusciti);

Ederson 5.5: Numero 10 sulle spalle, ma pochi lampi di classe. Va al tiro in una sola occasione, bella rovesciata a lato di poco nel primo tempo. (dal 30′ st Klose 6: 15 minuti di buon calcio, è l’unico con senso del gol nelle fila laziali e si vede. Tanta ruggine, ma serve come il pane a Petkovic);

Keita 5,5: E’ giovane e l’andamento a corrente alternata fa parte del gioco. Pochi spunti ma il tempo è dalla sua parte;

Floccari 4,5: Si nota solo per il codino. Poche sponde, zero conclusioni a rete, che avvicina solo di testa nella prima frazione;

Petkovic 5: Squadra sfiduciata, lui pure. Tanto turnover e pochi schemi. Ha la testa alla Svizzera?

Trabzonspor(4-4-1-1): Kivrak 6.5; Bosingwa 6.5, Yumlu 6, Bamba 6, Demir 5.5; Adin 5.5, Akgun 6, Colman 6, Malouda 6.5; Alanzinho 6 (65′ Erdogan 6); Henrique 5.5 (87′ Gural sv). A disposizione: Öztürk, Ayvaz, Aydoğdu, Ozdemir, Adrian, Janko. Allenatore: Mustafa R. Ackay 6,5.

Luca Guerra

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending