Connect with us

Football

Pagelle Livorno-Juventus 0-2: Llorente es magico, Vidal total player

Pubblicato

|

Llorente raddoppia, Pagelle Juventus
Arturo Vidal, Juventus, Serie A

Arturo Vidal, un fenomeno a Livorno: impeccabile anche in difesa

LIVORNO

BARDI 6,5 – Incolpevole sui gol, bravissimo su Asamoah e Pogba. Si conferma un prospetto interessantissimo.

CODA 5 – Travolto dallo strapotere di Tevez e Llorente, rischia anche l’autogol. Pomeriggiaccio.

RINAUDO 5 – E’ un ex, ma non sente troppo quest’aspetto perchè di fatto alla Juve ha giocato ben poco. Llorente comunque gli fa vedere i sorci verdi, senza che lui riesca ad opporsi in nessun modo.

CECCHERINI 5,5 – Un po’ meglio degli altri, ma anche lui crolla copiosamente nella ripresa dopo un buon inizio. Dall’86’ GEMITI sv

MBAYE 5,5 – Buona fisicità, ma è ancora tanto acerbo. Dall’81’ PICCINI sv

EMERSON 6 – Tra i migliori dei suoi: ragiona, fa ripartire l’azione e difende bene. Ma probabilmente dalla prossima gara verrà richiamato dietro, la sua assenza si sente troppo.

SCHIATTARELLA 6 – Rapido, determinato e deciso, se la cava tutto sommato discretamente contro i titani bianconeri. Non era facile.

LUCI 6,5 – Vedere ciò che gli tributa la Curva è bello, bellissimo. E giusto. Lui ripaga l’affetto con una prova di livello, unico davvero sopra la sufficienza. Il Livorno se lo goda.

GRECO 5,5 – Cosi e cosi, va a tratti.

SILIGARDI 5,5 – Comincia in maniera incoraggiante, poi cala assieme a tutta la squadra.

EMEGHARA 6 – Quando parte in progressione fa paura. Se migliora a livello tecnico può diventare anche un grande attaccante, però deve migliorare: troppi stop e passaggi sbagliati. Ma il potenziale c’è.

All. NICOLA 6 – Imbriglia la Juve per un tempo, di più e per di più senza Paulinho, non poteva fare.

JUVENTUS

BUFFON 6 – 500 gare in A, ma, ci tiene a specificare lui, anche 37 in B. Si gode tutto ciò senza toccare un pallone.

CHIELLINI 6 – Diligente, deciso e duro quando serve. E’ tornato Chiello. 

CACERES 6 – Pochi pericoli dalle sue parti, si destreggia bene.

VIDAL 7,5 – Questo giocatore è qualcosa di incredibile. Spostato in difesa vista l’emergenza totale, si disimpegna da centrale navigato. Come se niente fosse, come se (anche) quello fosse il suo ruolo. Ci si comincia a chiedere se esistano al mondo giocatori completi come lui. E ci si comincia a rispondere che probabilmente no, non ne esistono. Mostruoso.

PADOIN 6,5 – Diligente e propositivo, sembra trovarsi meglio sull’esterno in questa Juve. Non salta l’uomo, è vero, ma fa una partita di grande sostanza.

POGBA 7 – Pogba fa rima con qualità. Sempre. Dopo un periodo di appannamento è tornato più forte di prima. Disegna il cross per il gran gol di Llorente, prova a trovare la rete personalmente con un gran tiro su cui Bardi si supera. Che giocatore.

PIRLO 6 – Sbaglia qualche pallone di troppo, che di solito non è una sua caratteristica. Ma nei momenti clou c’è sempre. Una partita non eccellente può farla anche lui, una partita non sufficiente invece è quasi impossibile.

MARCHISIO 6 – Voto di stima, perchè questo giocatore sembra essersi perso. Non c’è la verve, non c’è lo squillo. C’è l’impegno, quello sempre, ma non sembra affatto il vero Marchisio. Qualcuno dice che sta subendo l’esplosione di Pogba e la definitiva consacrazione di Vidal, ma giocare con due campioni del genere dovrebbe essere uno stimolo, non un’arma di distruzione. E’ una tesi che non regge. Marchisio deve soltanto ritrovare se’ stesso, ed i tifosi sono sicuri che lo farà.

ASAMOAH 6,5 – Sempre sul pezzo, sempre in movimento. Alla carica. Bravo a svariare su tutto il fronte del centrocampo. Tira anche bene. Se saltasse un po’ di più l’uomo sarebbe un esterno perfetto. Dall’ 89′ PELUSO sv – Toh, chi si rivede.

TEVEZ 7 – La grinta, la determinazione ed anche la classe. Giocatore fantastico. Segna su assist di uno scatenato Llorente, poi lo indica come a dire “Il gol è suo” e gli sale in spalla. Il gigante e l’Apache. L’intesa cresce sempre più, la Juventus gode. Dall’81’ VUCINIC sv – Di nuovo: toh, chi si rivede!

LLORENTE 7,5 (IL MIGLIORE) – Fenomenale. Segna un gol da campione vero, con una voleè che spiazza l’incolpevole Bardi. Poi lavora un pallone splendido per Tevez, che imboccato in quel modo non può assolutamente sbagliare. Sta diventando sempre più importante per questa Juve. I top player si comprano anche a costo zero, non c’è bisogno di spendere vagonate di milioni. Dall’81’ QUAGLIARELLA sv

All. CONTE 7 – Juventus impeccabile, cinica, concreta, bella. Tornata la forma fisica è tornata a schiacciare tutti. Tevez-Llorente sono qualcosa di incredibile: adesso si che c’è una coppia di mostri davanti. E quello fa la differenza. Soprattutto in partite bloccate come questa.

Vincenzo Galdieri

Twitter: @Vince_Galdieri 

 

 

 

 

 

 

 

 

SPORTS AGENCY SC24

Pubblicità

Facebook

BETCAFE24

Trending