Connect with us

Prima Pagina

Calciomercato Inter, è Vucinic la sorpresa: Ranocchia per la Juventus

Pubblicato

|

Mirko Vucinic ieri con il Benfica è stato tra i peggiori della Juventus

Ranocchia L’Inter si sta muovendo, nemmeno tanto silenziosamente, in vista dell’importante mercato di gennaio. L’entusiasmo attorno a Thohir ed ai possibili colpi invernali vanno di pari passo con l’andamento della squadra: solo tre punti separano i neroazzurri dalla zona-Champions, un divario che dovesse rimanere anche solo invariato, stimolerebbe ancor di più il nuovo Presidente ad investire. Le richieste di Mazzarri sono chiare: un esterno, un centrocampista ed un attaccante soprattutto. Ma in difesa vi potrebbero essere delle sorprese.

VUCINIC, VRSALJKO, NAINGGOLAN E…CANNAVARO? – E’ Mirko Vucinic il nome in cima alla lista di Walter Mazzarri: il partner perfetto di Palacio, Milito od Icardi. Capace di ricoprire perfettamente quel ruolo a tutto campo di seconda punta, svariando sull’esterno o agendo alle spalle del centravanti, con classe ed imprevedibilità. La Juventus lo ha dichiarato da tempo non incedibile, dietro un’offerta congrua o una contropartita gradita l’affare si può concretizzare. Ed Antonio Conte ha già chi potrebbe consolarlo: trattasi di Andrea Ranocchia, da tempo pallino del tecnico leccese e che farebbe al caso di una difesa juventina spuntata ed in là con gli anni, Bonucci a parte. La valutazione di entrambi si aggira sui 10-12 milioni, nonostante il difensore sia più giovane di tre anni. Gli altri due nomi sono quelli di Gilardino e Denis: caratteristiche differenti, un usato sicuro che prenderebbe il posto di prima punta nel caso in cui non vi fossero garanzie di salute su Icardi e Milito. Sulle fasce il n.1 è Vrsaljko, opzionato dall’Inter dall’estate scorsa: clase 92′, capace di fornire qualità difensiva ed offensiva, ha già una discreta esperienza tra Champions e Nazionale. Ha di gran lunga superato nelle preferenze Isla, mentre D’Ambrosio sembra sulla via di Napoli nel caso in cui saltasse Antonelli dal Genoa, vicino al rinnovo. Non interessa Armero, mentre la voce Lichsteiner non trova riscontri. A centrocampo vige l’urgenza minore, ma se un’eccezione andrà fatta sarà per Nainggolan: l’indonesiano è per ovvi motivi il cruccio di Thohir, ma soprattutto è un gran bel giocatore: 15-18 milioni la valutazione, non un problema per il tycoon indonesiano ma a quel punto dovrebbe uscire uno fra Kuzmanovic o addirittura Guarin, che ancora non convince ed ha offerte importanti dall’estero. Su tutte Monaco e Tottenham che potrebbero offrire cifre vicine a quelle utili per portare Nainggolan in neroazzurro.

Capitolo difesa: l’uscita di Ranocchia, ritenuto non indispensabile da Mazzarri vista la sorpresa Rolando che verrà riscattato e l’affidabilità ritrovata con Samuel, porterebbe l’Inter dritta su Cannavaro. L’ormai ex capitano azzurro è ai margini, si libererebbe a costo zero ed ha già lavorato con ottimi risultati col tecnico livornese. Rappresenterebbe un’alternativa valida ed affidabile, sebbene non giovanissimo.

Orazio Rotunno

SPORTS AGENCY SC24

Pubblicità

Facebook

BETCAFE24

Trending