Connect with us

Milan

Milan, Seedorf chiama Pirlo. Possibile ritorno?

Pubblicato

|

Andrea Pirlo: il suo passaggio dall'Inter al Milan fu uno dei più grossi errori di mercato del club nerazzurro
Seedorf, futuro allenatore del Milan

Seedorf, futuro allenatore del Milan

Il Milan targato ‘Barbara Berlusconi’ si appresterà nei prossimi mesi ad una vera e propria rivoluzione che stravolgerà l’assetto sia societario che tecnico della società: il primo a farne spese sarà Adriano Galliani, storico braccio destro del Cavaliere nonché padre di Lady B, che lascerà il suo incarico per far posto al mai dimenticato Capitano rossonero Paolo Maldini che con Adrianone non ha mai avuto un grosso feeling (i rapporti stanno a zero). Sulla via della porta c’è anche Massimiliano Allegri che a giugno verrà scaricato e rimpiazzato da Clarence Seedorf, fortemente voluto da tutta la famiglia Berlusconi. Il Milan che verrà, dunque, ripartirà dal ritorno due grandi ex.. e non solo (forse).

RITORNO AL PASSATO? – Il nuovo allenatore del Milan ha già un nome: Clarence Seedorf. Nessuno lo afferma con certezze ma le notizie sul possibile ritorno dell’olandese sulla panchina rossonera si moltiplicano di giorno in giorno. L’ex numero 10, secondo quanto affermano alcune fonti, avrebbe già pronta una lista di giocatori da chiedere la prossima estate alla famiglia Berlusconi, nomi da cui ripartire per fondare un nuovo ciclo capace di riportare il Milan ai vertici più importanti d’Europa da protagonista, come è accaduto ormai l’ultima volta nel 2007 ad Istanbul.  Secondo quanto riferito da Telelombardia, in cima all’elenco stilato da Clarence Seedorf ci sarebbe una vecchia conoscenza proprio dell’olandese e del Milan: Andrea Pirlo.

SEEDORF VUOLE PIRLO – Come già sappiamo, Pirlo è in scadenza di contratto con la Juventus e non è detto che il centrocampista decida di rinnovarlo. Se da una parte l’intenzione della Vecchia Signora è quello di riconfermare il regista bresciano, l’ex rossonero non sembra ancora avere le idee chiare in merito al suo futuro. Il fatto che uno dei centrocampisti più forti al mondo possa liberarsi a parametro zero a giungo, ha fatto si che i maggiori club stranieri, e non solo, si siano già mossi a tal senso: Arsenal, Real Madrid e Bayer Monaco all’estero, Fiorentina e Napoli fra le società italiane. E Seedorf, dal lontano Brasile, non sta di certo a guardare. Sempre secondo quanto riferisce Telelombardia, il futuro allenatore del Milan avrebbe già contattato l’amico ed ex compagno di squadra aprendo così le porte ad un clamoroso ritorno. Con il Milan, Pirlo ha vinto tutto – in Italia e in Europa – e grazie alla maglia rossonera è diventato uno dei punti fermi della Nazionale, fino al trionfo del 2006 a Berlino. Nel 2011 l’addio al Milan dopo 10 stagioni e il conseguente passaggio alla Juventus.  Chi in questi anni ha imparato a conoscere Andrea, sa che la cosa più importante per lui è quella di sentirsi parte fondamentale di un progetto senza limitarsi a fare da comparsa. Ecco la decisione di lasciare il Milan perché non sufficiente appoggiato da Allegri e Galliani che non gli offrivano le stesse garanzie da lui chieste. A giugno però, le due “scomode” figure non ci saranno più e Pirlo potrebbe ritrovare un Milan decisamente diverso e più vicino ai interessi, con l’amico Seedorf pronto a donargli (di nuovo) le chiavi del centrocampo rossonero.

Nicoletta Pezzino

SPORTS AGENCY SC24

Pubblicità

Facebook

BETCAFE24

Trending