Giuseppe Andriani
No Comments

Bundesliga: Robben da matti | L’Editoriale

In Germania vincono le prime 4, l'esterno olandese trascina il Bayern. Spettacolo tra Hoffenheim e Werder Brema

Bundesliga: Robben da matti | L’Editoriale
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Ordinaria amministrazione in Bundesliga per le prime della classe, tutte vincenti nella quattordicesima giornata, giocata tra venerdì e domenica.

Pep Guardiola allenatore del Bayern Monaco

Pep Guardiola, allenatore del Bayern Monaco

ROBBEN DA MATTI – Scuola Bayern all’Allianz Arena. Robben con una doppietta nei primi 30 minuti del match sistema la pratica Braunschweig (ancora ultima in classifica) e regala altri tre punti al solito Bayern. Nella ripresa c’è poco spazio per il tiki-taka di Guardiola, che non riesce ad addormentare la partita e rischia anche di prendere gol. Eppure fino ad ora solo 7 reti subite in 14 partite per i bavaresi, indice di una difesa che regge bene in un campionato dove si segna tanto. E nessuna sconfitta. Ma Robben merita la palma del trascinatore, da autentico leader tecnico, di quelli che parlano con i piedi. E sembra voler chiamare matti quelli che tra qualche mese decideranno di assegnare il pallone d’oro ad un altro calciatore.

NESSUN PROBLEMA PER LE INSEGUITRICI – L’obiettivo di Bayer Leverkusen e Borussia Dortmund era quello di non perdere il contatto con la vetta e di non trasformare già a Dicembre un sogno in una illusione. Kiebling, alla trecidesima rete stagionale, e Son, autore di una doppietta, schiantano il Norimberga senza problemi. Non è arrivato il passo falso desiderato dal Borussia, che comunque vince a Mainz, non senza qualche affanno iniziale. I gialloneri restano al terzo posto ma sembrano in ripresa, dopo la vittoria di mercoledì. E sabato a Dortmund arriva il Bayer Leverkusen.

MONCHENGLADBACH FORTINO, CROLLO STOCCARDA – C’è una città nella Renania Settentrionale dove non passa nessuno. E’ Monchengladbach, fortino del Borussia, che quarto in classifica ha sempre vinto in casa in questa stagione. E così è stato anche domenica scorsa, quando Raffael ha dato la vittoria ai bianconeri contro il Friburgo, scivolato al terzultimo posto.  Chi scivola sempre più in basso è anche lo Stoccarda, che sembra andare verso un’altra stagione sfortunata. Lo Schalke 04 si impone con un 3-0 che non lascia dubbi, trascinato da Farfan (doppietta).

LO SPETTACOLO DELLA ZONA RETROCESSIONE – Il vero spettacolo della zona retrocessione è quello del 4-4 tra Hoffenheim e Werder  Brema. Gli ospiti sotto di due reti fino a mezz’ora dalla fine hanno trovato il pari nel recupero, in una partita bellissima e non adatta per i deboli di cuore. Rimangono i due punti tra le squadre, appena a ridosso della zona retrocessione, dove invece perdono tutte.

Giuseppe Andriani

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *