Jacopo Gino
No Comments

Pagelle Inter-Parma 3-3: Palacio e Sansone bestie nere, Cassano e Handanovic flop

Palacio si scatena con il Parma, Sansone stessa cosa con l'Inter: giornata no per l'ex Cassano e per Samir Handanovic

Pagelle Inter-Parma 3-3: Palacio e Sansone bestie nere, Cassano e Handanovic flop
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Pagelle Inter-Parma: Sansone tra i migliori in campo

Pagelle Inter-Parma: Sansone tra i migliori in campo

Finisce in pareggio il posticipo di serie A: Inter-Parma si conclude infatti con il risultato di 3-3. Grandissima prestazione del solito Palacio, costretto come al solito a sostenere la baracca nerazzurra praticamente da solo. Show anche di Sansone che, milanista in una famiglia interamente nerazzurra, gode particolarmente a segnare contro la Beneamata (terzo gol in due stagioni contro l’Inter per lui). Handanovic protagonista della prima papera da quando è all’Inter (e forse anche da quando è in serie A). Stecca anche il grande ex: Cassano si vede veramente poco durante tutto il match e, le poche volte che è protagonista dell’azione, dimostra un egoismo in zona gol che non appartiene certamente alla sua indole; troppa forse la voglia di vendicarsi della sua ex squadra.

PAGELLE INTER-PARMA

INTER

Handanovic 5 – La papera non si può ignorare. Sugli altri gol non ha colpe ma non compie neanche grandi parate

Campagnaro 5,5 – Tutta la difesa balla, dal suo lato Sansone fa male

Ranocchia 5,5 – E’ sua la colpa sul primo gol del Parma. Poi compie due salvataggi sulla linea, ma non basta per la sufficienza

Juan Jesus 5,5 – Giovane e forse troppo inesperto. Dal suo lato però, grazie soprattutto all’aiuto di Zanetti, Biabiany non fa paura

Jonathan 6,5 – Corre, salta l’uomo e sforna assist. Ottima prestazione, di nuovo (Belfodil 5 – Niente da fare soffre troppo la pressione di San Siro)

Guarin 6 – Prova a trascinare la squadra, ma a volte risulta un po’ testardo. Il pubblico forse non lo aiuta mugugnando al minimo errore (Taider sv – entra a match finito)

Cambiasso 6,5 – Uno dei più positivi a centrocampo. Non gli si può chiedere di correre come un ventenne, ma in fase di inserimento è sempre presente

Alvarez 6 – Meno brillante del solito. Qualche giocata spettacolare ma non decisivo come ci ha abituato in questa stagione

Zanetti 6,5 – Il Tractor è ancora fondamentale: soprattutto in fase di copertura se non ci fosse lui si ballerebbe molto di più (Nagatomo 6– torna e questo è positivo, poi corre e si inserisce, risultando pericoloso davanti)

Kovacic 6 – Prove di risveglio. Punta la porta, salta l’uomo e prova più volte il tiro, non sbagliando di molto il bersaglio tra l’altro

Palacio 7 – Sempre lui. Doppietta anche stasera, è fondamentale in questa Inter.

All. Mazzarri 5 – La sua squadra è impaurita e lui non riesce a dare coraggio. 3 pareggi consecutivi non sono un cammino da grande squadra

PARMA

Mirante 6 – Prende tre gol è vero, ma su nessuno la colpa è sua

Cassani 5,5 – Si fa vedere davanti, ma dietro soffre la coppia Alvarez-Kovacic

Lucarelli 5 – Manca la marcatura sul gol del 2-2 e con una deviazione sfortunata favorisce il 3-2 di Guarin. Giornata no.

Paletta 6 – Duello ex Boca tra lui e Palacio: terminato tutto sommato in parità

Gobbi 5,5 – In fase di spinta si fa vedere molto, ma dietro soffre la coppia Jonathan-Guarin

Gargano s.v. Si fa male quasi subito, non può godersi il match con la sua ex squadra (Acquah 5,5 – fa il suo, ma è troppo falloso )

Marchionni 6 – Ha ancora tanto da dare, soprattutto in una media-piccola

Parolo 6,5 – Segna e domina a centrocampo, forse è pronto per una big

Biabiany 6 – Non fa paura come al solito, trova davanti Zanetti che di “pischelli” come lui ne ha visti tanti in carriera

Sansone 7 – Doppietta contro la sua vittima preferita e ottima prestazione in generale (Rosi s.v.)

Cassano 5 – Stecca la partita che sentiva di più in stagione. Egoista e poco lucido sotto porta; in generale fuori dal match (Amauri s.v.)

All. Donadoni 6,5 – La sua squadra fa tutto giusto e porta a casa un pareggio meritato. Se poi si nota che il Parma è andato avanti due volte a San Siro si capisce il livello della prestazione dei suoi uomini

Jacopo Gino

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *