Daniele Cerato
No Comments

Champions League, Juve e Milan: è ancora tutto in una notte

Ultima giornata nel girone, e per Juve e Milan i giochi sono ancora aperti: molti bei ricordi, ma anche un precedente nefasto.

Champions League, Juve e Milan: è ancora tutto in una notte
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Non è la prima volta che, da quando esiste la Champions League ( 1992- 1993 ), Juventus e Milan si giocheranno la loro qualificazione nell’ultimo turno del girone iniziale. Scorriamo all’indietro le pagine del libro di questi venti anni di Coppa, per cercare appigli scaramantici o semplici annotazioni statistiche, e notiamo che, tutto sommato, a Juve e Milan, quando si tratta di “ Aut – aut “, “ di dentro-fuori “ le cose sono andate più bene che male.

STORIA RECENTE – Per i bianconeri, il pathos degli ultimi minuti del gironcino non è certo una novità: la prima Juve di Lippi, onusta di trionfi, sia nel 1997 che nel 1998 si trovò a disputare in casa l’ultima gara ( con Manchester United e Rosenborg ) con l’obbligo di vincere e di sperare nei risultati altrui. Situazione molto più complicata di quella di martedì dunque: vincere e sapere che avrebbe potuto non bastare. Gli esiti però furono due notti da sogno per gli juventini: i gol di Pippo Inzaghi ( a segno in entrambi i match ), e i risultati positivi dagli altri campi, permisero di superare il turno. Fu paradossalmente quando la pratica sembrava più agevole, nel vicino 2009-2010 che Madama scivolò: arrivava il Bayern a Torino e bastava non perdere; il vantaggio di Trezeguet pareva essere foriero di certezze, di un’altra notte da ricordare, ma invece quattro gol dei panzer tedeschi stesero la Juve di Ferrara che uscì mestamente dalla coppa. Passando al Milan, che per la quinta volta nella sua storia, si presenterà con due risultati su tre a disposizione, lo score è simile: tre volte ok, e un kappaò. Sono stati superati senza nemmeno troppe sofferenze gli ostacoli Salisburgo ( 1994), Schalke (2005) e Zurigo ( 2009 ). Ma rispetto a questi precedenti fortunati, molto probabilmente ai milanisti rimane tuttora più vivo il ricordo della notte da incubo di fine 1999. Il Milan campione d’Italia perse 3 a 2 dopo essere stato due volte in vantaggio con Weah e Giunti. L’avversario? Curiosamente il Galatasaray in trasferta, ovvero lo stesso scenario che attende la Juve.

Per gli juventini scaramantici dunque, ci sarebbe da fare gli scongiuri, ma l’esperienza, la classifica del girone, e la caratura tecnica ( di entrambe le italiane ) rispetto a quella delle avversarie, suggeriscono relativa tranquillità: le notizione da prima pagina arrivano una volta sola.

LA RADIODIRETTA DI GALATASARAY-JUVENTUS

Appuntamento alle ore 20 con la partitissima di Istanbul che definirà le sorti della Vecchia Signora. La radiodiretta della partita sarà trasmessa su www.sportcafe24.com, ilcatenaccio.es, ed il rinnovato canale di youtube RadioSportCafe24. Potrete interagire in diretta sulle nostre fanpage di twitter e facebook. Seguiremo anche tutte le altre gare alle 20.45 di questa ultima giornata dei gironi di Champions League.

Appuntamento ore 20.40con Diretta-Gol e Galatasaray-Juventus in web-radio diretta: solo su SportCafe24

Daniele Cerato

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *