Antonio Fioretto
No Comments

Coppa Italia: Inter col brivido, ok Sampdoria, Atalanta e Chievo

Si chiude il quadro degli Ottavi di Finale: Atalanta, Sampdoria, Trapani e Chievo completano la lista delle qualificate

Coppa Italia: Inter col brivido, ok Sampdoria, Atalanta e Chievo
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Coppa Italia: grande prestazione di Paloschi

Coppa Italia: grande prestazione di Paloschi

Colpaccio sfiorato. E c’è da dire che un pò c’ avrebbe pure fatto piacere. Perchè il Trapani visto ieri a San Siro è una squadra che entrata di diritto nel cuore degli appassionati italiani. Tranne in quello di Mazzarri, ovviamente. La Coppa Italia, dopo i successi conseguiti martedi da Avellino, Parma e Spezia, ha visto volare agli ottavi l’Inter, sofferente contro il summenzionato Trapani, il Chievo, l’Atalanta e la Sampdoria, ultima a giocare in ordine di tempo.

Chievo-Reggina 4-1 (16′ rig. Paloschi (C); 25′ Paloschi (C); 36′ Gentili (R); 50′ Ardemagni (C); 77′ Da Silva (C))

Partita a senso unico quella del Bentegodi, giocatasi ieri alle ore 17.00. Gli uomini di Sannino si rendono protagonisti di un match perfetto contro una squadra che vive un momento difficile, seppur in Serie B. La doppietta di Paloschi, primo gol su rigore e secondo con destro chirurgico dopo uno scambio con Acosty, da il via alla serata. Gentili prova a riaprire il match approfittando dell’ unico svarione difensivo dei clivensi che su azione d’angolo si perdono il difensore classe 1989. Poi, nella ripresa, prima Ardemagni al suo primo gol stagionale e poi Da Silva, che raccoglie di testa un cross di Sestu e insacca, chiudono la pratica. Il Chievo affronterà la Fiorentina agli ottavi.

Atalanta-Sassuolo 2-0 (54′ Konè (A), 72′ De Luca (A))

Scontro da Serie A quello andato in scena alle 19.00 in quel di Bergamo, all’ Atleti Azzurri d’Italia. Partita equilibrata nella prima frazione con occasioni da una parte e dall’altra. Poi, nel secondo tempo, le incursioni centrali dell’ undici di Colantuono decidono la partita a favore dei nerazzurri. Al 54′ è il baby Konè a sfruttare l’assist di Pugliese e con un sol tocco a tagliare fuori la difesa nero-verde, battendo poi Pomini con un destro preciso. Poco meno di venti minuti dopo, è l’altro enfant prodige bergamasco a firmare il doppio vantaggio: De Luca taglia la retroguardia di Di Francesco, Cigarini lo vede, lo serve con un lancio al bacio e il giovane attaccante mette al sicuro il risultato. L’Atalanta affronterà il Napoli agli ottavi.

Inter-Trapani 3-2 (4′ Guarin (I), 40′ Belfodil (I), 44′ rig. Taider (I), 54′ Caccetta (T), 90′ Madonia (T))

Inter in vantaggio dopo soli 4 minuti: è Guarin su punizione ad andare a segno. Al 40′ arriva il raddoppio nerazzurro, con Belfodil che, servito da Pereira, con un traversone perfetto brucia Terlizzi e va a segno. Al 44′ Iunco aggancia Guarin da dietro, è calcio di rigore ai nerazzurri: a trasformare dal dischetto ci pensa Taider. Nella ripresa arriva il gol del Trapani, al 9′: Caccetta dalla destra si presenta davanti a Carrizo e lo batte con un rasoterra. Al 45′ del secondo tempo ecco il secondo gol del Trapani, con Madonia che beffa Carrizo. E’ un finale da brividi ma a passare il turno è l’Inter, che agli ottavi affronterà l’Udinese.

Sampdoria-Hellas Verona 4-1 (15′ Sansone (S), 19′ Bjarnason (S), 63′ Longo (V), 82′ Krsticic (S), 89′ Renan (S))

E’ il match che chiude il quadro delle qualificate, giocatosi a Marassi. Una Sampdoria in versione super continua a fare bene sotto la guida di Mijhalovic. 4-1 il punteggio finale, con un Verona ammazzato da due gol per tempo e che reclama per un rigore non fischiato sul risultato di 2-1 per i padroni di casa. La Samp parte forte e tra il 15′ e il 20′ piazza un 1-2 spezzagambe: prima Sansone sfrutta un pallone vagante in area di rigore e fa gol; poi, quattro minuti dopo, Petagna sfrutta un assurdo errore di Cirigliano, tenta il destro e sulla ribattuta del portiere Mihaylov, Bjarnason fa 2-0. L’Hellas accorcia nella ripresa con Longo, già pericoloso in precedenza in un paio di occasioni. Ma negli ultimi dieci minuti i blucerchiati piazzano un altro 1-2 devastante: all’ 82′ è Krsticic a segnare un gran gol dopo un coast to coast iniziato nella propria metàcampo; al 90′ Renan chiude il cerchio, sublimando una settimana perfetta dopo il gol all’Inter in campionato. La Sampdoria agli ottavi affronterà la Roma.

IL QUADRO COMPLETO DEGLI OTTAVI DI FINALE

Milan-Spezia;

Udinese-Inter;

Fiorentina-Chievo;

Catania-Siena;

Roma-Sampdoria;

Juventus-Avellino;

Lazio-Parma;

Napoli-Atalanta

Antonio Fioretto (@FiorettAntonio)

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *