Connect with us

Bundesliga

Bayern Monaco, Guardiola a caccia della “talpa”

Pubblicato

|

C'è una talpa in questo gruppo vincente?

C’è una talpa in questo gruppo vincente?

Chiamatelo l‘ispettore Guardiola. Il tecnico del Bayern è furioso è vuole assolutamente smascherare il colpevole facendogli passare guai seri. Ma che è successo? A quanto pare sabato mattina, sfogliando le pagine della “Bild“, il celebre tabloid di lingua tedesca più venduto in Germania, l’ex allenatore del Barça ha trovato le tattiche e gli schemi di gioco in vista dell’imminente partita con il Borussia Dortmund, poi dominata e vinta col punteggio di 0-3. Ma la convincente vittoria non ha ridato il buonumore al tecnico, che si è letteralmente imbufalito per la fuoriuscita di informazioni verso l’esterno. Quelle che dovevano rimanere informazioni top-secret sono state pubblicamente messe sotto gli occhi di tutti i tedeschi. Chiaro che c’è la misteriosa presenza di un informatore interno alla società, con la possibilità che addirittura questo informatore sia proprio un giocatore della rosa bavarese. Una situazione che non va giù a Guardiola, pronto a sguinzagliare perfino investigatori privati per scovare il colpevole, il quale, anche da quanto dichiarato dal presidente della giunta direttiva, Karl Heinz Rumenigge, rischia pesanti sanzioni.

LA SFURIATA- Ed è ancora la Bild a riportare il duro discorso fatto da Guardiola ai propri giocatori durante l’allenamento del sabato mattina. Il tabloid riporta le seguenti parole: “Chiunque sia, cadrà qualche testa. Lo caccio, non giocherà più con me”. Ciò che è curioso riguarda il fatto che anche questa discussione doveva essere segreta, ma a quanto pare nemmeno queste parole sono passate inosservate. Chiaro che ora il tecnico cercherà di risolvere questa fastidiosa situazione, che se protratta per troppo tempo potrebbe portare tensioni nel gruppo. E sul fatto che Guardiola non scherzi lo testimoniano i vincenti trascorsi a Barcellona. E’ risaputo infatti che il catalano ha fatto pedinare e messo sotto osservazione gente come Piquè, Ronaldinho, Eto’o e Deco. “Era ossessionato dalla vita privata dei giocatori, non voleva che esagerassero perché temeva che non avrebbero poi reso al top in campo“, ha dichiarato una fonte interna al Barcellona.

La presunta talpa del Bayern è avvisata: l’ispettore Guardiola è deciso a smascherarlo e qual’ora dovesse essere scoperto il suo futuro al Bayern potrebbe essere davvero in serio pericolo.

Enrico Cunego

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SPORTS AGENCY SC24

Pubblicità

Facebook

BETCAFE24

Trending