Connect with us

Calcio Estero

Liga, Cristiano Ronaldo a caccia del Barcellona

Pubblicato

|

Il pallone ufficiale della nuova Liga 2013/14
Cristiano Ronaldo e Lionel Messi, le stelle della Liga

La rincorsa del Real passa dai piedi di CR7

Riparte la Liga dopo la pausa delle nazionali e riparte la caccia al Barcellona. Nella settimana di Cristiano Ronaldo, gli occhi sono puntati sul Barcellona che deve dimostrare di poter sopperire alle assenze. In realtà la 14ma giornata è iniziata ieri sera con l’anticipo Valladolid-Osasuna. Vittoria importantissima per gli ospiti che con i 3 punti scavalcano proprio il Valladolid, e si portano a +1 sulla quota salvezza.

OGGI IN CAMPO – Le grandi monopolizzeranno il sabato della Liga. Si parte alle 16 con Barcellona-Granada con una tribuna eccellente. Gli infortuni nelle file blaugrana obbligano il Tata Martino al turnover, anche in vista dell’impegno di Champions League. Oltre a Messi, che sarà comunque di scena al Camp Nou per esibire la Scarpa d’Oro conquistata in settimana, anche Valdes e Xavi non sono arruolabili. Confermata la coppia Sanchez-Neymar, con Fabregas ad agire da falso “nueve”. Il Granada spera nella legge dei grandi numeri visto che fino ad oggi conta ben 19 sconfitte in terra catalana. Alle 20 tocca al Real Madrid sul campo dell’Almeria in una sfida che non è così scontata come direbbe la classifica. I padroni di casa sono reduci da 3 vittorie consecutive e il Real deve rinunciare a 3 pedine, Khedira, Varane e Coentrao colpiti dagli infortuni da nazionale. Ancelotti deve rinunciare anche a Di Maria e Marcelo, ma potrà contare sul momento d’oro di Cristiano Ronaldo che proverà a sfruttare al meglio la “riapertura” delle votazioni per il Pallone d’Oro. Chiude la serata l’Atletico di Simeone che ospita il Getafe con il dubbio Diego Costa. Il bomber dei colchoneros proverà fino alla fine ad essere in campo, anche per cominciare la rincorsa a CR7 nella classifica marcatori. I tre appuntamenti delle grandi faranno passare in secondo piano la sfida delle 18 tra Real Sociedad e Celta, con la panchina di Luis Enrique traballante, specialmente in caso di sconfitta.

DOMENICA DA DERBY – Nel programma di domani spicca senza dubbio il derby di Siviglia. Una sfida tra deluse visto che il Betis è addirittura ultimo e il Siviglia fermo a metà classifica. Le due tifoserie, da sempre molto calde, credono che questa sarà la partita della svolta, sperando che non vinca la paura. Ma prima del derby di Siviglia ci sono da seguire Levante-Villareal ed Elche-Valencia. Nella prima sfida il sottomarino giallo vuole difendere il quarto posto, anche perchè l’Athletic ormai è ad un solo punto. Nemmeno i più ottimisti potevano prevedere che dopo 14 giornate tra Elche e Valencia ci sarebbero stati solo 3 punti di differenza, ma gli ospiti devono vincere assolutamente se vogliono conservare qualche speranza di Champions. La giornata si chiuderà lunedì sera con Malaga-Athletic Bilbao. I baschi sono i primi inseguitori del Villareal e devono guardarsi dalla voglia di rivincita del Malaga, altra delusa eccellente di questo inizio stagione.

L’obiettivo di Real ed Atletico è quello di non perdere terreno in questo weekend, in attesa delle prossime sfide del Barcellona prima a Bilbao e poi contro il Villareal al Camp Nou, anche se l’appuntamento più atteso è quello dell’11 gennaio quando ci sarà lo scontro diretto con l’Atletcio di Simeone. Per quella data però Messi dovrebbe essere già tornato.

Andrea Croce

SPORTS AGENCY SC24

Pubblicità

Facebook

BETCAFE24

Trending