Connect with us

Buzz

Fantacalcio: i consigliati/sconsigliati della 14° giornata

Pubblicato

|

Anderson Hernanes, nuovo colpo dell'Inter

Benvenuti in questa rubrica che, giornata per giornata, vi terrà aggiornati sui nomi caldi di quello che ormai è lo sport per eccellenza degli italiani: il fantacalcio!

Vi forniremo alcuni consigli utilizzando la seguente legenda:

  • Consigliati: I giocatori che non potrete fare a meno di schierare;
  • Possibili sorprese: I nomi meno attesi che, spesso, fanno la differenza tra un risultato e un altro;
  • Sconsigliati: Coloro che sarebbe meglio non utilizzare.

Fate attenzione, perché la lista verrà costantemente aggiornata prima del calcio di inizio. Buona fantagiornata a tutti!

———————————–

Mario Balotelli si auto-consiglia al fantacalcio per la 14° giornata

Mario Balotelli si auto-consiglia al fantacalcio per la 14° giornata

Parma-Bologna

Orfana dell’attaccante Cristaldo, il Bologna fronteggia, in trasferta, una cerentola del campionato. Tenendo conto del non proprio eccellente reparto offensivo bolognese e del fatto che Diamanti si sia allenato poco e male in settimana a causa di una forte influenza, Mirante potrebbe essere una buona opzione. Cassano, invece, non potrebbe non essere consigliato. Dei rossoblu, una lieta sorpresa stagionale è Sorensen: alto, forte di testa, pericoloso nei calci piazzati. Da un lato abbiamo Parolo, invece, come piccola scommessa, sempre tra i migliori in campo, e Bianchi dall’altro, ben poco determinante nei primi match ma ben deciso a voler stupire. Chi non consigliamo e Acquah, centrocampista anti-fantacalcio, Perez, stesso discorso dell’altro, e Krhin, eterna promessa incompiuta. Forse un po’ sopravvalutato? Ah, dimenticavamo, anche se dovesse giocare Diamanti, non vale la pena di schierarlo: giocherà molto al di sotto delle sue possibilità e, tra i centrocampisti, c’è di meglio.

Genoa-Torino

Nel secondo anticipo di giornata si presentano due tra i marcatori più prolifici del campionato: Gilardino e Cerci. Non perdiamo l’occasione di schierarli, dovrebbero andare in bonus entrambi. Kucka ha stupito molti ultimamente, dato che con il cambio di ruolo sembra anche migliorato: strano per un centrocampista incontrista come lui fare l’ala, eppure… Puntiamo anche su Immobile, titolare nel solito match dell’ex. Tutti i riflettori saranno puntati su di lui. Antonelli potrebbe regalare bonus inaspettati, ma il discorso vale anche per Basha e Bovo. Biondini e Matuzalem non sono i centrocampisti che servono. Darmian, invece, dovrà contenere la costante spinta sulle fasce offerta dai genovesi.

Catania-Milan

Il Catania sta vivendo un vero e proprio incubo e, dopo anni, si riaffaccia per la squadra e i tifosi l’incubo retrocessione. I rossoneri, invece, escono vittoriosi e a testa alta dalla sfida contro il Celtic, ma l’ambiente rimane scosso dai continui battibecchi Berlusconi-Galliani. Maxi Lopez è il diamante di punta, al momento, dei siciliani: finora ha sempre fatto bene ( specialmente dopo la vicenda Icardi ) e si trova contro la squadra che l’aveva prelevato in prestito qualche stagione fa. Ci sentiamo di consigliare, oltre al solito Kakà, anche Balotelli, ritornato finalmente al gol. Ci terrà a ripetersi anche in campionato in una partita relativamente facile. A metà tra la categoria precedente e quella delle possibili sorprese c’è Barrientos, fantasista imprescindibile per la squadra di De Canio, che però viene da un brutto infortunio che l’ha tenuto fuori dai campi a lungo. Non sarà al 100%. Scommettiamo anche su Emanuelson, che potrà spingere sulla fascia senza troppi ostacoli, e Nocerino, finalmente di nuovo titolare, che ha fatto vedere buone cose in Champions League. Chi dobbiamo evitare: Legrottaglie, in evidente parabola discendente della sua carriera, Tachtsidis, sicuramente non il sostituto adatto di Lodi ( e non amato dalle redazioni dei voti ) e Abbiati, in piena influenza, che rischia anche di cedere il posto al brasiliano Gabriel.

Atalanta-Roma

Se la Roma non riesce a vincere questa, contro la squadra di Bergamo priva del tutto di difesa, non può sicuramente sognare la Champions o, addirittura, lo scudetto. Volendoci fidare della lupa, potremmo schierare tutti gli attaccanti a disposizione, ma noi ne scegliamo uno: Gervinho. Con la sua velocità farà impazzire i superstiti dell’Atalanta, ma a far ciò contribuiranno anche i piedi buoni di Pjanic, elemento chiave dei giallorossi. Anche De Sanctis dovrebbe essere una buona idea perché, si sa, la migliore difesa è l’attacco, e si prevede un dominio della sua squadra. Non dimentichiamoci però di Denis, il giocatore più talentuoso della sua squadra: se decide di cambiare gli equilibri del match, lo fa. Occhio all’imprevedibilità di Bonaventura e Moralez però, che potrebbero regalare qualche gioia inaspettata. Lo stesso si può dire di Benatia, che con la testa ci sa fare. No alla difesa dell’Atalanta, inventata con giocatori riadattati e a Dodo, punto debole tra i titolari di Garcia.

Cagliari-Sassuolo

Quale migliore occasione di tornare al gol per Sau, a secco da troppe partite? Anche Nainggolan non regala gioie da un po’, puntiamoci. L’uomo più pericoloso dei neroverdi è sicuramente Berardi, ma quello che farà più male sarà Zaza. Si prevede un buon match anche da parte di Schelotto. C’è un nome, invece, che ultimamente sembra essere scomparso nel dimenticatoio, tra vari infortuni e prestazioni anonime: il buon vecchio Cossu, chissà se ancora qualcuno l’ha nelle proprie fantasquadre. Ci crediamo? Pegolo, invece, si sta confermando ai livelli delle ultime stagioni. Un sottovalutato pazzesco. Anche il suo compagno Acerbi sembra in ripresa. Conti non farà bene anche stavolta, ma peggio di lui faranno Marzorati e Kurtic.

Chievo-Livorno

Non si prevede una partita né divertente, né ricca di gol. Più probabile, però, che a regalare bonus siano i giocatori in maglia amaranto piuttosto che gli avversari, quindi facciamo un pensierino su Paulinho, che si riaffaccia nell’undici titolare dopo la squalifica e Bardi. Forniranno una buona prestazione anche Puggioni e Dramè. Sulle fasce dei veronesi troviamo due elementi, Estigarribia e Sestu, che hanno reso molto meno del previsto. Che con Corini al comando possa esserci una svolta? Chissà. Ceccherini è un giovane che sta stupendo in molti. Scommettiamoci sopra. Non dobbiamo spendere una lira, invece, su Dainelli e Rinaudo.

Inter-Sampdoria

Troppi i punti persi per strada dai neroazzurri, serve una svolta. In questi momenti si devono risvegliare i due uomini di maggior talento, Alvarez e Palacio, nelle ultime apparizioni più anonimi del solito. Ma a fronteggiarli ci sarà una squadra vogliosa di rivalsa, in cui saranno Obiang e Pozzi due tra i protagonisti. Puntiamo anche su Handanovic, uno tra i migliori nel suo ruolo in Europa. Da Jonathan non sappiamo più che aspettarci ogni Domenica mentre, tra gli ospiti, figura un certo Soriano che, nel nuovo ruolo, pare particolarmente ispirato. Attenzione, non fatevi illudere: Pereira, probabile sostituto del giapponese Nagatomo, non farà per niente una bella impressione, così come Taider. Sembra fatto apposta, ma i nomi degli sconsigliati della Sampdoria sono simili: Da Costa e Costa. Evitiamoli.

Juventus-Udinese

 Torna la difesa titolare juventina al completo: Chiellini, in particolare, ci terrà a fare bene. L’uomo in più della squadra, Conte, l’ha da anni ormai: risponde al nome di Vidal, che si è anche portato un bel pallone a casa dopo la tripletta in Champions. Non deluderà. L’Udinese parte decisamente sfavorita, però facciamo attenzione a non sottovalutare il potenziale friulano che porterà minacce soprattutto con Pereyra e Lazzari. Vucinic partirà, probabilmente, titolare: quale migliore occasione per dimostrare di essere ancora una pedina importante nello scacchiere di conte? Anche Marchisio quest’anno ha fatto ben poco, deve sbloccarsi. In casa Udinese il giocatore determinante potrebbe essere Basta, anche se il nuovo ruolo interpretato non lo rispecchia a modo. Non schieriamo Bonucci, scosso dalle voci di mercato, De Ceglie ( sempre che qualcuno abbia avuto l’idea di acquistarlo ) e Pinzi.

Fiorentina-Hellas Verona

Faccia a faccia tra due squadre che fanno del bel gioco la propria filosofia di squadra. Non si discute sulla validità di elementi come Borja Valero e Rossi, ma stupirà altrettanto Pasqual sulla fascia di sua competenza. L’osservato speciale del match è Toni, che ci terrà a far bene, specie nella piazza che lo ha ospitato calorosamente l’anno scorso. Anche Jorginho farà un’eccellente prestazione. Occhio a Joaquin, Gonzalo Rodriguez e Pizarro da un lato e Martinho dall’altro: non deluderanno. Lo stesso non si può dire per Roncaglia e Hallfredsson.

Borja Valero, centrocampista della Fiorentina, si lamenta con chiunque abbia deciso di non scommettere su di lui al fantacalcio

Borja Valero, centrocampista della Fiorentina, si lamenta con chiunque abbia deciso di non scommettere su di lui al fantacalcio

Lazio-Napoli

Match di lusso nel posticipo di giornata: la Lazio ha bisogno di dare una svolta a questo anonimo campionato, mentre il Napoli è troppo incostante per poter puntare al traguardo massimo. Entrambe giocano per vincere, ma i partenopei sembrano leggermente favoriti: mentre, della squadra di Petkovic, consigliamo di puntare su Hernanes, autore di una formidabile partita in Europa League, e Candreva, dall’altra parte non esitiamo a schierare Callejon e Higuain. Tra i nomi a sorpresa non può mancare Konko: di sicuro non è un portatore di grandi bonus, ma se l’avete acquistato non abbiate timore a schierarlo, dato che si troverà a contenere Reveillere, da troppo tempo fermo. Occhio anche a Floccari, se l’allenatore deciderà di puntarci. Due le scelte tra i giocatori del Napoli, invece: Reina che, un po’ inaspettatamente, si sta confermando tra i migliori interpreti del campionato, e Maggio, che avrà l’occasione di riscattarsi dopo prestazioni sottotono. Chi subirà più l’impatto del match sarà Cana, da cui non si aspettano faville.

 

Andrea Siino

SPORTS AGENCY SC24

Pubblicità

Facebook

BETCAFE24

Trending