Vincenzo Galdieri
No Comments

La margherita di Thohir: Jovetic, Pato o Lavezzi?

L'attacco non decolla, serve un campione: uscirà da questo trittico il nuovo acquisto nerazzurro?

La margherita di Thohir: Jovetic, Pato o Lavezzi?
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Punto Numero Uno: l’Inter di Mazzarri è affetta da pareggite. Gli ultimi due miseri punti racimolati con Bologna e Sampdoria suonano come un campanello d’allarme e c’è mancato poco che anche il Trapani raggiungesse i nerazzurri in Coppa Italia (da 3-0 a 3-2, ndr). Punto Numero Due: il Biscione, davanti, proprio stenta a decollare. Se non ci fosse il genio di Alvarez ad accendere questo e quell’altro, si faticherebbe parecchio a fare gol. Non inganni il fatto che la Beneamata abbia il miglior attacco della Serie A: i numeri sono frutto della grande scorpacciata iniziale, quando le cose andavano decisamente alla grande (15 gol, praticamente la metà di quelli complessivi, sono stati realizzati nelle prime 5 partite). Dalla sesta giornata in poi i nerazzurri hanno abbassato ampiamente la loro media realizzativa, anche se comunque in generale non si può certo parlare di allarme gol: anzi, difensori e centrocampisti segnano parecchio. A non ingranare è l’attacco, come detto. Palacio sembra l’unica sicurezza in un reparto dove Milito, Icardi e Belfodil per un motivo o per un altro non stanno riuscendo a dare le giuste garanzie. Serve un acquisto, Thohir se ne sta convincendo. Serve un top player. Che magari conosca già la Serie A. Uno come Pato, Lavezzi o Jovetic. 

JOVETIC, PATO, LAVEZZI: CHI ARRIVA? – Il magnate indonesiano sta sfogliando idealmente la margherita assieme a tutto lo staff dirigenziale dell’Inter. A gennaio ci si muoverà. E non è escluso che sbarchi un grande campione, ma le cose vanno fatte con cognizione di causa. Nessuna spesa folle, ma acquisti mirati. In tal senso, dal trittico andrebbe escluso proprio il Pocho: è il più reclamizzato, ma oggettivamente è difficile che il Psg lo lasci partire per meno di 30 milioni. Lavezzi ha un ruolo fondamentale e sta giocando anche titolare. Più facile arrivare agli altri due. Si è ampiamente parlato di Pato un paio di settimane fa: può essere un’idea intrigante. Rilanciare un giocatore che ha soltanto 24 anni e conosce già il grande calcio rappresenterebbe una scommessa conveniente. Il brasiliano sembrerebbe in rotta col Corinthians e magari si può prendere anche a prezzo di saldo.

Il nome nuovo, invece, porta a Manchester ed a Jojo. Proprio lui: Jovetic, sbarcato al City soltanto qualche mese fa per una vagonata di milioni. Da quelle parti però non fanno sconti e non attendono nessuno: Aguero e Negredo vanno alla grande, il reparto conta anche gente come Dzeko e Guidetti. L’ex viola è scivolato in basso nelle gerarchie di Pellegrini ed una sua cessione imminente è tutt’altro che da escludere. L’Inter sta monitorando la sua situazione, e se gli inglesi accettassero un prestito con diritto di riscatto l’affare potrebbe trovare un punto di svolta. Ma si ragiona ancora sul piano ipotetico, L’affondo non è arrivato, l’impressione però è che la preda sia stata puntata. Jovetic più di tutti, Pato a seguire e Lavezzi con probabilità bassissime. Ad oggi, il borsino di Thoir è questo. Domani si vedrà, ma una cosa è certa: il profilo del prossimo acquisto nerazzurro è stato delineato. Forte, affermato e voglioso di riscatto. Uno da Inter, insomma.

Vincenzo Galdieri
Twitter: @Vince_Galdieri 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *