Connect with us

Musica

In memoria di Freddie Mercury, we still love you

Pubblicato

|

Foto affiancata al testo
Freddie Mercury, davanti al pubblico di Wembley

Freddie Mercury, davanti al pubblico di Wembley

Emozioni impagabili in ogni suoi live, acuti e tonalità impressionanti per un uomo e testi di moltissime canzoni capaci di far emozionare chiunque, questo, molto sinteticamente, era Freddie Mercury. Quando 22 anni fa, in un pomeriggio autunnale, Freddie ci lasciava sconfitto dall’Aids il mondo della musica si strinse in un abbraccio e si sciolse in un pianto amaro, la stella più lucente dei Queen si era spenta e con lui se n’era andata una delle voci più belle di tutti i tempi.

CENNI STORICI – Freddie Mercury nome d’arte di Farrokh Bulsara nacque nel 1946 a Zanzibar e sin da bambino dimostrò le sue fantastiche doti artistiche. Artista poliedrico, Freddie sapeva suonare diversi strumenti tra cui la chitarra e il pianoforte (in Bohemian Rhapsody, il piano suonato da Mercury rilascia quasi un aura magica) e non appena arrivato in Inghilterra fece parte di diversi gruppi musicali come gli Ibex ma il vero successo arrivò con la rockband, Queen.

FREDDIE E I QUEEN – Insieme a Brian May, Roger Taylor e John Deacon fece parte di una delle  band più famose e apprezzate del mondo per la quale scelse il nome Queen: Anni fa ho pensato al nome Queen… È solo un nome, ma è molto regale e sembra splendido. È un nome forte, molto universale e immediato. Aveva un sacco di potenziale visivo ed era aperto ad ogni tipo di interpretazione. Ero certamente consapevole delle connotazioni gay, ma quello era solo uno dei suoi aspetti dichiarò Mercury in un intervista. Grandi successi uscirono dalla “fabbrica” Queen, tra i più famosi: Bohemian Rhapsody, Somebody to love e I want it all oltre agli inni delle più grandi vittorie come We will rock you e We are the champions. I queen suonarono anche in Italia a Sanremo nel 1984 e stupirono il mondo intero con uno dei concerti più belli di sempre a Wembley nel Luglio del 1986

GLI ULTIMI ANNI –  Mercury si ritirò dalla vita pubblica agli inizi degli anni ’90 apparendo per l’ultima volta in diretta in occasione di una premiazione alla sua storica band nel Febbraio del 1990 mentre l’ultima apparizione del frontman è nel video di These are the days of our lives (Video lontano dagli standard dei Queen in cui i 4 artisti appaiono in bianco e nero e con aria triste mentre Freddie appare senza i famosi baffi che caratterizzarono la sua carriera) pubblicato postumo in cui Freddie Mercury afferma “I still love you” nel finale, frase poi divenuta storica. Muore il 24 Novembre 1991 dopo aver comunicato al mondo di essere malato di Aids, le sue ceneri vennero affidate e Mary Austin e poi probabilmente sparse nel lago di Ginevra. Dopo la morte di Freddie il bassista del gruppo lasciò i Queen e di fatto la storia della rock band finì lì anche se vi furono altre apparizioni insieme a Paul Rodgers.

Tutti i fans dei Queen ricordano oggi il loro idolo che nonostante ci abbia lasciato da 22 anni esatti continua con la sua voce a far emozionare, cantare, ballare, gioire e piangere milioni e milioni di persone. Freddie.. we still love you

Filippo Di Cristina

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SPORTS AGENCY SC24

Pubblicità

Facebook

BETCAFE24

Trending