Walter Molino
No Comments

Pagelle Napoli-Arsenal 2-0: Higuain-Callejon non bastano agli azzurri

Nonostante le reti di Higuaín e Callejón e i 12 punti, la squadra di Benítez retrocede in Europa League

Pagelle Napoli-Arsenal 2-0: Higuain-Callejon non bastano agli azzurri
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Il Napoli sfiora l’impresa al San Paolo: contro un Arsenal irriconoscibile, si sveglia troppo tardi e non riesce a fare il terzo gol che avrebbe significato la qualificazione. Di seguito le pagelle dell’ultima sfida dei partenopei in questa Chapions.

NAPOLI

RAFAEL 6 – Dopo la disastrosa prestazione in campionato contro l’Udinese è chiamato ancora a difendere i pali del Napoli vista la defezione di Reina. Serata molto facile per il brasiliano: tiri in porta dell’Arsenal facciamo fatica a ricordarli. L’unica parata degna di nota nel primo tempo.

MAGGIO 6 – Il confronto con Gibbs lo vede abbastanza favorevole, specie quando il terzino dell’Arsenal si addormenta in avanti e non rientra.

ARMERO 5.5 – Tutti i tifosi del Napoli probabilmente ricorderanno l’occasione ad inizio secondo tempo con il colombiano a tu per tu con Szczesny che maldestramente tenta un mezzo cucchiaio. Peccato che diventi un semplice passaggio al portiere polacco. Per il resto molto aiutato da Callejón in copertura, si è affacciato in avanti quando poteva con la solita imprecisione in fase di cross.

ALBIOL, FERNÁNDEZ 6 – Troppo facile la partita dei centrali azzurri con quest’Arsenal rinunciatario.

DZEMAILI 5,5 – Dopo le imprecisioni mostrate contro l’Udinese, lo svizzero recupera buoni palloni oggi, ma ancora non riesce a gestire il pallino del gioco con scioltezza.

BEHRAMI 6 – Al di là di qualche errore, corre instancabilmente per tutta la metà campo dando molto fastidio ai Gunners.

PANDEV 5,5 – Sembra uno dei più vogliosi all’inizio, poi si spegne; nelle grandi partite non riesce mai a essere decisivo.

CALLEJÓN 7.5 – Il migliore in campo dei suoi. A parte il goal inutile nel finale di partita, la sua prestazione è lodevole specie per quanto riguarda la fase di copertura difensiva.

MERTENS 6 – L’olandese ormai preferito a Insigne non riesce a incidere più di tanto in attacco, pur cercando sempre di dire la sua.

HIGUAÍN 7 – Due le palle principali che gli capitano. La prima, in posizione defilata, la spara alta; alla seconda con un grande movimento non perdona e dà a tutto il San Paolo l’illusione del passaggio del turno. Stasera non gli si può rimproverare la mancanza di freddezza.

INSIGNE 5.5 – Non riesce in mezz’ora ad entrare in partita in maniera significativa. Solo una conclusione dalla distanza che non ha impensierito l’Arsenal.

ARSENAL

SZCZESNY 5 – Combina un disastro al 43° del primo tempo quando con un maldestro rinvio serve Higuaín che istintivamente mette la palla fuori di testa. Non gli si può attribuire nessuna colpa sui due goal.

GIBBS 5.5 – Qualche sbavatura difensiva, ma cerca di tenere la posizione e aiutare i compagni nei disimpegni.

KOSCIELNY 7 – Eccellente partita del difensore francese che dimostra molta classe e sicurezza uscendo palla al piede da molte situazioni difficili.

MERTESACKER 6.5 – Buona partita anche per l’altro centrale, che ha l’unica colpa della marcatura su Higuaín. Molti meriti sono dell’argentino, ma il tedesco lo fa girare troppo facilmente.

JENKINSON 6 – Prestazione ordinata, senza troppi eccessi. Per i terzini giocare sapendo di non dover prendere tre goal risulta un po’ più semplice.

ARTETA 4,5 – Con la sua espulsione mette i suoi nei guai; per fortuna dell’Arsenal il Napoli mette a segno il secondo goal troppo tardi. Rispetto alla gara d’andata giocata all’Emirates, prestazione molto inferiore.

FLAMINI 6 – Solito agonismo e irruenza (a volte anche troppa) nei contrasti.

OZIL 4 – Un fantasma. L’unica attenuante è che l’Arsenal non doveva fare la partita, ma da giocatori come lui ci si aspetta sempre tanto.

CAZORLA 6+ – Specie nel primo tempo è molto bravo con le sue doti tecniche a farsi vedere in avanti e a cercare di tenere il pallone, sostituito poi nella ripresa.

ROSICKY 5.5 – Poco apporto offensivo anche dall’esperto centrocampista dell’Arsenal che si limita ad aiutare la squadra in fase di ripiegamento.

GIROUD 5.5 – Partita praticamente impossibile per l’attaccante francese che non ha avuto nessun pallone giocabile. Deve limitarsi a far salire la squadra come può.

Walter Molino

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *