Connect with us

Football

Bologna-Inter 1-1: Kone incubo di Mazzarri

Pubblicato

|

Ricky Alvarez con la maglia dell'Inter
Alessandro Diamanti

Alessandro Diamanti, attaccante del Bologna

LA PARTITA

93′ – AL DALL’ARA BOLOGNA-INTER TERMINA SULL’1-1

91′ – INTER SFORTUNATA: non una ma ben due occasioni. prima Rolando di testa costringe Curci alla gran parata poi Juan Jesus colpisce la traversa. L’inter merita la vittoria.

90′ – Ci prova disperatamente Alvarez dalla distanza ma la sua conclusione non centra la porta; Bologna ormai chiuso dietro.

88′ – Mazzarri mette un attaccante in più: fuori Campagnaro dentro Belfodil.

83′ – I giocatori del Bologna sono esausti, in particolare Morleo che ha rischiesto assistenza medica a causa dei crampi

74′ – Da circa 10 minuti il Bologna non riesce più a dimostrarsi pericoloso; strapotere Inter.

73′ – OCCASIONE SORPASSO INTER: Guarin si sta dimostrando troppo fumoso questa sera; non trova lo specchio di porta neanche calciando dai pressi del dischetto.

71′ – L’inter inizia ad accusare la perdita di lucidità: sul cross di Cambiasso nessun giocatore si è proposto in avanti. Bisogna aspettarselo dopo 60′ a pieno regime.

66′ – ESPULSIONE BOLOGNA: Morelli, vice allenatore del Bologna, si fa espellere per proteste.

63′ – CURCI STREPITOSO su Guarin che calcia a 10 metri dalla porta; calcio d’angolo per l’Inter.

58′ – Inter vicina al gol fortuito con Cambiasso che per un pelo non deposita la palla in rete con la coscia.

55′ – REAZIONE BOLOGNA: Bianchi costringe al grande intervento Handanovic con un tiro dalla media distanza.

53′ – PAREGGIO INTER: Lancio lungo di Jonhatan che arriva dalle parti di Sorensen; il difensore colpisce di testa e batte Curci. Dovrebbe essere autorete

46′ – VIA AL SECONDO TEMPO

47′ – TRAVERSA INTER: Guarin colpisce la traversa da calcio piazzato conquistato in precedenza da Palacio.

44′ – OCCASIONE INTER: Alvaro Pereira non trova la porta clamorosamente dopo una bella discesa di Taider sulla destra.

38′ – OCCASIONE INTER: Jonhatan serve con un cross perfetto Palacio che liberatosi di Sorensen non inquadra la porta di testa.

35′ – Ammonizione giustissima nei confronti di Morleo per un’entrata su Taider

31′ – La partita è divertentissima: le due squadre sono ormai lunghe e concedono pazi.

29′ – Conclusione velleitaria dai 30 metri di Palacio; l’attaccante si era liberato bene dei due diretti marcatori ma la conclusione è stata pessima.

26′ – OCCASIONE BOLOGNA: Campagnaro ripete l’errore di Taider e si fa soffiare palla da Morleo che serve Diamanti in area ma la conclusione viene ribattuta.

25′ – PRIMO CAMBIO INTER: fuori Nagatomo per problemi muscolari; dentro Pereira

16′ – Il Bologna dimostra di non aver paura e continua a tirare verso la porta nerazzurra; questa volta la conclusione di Morleo viene respinta dalla difesa interista.

14′ – OCCASIONE PAREGGIO INTER: Sorensen sbaglia la chiusura difensiva su Palacio che ha la possibilità di pareggiare da solo avanti a Curci; l’argentino si fa ipnotizzare

12′ – GOL BOLOGNA: Taider perde disastrosamente palla a centrocampo; Cristaldo ne approfitta e si invola verso la porta dove al limite dell’area serve Kone che a due passi batte Handanovic.

9′ – L’inter continua ad insistere col gioco sulle fasce; Alvarez con una serie di finte lascia dietro Perez e crossa ma Sorensen allontana.

6′ – Ci prova l’Inter con un cross di Taider che però non trova Palacio in area.

5′ – Tiro pericoloso di Cristaldo che finisce tra le braccia di Handanovic.

4′ – Già primo giallo della partita: il primo a finire sulla lista dei cattivi è Taider.

Ci siamo, è tempo di posticipo. Il primo di questo weekend lungo in Serie A, perchè domani ce n’è un altro (Roma-Cagliari, ndr). Quello di stasera è bello succoso: Bologna-Inter. Diamanti contro Alvarez e tanto, tantissimo altro. Da una parte la voglia di fare risultato per continuare la corsa a piccoli passi verso la salvezza. Dall’altra, la consapevolezza che vincendo si raggiungerebbe il Napoli, arrivando ad affiancarlo per la tanto agognata terza piazza con vista sull’Europa che conta. L’Inter vuole correre, per quella Champions League che nel 2010 vinse e che per la seconda stagione di fila non la vede protagonista. Ed a chi dice Non c’è due senza tre, Mazzarri è pronto a rispondere che già due stagioni senza quella musichetta sono troppe: bastano ed avanzano. Nerazzurri determinatissimi quindi, ma dovranno fare i conti con un Bologna agguerrito. Appuntamento alle 20.45 per seguirla Live con noi: vi aspettiamo.

Presentazione a cura di Vincenzo Galdieri
Live con Fabio Pengo a partire dalle 20.45 

SPORTS AGENCY SC24

Pubblicità

Facebook

BETCAFE24

Trending