Matteo De Angelis

Euro Report -12, la giornata del girone D

Euro Report -12, la giornata del girone D
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

KIEV, 27 MAGGIO 2012 – Manca ormai poco più di una settimana al calcio d’inizio di Euro2012. L’attesa cresce ogni giorno di più e le squadre cercano di prepararsi al meglio per questo evento sia dal punto di vista fisico che mentale. E’ ancora difficile dire con esattezza quali saranno le formazioni titolari delle varie nazionali ma possiamo comunque dare uno sguardo a come le squadre stanno preparando il loro europeo.

GIRONE D: UCRAINA – INGHILTERRA – FRANCIA – SVEZIA

QUI UCRAINA – Partiamo con la squadra che, insieme alla Polonia, ospiterà la quattordicesima edizione di questo torneo: la nazionale allenata da Oleg Blokhin potrà svolgere il ruolo di vera e propria outsider del girone D. Spinta dal proprio pubblico l’Ucraina tenterà nell’impresa di passare il turno anche se i pronostici vedono favorite Inghilterra e Francia. Gli unici “stranieri” del gruppo saranno Anatoliy Tymoshchuk del Bayern  Monaco e Andriy Voronin della Dinamo Mosca: il resto della squadra sarà composta totalmente da giocatori che militano nel campionato ucraino, con un blocco di ben dieci giocatori della Dinamo Kiev. Tra questi ci sarà Andriy Shevchenko, vera e propria stella della squadra di casa. Domani ci sarà l’amichevole contro l’Estonia per testare la condizione dei giocatori.

QUI INGHILTERRA – I “Tre Leoni” sono pronti a dare la caccia al primo titolo europeo della loro storia: sotto la guida di Roy Hodgson l’Inghilterra  parte come favorita per la vittoria del girone e come una delle candidate alla vittoria finale. Molti campioni a disposizione del tecnico ma anche tante facce nuove come Andy Carroll e Oxlade-Chamberlain. L’unica vera sorpresa riguarda la mancata convocazione di Rio Ferdinand, scelta che ha suscitato non poche polemiche tra i tifosi inglesi. Come per l’Ucraina anche l’Inghilterra per questi Europei disporrà di una squadra “ultra patriottica”: tutti i convocati dal ct Hodgson militano infatti in Premier League. Ieri intanto c’è stata la gara di esordio del nuovo tecnico: ad Oslo, l’Inghilterra ha battuto la Norvegia 1-0 grazie alla rete messa a segno nel primo tempo da Ashley Young.

QUI FRANCIA – La squadra di Laurent Blanc è l’unica del girone ad aver già vinto l’Europeo (due volte, nel 1984 e nel 2000) e, insieme all’Inghilterra, è la favorita per il passaggio del turno. “L’obiettivo sarà raggiungere almeno i quarti di finale” ha voluto ricordare il tecnico: risultato che però potrebbe non bastare a far dimenticare ai tifosi le ultime delusioni subite sotto la guida di Domenech. Questa sera la Francia disputerà la sua prima amichevole pre-europeo contro l’Islanda. Sarà un buon banco di prova per Benzema e compagni che potranno testare la loro condizione fisica e provare qualche schema di gioco. In attesa che il ct scelga i 23 giocatori che partiranno per l’avventura in Polonia e Ucraina.

QUI SVEZIA – Si potrebbe quasi dire “qui Zlatan Ibrahimovic”. O forse no. La nazionale di Erik Lamren di certo non parte con i favori del pronostico ma proprio questa mancanza di pressione potrebbe risultare un vantaggio per i gialloblu. Oltre al gigante rossonero la squadra svedese potrà contare su un mix di giocatori internazionali pronti a dar fastidio agli avversari con la loro esperienza. Guai quindi a considerare la squadra di Lamren come la “cenerentola” del girone: la Svezia ha raggiunto questi Europei qualificandosi come miglior seconda in assoluto, staccata di soli tre punti dall’Olanda. I prossimi impegni vedranno la Svezia opposta all’Islanda il 30 maggio e alla Serbia il 5 giugno, prima di buttarsi definitivamente nell’avventura europea.

a cura di Matteo De Angelis

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *