Enrico Cunego
No Comments

Parma, dopo il Varese tocca all’Inter nel posticipo domenicale

Il Parma di mister Donadoni, reduce dall'agevole 4-1 col Varese in Coppa Italia, si prepara alla trasferta di Milano contro l'Inter, in programma domenica.

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Jaime Valdes, centrocampista del Parma in gol contro il Varese

Jaime Valdes, centrocampista del Parma in gol contro il Varese

Cercasi altra impresa: è l’obiettivo del Parma, che domenica sera alle 20:45 affronterà a Milano l’Inter. Seconda trasferta consecutiva per i ducali, che due settimane fa espugnarono il San Paolo grazie ad un gol di Antonio Cassano. I tifosi emiliani sognano un nuovo colpaccio in casa di una “big”, anche per rimediare al deludente pareggio interno col Bologna nel sentito derby emiliano. Un buon viatico per l’impegno meneghino è stato l’impegno di Coppa Italia di ieri sera, che ha visto i giallo-blu prevalere per 4-1 sul Varese al Tardini.

VITTORIA FACILE –  Un ottimo test per chi è stato impiegato meno a Parma in questa stagione, come Gianni Munari o Jaime Valdes, entrambi andati in rete nella giornata di ieri. Delude ancora, però, Amauri, che nonostante l’impiego dal primo minuto non è riuscito a trovare la via del gol contro la squadra lombarda. Nel complesso la prestazione degli emiliani è stata molto buona, il Varese è stato annichilito sia dal punto di vista del punteggio che del gioco. Risultato sbloccato già al 5′, quando Valdes trova un letale tiro da i 25 metri su cui Milan non può nulla. Nella ripresa la partita si chiude tra il 52′ ed il 58′, quando prima Munari poi Palladino, autore di una bella azione solitaria; incrementano il vantaggio ducale a 3 reti. Al 69′ Rosi approfitta di un tiro di Amauri ribattuto e manda il match ai titoli di coda. Nel finale, al’88’, Damonte sorprende l’ormai assente difesa ducale.

CHI GIOCA A SAN SIRO – E’ stata comunque una importante per il mister del Parma, Roberto Donadoni, che ha potuto valutare lo stato di forma di chi gioca poco o sta attraversando un periodo difficile, come Amauri. Il brasiliano ha deluso anche ieri e presumibilmente partirà in panchina lasciando il posto a Nicola Sansone, che dovrebbe comporre il trio d’attacco con i confermatissimi Biabiany e Cassano. Dietro di loro la cerniera di centrocampo sarà formata quasi sicuramente da Gargano, Marchionni e Parolo. In difesa Cassani, Paletta, Lucarelli e Gobbi agiranno davanti ad Antonio Mirante, il portiere-sicurezza dei ducali. Nella giornata di oggi a Collecchio Cassano ha lavorato in palestra per poter recuperare al meglio dai propri fastidi muscolari, ma quasi sicuramente giocherà titolare contro la propria ex squadra domenica.

Queste le premesse con cui si va a San Siro, riusciranno i giallo-blu ad ottenere un altro risultato di prestigio?

Enrico Cunego

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *