Luca Parenti
No Comments

Frank Zappa: a 20 anni dalla sua morte, il ricordo è ancora forte

Breve biografia personale della sua vita privata, di uno dei geni musicali del 900

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Frank Vincent Zappa nato a Baltimora in Maryland da papà Francesco Zappa e mamma Rose Marie Zappa il 21 dicembre 1940. E’ stato un cantautore, compositore, arrangiatore, direttore d’orchestra, produttore discografico, regista, sceneggiatore, attore e produttore cinematografico statunitense. Tutto quello che riguarda lo spettacolo lui l’ha fatto. Ed è stato anche capace di fondere molti stili musicali come il rock, blues, jazz, fusion, avanguardia, musica classica, mettendoli tutti insieme e ottenendo un risultato che ancora oggi difficilmente si riesce ad eguagliare.

L’INFANZIA – Nel periodo che va dal gennaio del 1951 fino al 1956 la famiglia Zappa continuò a spostarsi molto, causa lavoro del padre Francesco che a Miami aveva trovato un posto nel ruolo della Difesa. Col passare degli anni inizia a delinearsi il carattere di Frank, che fù molto influenzato dalla cultura del padre. Il rapporto con il padre quindi non era dei migliori, basti pensare che Francis vietò a tutti i suoi figli di andare a trovare il loro fratello solo perché era andato a convivere con Key Sherman, senza prima sposarla (successo poi nel 1960).  Due anni prima di questo evento Frank Zappa si diplomò alla Antelope Valley High School, ma il fato strano è che ci riuscì con un voto più basso della sufficienza.

IL PRIMO STUDIO DI REGISTRAZIONE – Nel 1963 Frank Zappa va a vivere, insieme alla sua nuova compagna Lorraine Belcher, in uno studio di registrazione che aveva preso in affitto e lo chiamo Studio Z: si aggiunse con loro anche Jim Sherwood, una sorta di cameriere, perché si occupo solo dei viveri per mangiare, pane, burro di arachidi, e del purè offerto dal centro donatori del sangue, erano gli unici alimenti che si potevano permettere. La passione di Frank per il cinema fece pensare ad un giornale locale, l’Ontario Daily Report, che nel suo studio si girassero dei film a luci rosse; quindi un agente di polizia chiese in incognito a Frank Zappa di fargli una registrazione audio per ben 100 dollari, Frank accetta e mette assieme pezzi di gemiti e sospiri della sua ragazza; ma al momento della consegna vengono arrestati tutti e due con l’accusa di associazione a delinquere per la produzione di materiale pornografico, ma questa accusa cadde, il povero Frank però dovette rimanere nel carcere di San Bernardino una settimana per un altro reato minore.

IL PRIMO CONTRATTO – Nel 1965 ormai 25enne, Frank Zappa propone alla band Soul Giants di suonare le sue composizioni, quindi il gruppo si trasferì ad Hollywood in cottage, dove poterono provare le varie canzoni da suonare; in quel tempo Frank Zappa lavorò in un negozio di dischi e il suo più grande sogno era quello di suonare sullo Strip, il lungo pezzo di Sunset Boulevard a Los Angeles. Ma in quello stesso anno la MGM Verve offrì un contratto al gruppo, dando il nome alla band in “Mothers of invention”. In questo periodo Frank Zappa vive a Laurel Canyon, ospite di Pamela Zarubica, la quale anni dopo gli presentò Gail Sloatman, sua futura seconda moglie. Anni dopo in un’intervista Gail disse che si era innamorata di una delle persone più sporche del pianeta, ma che invece era sempre convinto di non usare mai droghe, e se trovava qualcuno della sua band che lo faceva lo sbatteva fuori.

Frank Zappa mori di cancro alla prostata il 4 dicembre 1993, la sua infinita produzione musicale è ancora in parte sconosciuta, ma la gestione è in mano alla seconda moglie Gail e ai figli, che stanno ancora pubblicando album in suo onore.

Luca Parenti

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *