Connect with us

Champions League

Celtic-Milan 0-3, le pagelle: Kakà incanta e Mario ritorna Super

Pubblicato

|

Ricardo Kakà a segno
Mario Balotelli, autore del pareggio

Mario Balotelli, attaccante del Milan

MILAN

ABBIATI 6,5: Non è ancora tempo di abdicare per il portiere di  Abbiategrasso che nelle grandi occasioni dimostra di essere ancora all’altezza della maglia che indossa nonostante qualcuno provi a dargli del pensionato. Difende la porta con grande sicurezza e con una parata d’istinto sul tiro di Van Dijk, che poteva costare il pareggio, tiene a galla la squadra

ABATE 6: Il pestone rimediato alla caviglia a pochi minuti dall’inizio della partita limita la prestazione del terzino rossonero che comunque stringe i denti per tutto il primo tempo. Dal 48′ Nocerino 6: Si rivede, dopo vari problemi muscolari e tanta panchina, il numero 23 del Milan che appena entrato offre a Zapata il pallone del 2-0. Bentornato.

ZAPATA 6,5: “Date a Cesare quel che è di Cesare”. Finito nel mirino sabato sera a San Siro nei tanti striscioni di protesta della Curva Sud, il colombiano viene spesso criticato per le sue disattenzioni in fase difensiva. Stavolta niente errori. Al 49′ trova la rete del 2 a 0 da calcio d’angolo di Birsa.

BONERA 6,5: Impeccabile. A parte una svista ma poi rimediata su Samaras, il difensore blocca sul nascere tutte le iniziative degli scozzesi

EMANUELSON 6: Ripiega in difesa per dare una mano alla squadra ma in fase offensiva incide poco

POLI 6: Prima come interno destro poi come terzino quando Abate è costretto ad uscire per infortunio. In entrambe le situazioni sempre grandissimo impegno

DE JONG 6: Partita ordinaria per l’olandese che lotta in mezzo al campo concedendo pochi spazi agli avversari

MONTOLIVO 6: Nel primo tempo si sacrifica nel ruolo di mezz’ala sinistra soffrendo però la posizione, nella ripresa l’infortunio di Abate lo riporta nel suo vecchio ruolo dove il capitano comincia a convincere e chiude in bellezza regalando lo splendido lancio per Balotelli che porta il 3 a 0

BIRSA 6: Partita sottotono ma i due corner da dove nascono i gol di Kakà e di Zapata sono opera sua. Basta e avanza.

KAKA’ 7,5 (IL MIGLIORE): Al termine della sua partita si prende gli applausi del Celtic Park dove nel 2007 ha realizzato uno dei gol più belli della sua carriera e dove ieri ha convinto anche gli ultimi scettici che non credevano in lui. Si è messo sulle spalle il suo Milan: realizza un gol di testa al 13′ minuto e va vicino al raddoppio con un tiro a giro dai 20 metri che esce di poco dalla porta avversaria (Ah se fosse entrata!). Se questi sono gli ultimi giorni di Galliani al Milan, il ritorno di Ricky è l’ultimo di una serie di regali che Adriano ha fatto al Diavolo: il ritorno di un Campione. Dal 80′ Robinho s.v.: Non fa praticamente nulla ma riesce comunque ad infortunarsi alla spalla

BALOTELLI 6,5: Se ci sei, batti un colpo. E’ quello che gli hanno chiesto i tifosi stanchi del suo atteggiamento apparentemente svogliato in campo. Balotelli risponde alla sua maniera: partita di grande sacrificio, di corsa, subisce falli senza fiatare e alla fine arriva anche il gol che chiude definitivamente i conti

CELTIC

FORSTER 6: Incolpevole in tutte e tre le conclusioni rossonere

LUSTIG 6: Cerca di spingere in avanti ma non si rende mai pericoloso

AMBROSE 5,5: Nel primo tempo riesce a contenere discretamente bene Balotelli ma è nel secondo tempo che compie l’errore che macchia la sua partita: si dimentica di marcare Zapata che lo punisce siglando la seconda rete del Milan

VAN DIJK 4: Un disastro completo. Si perde Kakà in area sull’occasione del primo gol, si divora l’occasione del pareggio sparando il pallone addosso ad Abbiati e infine lascia andare Balotelli sul 3 a 0

IZAGUIRRE 5,5: In fase difensiva va in difficoltà e in effetti la sua partita poteva finire anche prima quando commette un brutto fallo su Balotelli che poteva costargli anche il cartellino rosso

FORREST 6: Uno dei pochi a rendersi davvero pericoloso. Dal 81′ Rogić s.v.

KAYAL 5,5: Spreca un’occasione a pochi minuti dall’avvio e per il resto si dimostra sempre disordinato. Dal 31′ Ledley 5: Lento ed impreciso, non aiuta i suoi

MULGREW 6: Cerca di impostare il gioco e di inserirsi ma è una partita persa contro i centrocampisti del Milan

BOERRIGTER 6: Va vicino al gol con una punizione deviata in calcio d’angolo

COMMONS 5,5: Prova ad inventare per Samaras ma sbaglia quasi sempre l’ultimo tocco. Dal 65′ Stoke s.v.

SAMARAS 5: Con i suoi centimetri ovrebbe essere l’uomo più pericolo del Celtic ma Zapata e Bonera riescono contenerlo per tutta la partita

Nicoletta Pezzino

SPORTS AGENCY SC24

Pubblicità

Facebook

BETCAFE24

Trending