Redazione

Euro Report -12, la giornata del girone A

Euro Report -12, la giornata del girone A
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

VARSAVIA, 27 MAGGIO – Weekend di amichevoli internazionali per le varie selezioni che parteciperanno agli Europei. Impegnate anche Polonia, Grecia e Repubblica Ceca, mentre la Russia aveva già affrontato l’Uruguay a Mosca ieri pareggiano 1-1. Buone le indicazioni che giungono soprattutto da Polonia e Repubblica Ceca, vittoriose rispettivamente con Slovacchia ed Israele.

REPUBBLICA CECA – Ultime amichevoli in vista del grande esordio contro la Russia di venerdì 8 giugno ad Euro 2012. La Repubblica Ceca se l’è vista, ieri, con l’Israele sconfiggendola per 2-1: il Ct Bilek lascia fuori Čech, Plašil, Kadlec, Pekhart e Rezek, oltre a Rosický alle prese coi postumi dell’infortunio al polpaccio. Per la prima volta Milan Baroš giunto all’88ma presenza, indossa la fascia da capitano.Lafata, capocannoniere del torneo ceco con 25 gol nelle fila dell’FK Jablonec, si avventa su di una palla vagante e il suo successivo tiro viene deviato in rete. Il bomber del Galatasaray AŞ trova altre ragioni per festeggiare quando dopo 17 minuti ottiene e trasforma un penalty, nonostante il portiere israeliano vada vicino a negargli la gioia del 41mo gol in nazionale. Dopo un palo colpito da Hubník, Israele agguanta il pari, con Shechter che spizza in gol un cross di Melikson al 45′.I cechi non allentano la pressione nel secondo tempo, ed il centrocampista esordiente Darida colpisce un altro palo con un bolide da 25 metri la fortuna sembra aver voltato le spalle alla Repubblica Ceca. Lafata in pieno recupero regala la vittoria per 2-1 alla Repubblica Ceca nell’amichevole contro Israele. gara

GRECIA – Ieri alle 20.30 si è disputata l’amichevole internazionale tra Slovenia e Grecia terminata sull’1-1. Gara apertissima sin dai primi momenti con una Slovenia molto corta ed aggressiva che al minuto 3 è andata vicinissima al gol con un colpo di testa di Matavz prima di passare in svantaggio grazie alla rete del greco Vassilis Torossidis servito da Maniatis. Nonostante il vantaggio della squadra guidata da Santos, la squadra slovena ha costretto gli avversari a difendersi nella propria metà campo mancando ripetutamente il bersaglio grosso prima con azioni di aggiramento della difesa da parte di Vrsic e Kurtic, poi con tiri dalla distanza di Matavz che però non hanno sorpreso l’estremo difensore greco Kostas Chalkias. Il secondo tempo ha visto la Grecia che, dopo l’assalto subito nel corso della prima frazione di gioco, è riuscita a dare spazio per qualche manovra offensiva riaffacciandosi dalle parti di Handanovic con i break di Ninis e Gekas; quest’ultimo manca il gol del raddoppio con uno splendido tiro al volo. Quando ormai la gara stava per volgere al termine, all’86° minuto Jasmin Kurtić agguanta un pareggio sudato con un gran tiro che non ha lasciato scampo al portiere greco.

RUSSIA – Amichevole di lusso per la Russia, che ha sfidato l’Uruguay, detentrice della Coppa America in un incontro combattuto e trminato sul risultato di 1-1. Sede del match la capitale Mosca, la Russia mostra ancora un ritardo di preparazione, soprattutto nei suoi uomini migliori, prestando il fianco ai contropiedi fulminei della squadra di Tabarez. In apertura di ripresa arriva il gol del vantaggio firmato Luis Suarez, il fuoriclasse del Liverppol beffa Malafeev con un potente sinistro. Advocaat manda in campo un’altra punta per tentare di ribaltare il risultato e ci riesce: l’ingresso di Kerzhakov è decisivo per la squadra di casa che riagguanta il pareggio pochi minuti dopo con un tapin da dieci metri del bomber dello Zenit. Il risultato rimarrà sull’ 1-1 sino al termine dei 90′. Il campionato da poco ripreso in patria evidenzia un ritardo di condizione degli uomini di Ct Advocaat, che dovrà lavorare parecchio sul piano atletico dei suoi. Buono il ritorno in campo di Izmailov, a 6 anni di distanza dalla sua ultima apparizione con la Nazionale. Le ultime indicazioni sembrano far presagire un cambio tra i pali a favore di Malafeev al posto di Akinfeev.

POLONIA – In Austria la Polonia batte di misura la Slovacchia con il punteggio di 1-0, ma la notizia del giorno è il grave infortunio subito dal 2° portiere della Polonia e dell’Arsenal Łukasz Fabiański che non parteciperà ad Euro 2012 a causa di un infortunio alla spalla, al suo posto convocato Grzegorz Sandomierski del Genk. Una bella partita, aperta e combattuta da entrambe le squadra, termina a favore della Polonia grazie al colpo di testa vicnente di Damien Perquis, difensore del Sochaux, reduce da un brutto infortunio patito a marzo al gomito destro. Il giocatore di nato in francia, ma con nonna polacca, riesce ad ad incornare alla perfezione il cross di Łukasz Piszczek, gioiellino del Dortmund e appetito da mezza Europa, regalando il successo alla sua squadra. Pericoloso Obraniak in più occasioni, l’ex Manchester Utd ed ora al Lille crea scompiglio tra le linee avversarie mandando per ben due volte i suoi compagni vicini al gol, prima con Dudka che sciupa da pochi passi, e poi con Lewandoski che manca il tapin vincente. Buona la prova del portiere dell’Arsenal Szczęsny, prima dice di no ad una gran conclusione dalla distanza del napoletano Marek Hamsik, poi salva il risultato a pochi minuti dal termine su Marek Čech che stava per approfittare di un errore della difesa polacca. Si attendono per domani mattina le convocazioni ufficiali del Ct Smuda.

A cura di Orazio Rotunno, Massimiliano Di Cesare e Fabio Pengo

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *