Connect with us

Focus

Fiorentina, Montella si confessa: Gomez, Europa League e sogni Champions

Pubblicato

|

montella conferenza stampa fiorentina napoli
Daniele Pradè, ds della Fiorentina

In un’intervista alla “Repubblica”, oggi in edicola, Vincenzo Montella ha affrontato diversi temi, dal mercato, all’assetto tattico futuro della Fiorentina con il ritorno di Gomez, fino agli obiettivi dei Viola, facendo così il punto sulla situazione attuale della squadra.

MERCATO – Parlando del mercato, Montella ha detto che: “ Parleremo presto di calciomercato di gennaio. Se pensiamo che le avversarie europee diventeranno sempre più forti, anche noi, pensando al turnover, qualche ritocco dovremo farlo.” Sempre riguardo al mercato, l’Aeroplanino ha poi parlato di eventuali dismissioni, sia per quel riguarda la rosa e, nello specifico, Cuadrado, sia per l’assetto societario, leggasi eventuali partenze della coppia Pradè-Macìa. L’allenatore della Fiorentina, giudica la permanenza del duo di mercato “non importante, ma necessario”, mentre sull’ala colombiana dice: “Spero che resti, ma se dovesse andare via arriverebbero molti soldi per fare una Fiorentina ancora più forte, quindi sono sereno.”

OBIETTIVI – Per quel che riguarda gli obiettivi del club, Montella mostra di avere le idee chiare:  “Raggiungere il grande obiettivo (cioè lo scudetto, ndr), non sarà facile. Se a vincere sono sempre le stesse un motivo ci sarà. Mi limito a dire che le eccezioni sono rare e noi cercheremo di essere una di quelle eccezioni. Per quel che riguarda l’Europa League, non è semplice, ma una cosa è certa:  se a un certo punto della stagione saremo ancora in corsa una scelta dovremo farla per forza. Io sono una persona pragmatica e tra i sogni e la realtà preferisco la realtà.”

JUVE E NAPOLI- Altro argomento affrontato dal tecnico, le due gare contro Juventus e Napoli.Nell’intervallo della gara contro i bianconeri ho detto ai ragazzi che non era finita e che bastava un episodio per riprendere in mano la partita. Contro i partenopei, invece, avevo tanta rabbia e, per un attimo ho temuto che quello che era successo potesse rovinare molto del lavoro fatto. E’ stato decisivo Andrea Della Valle. Le sue parole hanno riacceso gli occhi di tutti.” Infine il ritorno di Gomez, che potrebbe essere disponibile già contro l’Udinese: “Non ho pensato al modulo. Sono felice di avere problemi di questo tipo. Mario è un giocatore straordinario. Lui e Pepito devono stare vicini, questo è certo. Le soluzioni poi possono essere diverse.” La Fiorentina ci tiene, quindi, a essere protagonista fino alla fine per cercare di portare a casa almeno un trofeo e far esplodere di gioia un’intera città.

Davide Luciani

 

SPORTS AGENCY SC24

Pubblicità

Facebook

BETCAFE24

Trending