Manlio Mattaccini
No Comments

Basket: Brindisi mantiene la vetta, Bologna perde il derby | Ottava Giornata

La capolista solitaria batte Cantù al fotofinish; bene Sassari e Varese, mentre Bologna perde il derby con Reggio

Basket: Brindisi mantiene la vetta, Bologna perde il derby | Ottava Giornata
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Pietro Aradori, protagonista contro Brindisi

Pietro Aradori, protagonista contro Brindisi

Con ancora i due nobili posticipi da disputarsi lunedi sera, la classifica dell’ottavo turno decreta ancora il dominio di Brindisi. I pugliesi resistono al ritorno di fiamma di Cantù e ottengono due pesantissimi punti e allungano a sei la stricia di vittorie consecutive. La Virtus Bologna cede ancora dopo il passo falso contro Venezia e si rende autrice di una netta sconfitta sul parquet di ReggioEmilia. Sassari, con un super ultimo quarto, espugna la città lagunare e si conferma come una vivida realtà anche in questo campionato. Adrian Banks ritorna a Varese e si vede: prima partita e primo successo, con i lombardi che interrompono la lunga serie di sconfitte e inguaiano Pesaro, sempre più solitaria sul fondo del gruppo.

SPETTACOLO A BRINDISI. Sul parquet pugliese, Brindisi e Cantù danno vita ad un match dai mille volti. L’equilibrio iniziale lascia spazio alla “fuga” dei padroni di casa, che volano anche a +19, fino all’incredibile rimonta ospite che acciuffa i padroni di casa sul 74-74. Un primo quarto equlibrato lascia spazio allo show degli uomini di Coach Bucchi, che approfittando di un periodo con scarse percentuali per i canturini, allungano in maniera apparentemente irreversibile. Un super Aradori, con 12 punti nell’ultimo quarto, conduce alla rimonta i suoi: rimonta che sarà vanificata dall’ultimo libero messo a segno da Brindisi che nn permette i tempi supplementari e inchioda il risultato sul 75-74 finale.

BOLOGNA ANCORA K.O., RINASCE VARESE. Le V nere incappano nella classica giornata no ed escono con le ossa rotte dal derby contro Reggio. Nell’anticipo del sabato gli uomini di mister Bechi non entrano mai in partita, e la solita vena di Hardy è vanificata dall’elevato numero di palle perse. Reggio, guidata da White e Cinciarini amministra bene l’incontro senza andare mai in affanno. Il finale 86-76 apre una riflessione in casa Virtus, che deve ritrovare il proprio focus dopo un ottimo inizio di stagione.
Varese aspettava una scossa, e forse l’ha trovata. Adrian Banks, figliol prodigo e riaccolto con le braccia aperte, è forse l’uomo che mancava al roster lombardo. L’americano s’inserisce perfettamente tra gli schemi già collaudati e guida i suoi verso un successo, 91-77,  mai messo in discussione contro Pesaro, a cui non basta un ispirato Pecile. Banks conclude con 24 punti e con l’abbraccio di Mister Frates, che cerca però conferme nei prossimi impegni per lasciarsi alle spalle un inizio di torneo tutt’altro che agevole.

I POSTICIPI DEL LUNEDI. Al Mediolanum Forum, Milano affronterà Roma per quello che sarà il match tra le due grandi parziali delusioni del campionato. L’Olimpia finora ha convinto più in Eurolega, ma dopo la sconfitta di misura contro Kaunas è chiamata ad un pronto riscatto davanti al suo pubblico. Per i vicecampioni d’Italia di Roma, dopo aver ingerito l’amaro boccone di dover rinunciare alla massima competizione continentale, l’occasione di ottenere il primo grande successo, più utile per il morale.
Nell’altro match, Siena ospita Pistoia per un derby toscano tutto da seguire, ma con un pronostico piuttosto sbilanciato.

RISULTATI 8°giornata:

GRISSINBON REGGIO E. – GRANAROLO BOLOGNA 86-76
SUTOR MONTEGRANARO – PASTAREGGIA CASERTA 77-94
CIMBERIO VARESE – LIBERTAS PESARO 91-77
ENEL BRINDISI – VITASNELLA CANTU’ 75-74
SIDIGAS AVELLINO – VANOLI CREMONA 77-72
UMANA VENEZIA – BANCOSARDEGNA SASSARI 87-95
ACEA ROMA – EA7 MILANO (LUNEDI ORE 20.30)
MONTEPASCHI SIENA – GIORGIOTESI PISTOIA (LUNEDI ORE 20.30)

CLASSIFICA:
BRINDISI 14
SASSARI 12
SIENA, CANTU, BOLOGNA 10
MILANO, ROMA, VARESE, AVELLINO, REGGIO EMILIA 8
CASERTA, VENEZIA, MONTEGRANARO 6
PISTORIA, CREMONA 4
PESARO 2

Manlio Mattaccini

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *