Connect with us

Musica

Chiara, tra traguardi raggiunti e nuove ambizioni

Pubblicato

|

chiara galiazzo-un posto nel mondo-cover-

La copertina dell’album “Un posto nel mondo”

Un anno fa tutto ciò non era altro che una mera speranza che si stava sempre più concretizzando grazie al suo talento. Chiara Galiazzo in un anno è riuscita ad affermarsi nel panorama musicale italiano, candidandosi come una tra le migliori “nuove voci”.

Fin dai suoi esordi ad X-Factor ha subito acquisito una notevole notorietà e un grande seguito. D’altronde, era difficile non pensare ad uno suo destino lontano dalla musica, dopo aver cantato egregiamente al programma di Sky canzoni come Over the rainbow, soundtrack del film Il mago di Oz, L’amore è tutto qui, di Piero Ciampi, o Teardrop dei Massive Attack. Pochi mesi dopo la vittoria del talent, Chiara raggiunge con Due Respiri le vette delle classifiche musicali, ottenendo anche il disco di platino. Reduce di questi importanti, quanto inaspettati, traguardi, partecipa all’edizione 2013 del Festival di Sanremo. Non riesce a bissare il successo ottenuto negli ultimi mesi, arrivando solo ottava con il singolo Il futuro che sarà, scritto dal frontman dei Baustelle Francesco Bianconi. In occasione di tale partecipazione, contemporaneamente pubblica il suo primo album, intitolato “Un posto nel mondo”. Vanta canzoni scritte da autori del calibro del già citato Bianconi, Federico Zampaglione, Giuseppe Peveri, alias Dente, Neffa e Fiorella Mannoia. Raggiunge il “disco d’oro” con le sue 30.000 copie vendute.

Dopo aver effettuato il suo primo tour estivo, Chiara presenta le date autunnali del “Un posto nel mondo tour. Impossibile non aspettarsi dalla cantante padovana riproporre il successo di Stardust, duetto cantato con Mika e che attualmente si ritrova in testa alle classifiche dei Top Digital Download.

L’ascesa di Chiara è stata subito “benedetta” da Mina. Riportiamo le testuali parole da lei scritte sulle pagine di Vanity Fair: “Chiara, la tua freschezza, il tuo candore, la tua classe, la tua inconsapevolezza ti porteranno lontano. Hai un’aura, una presenza scenica preterintenzionalmente potente. Grande dono. È una durlindana naturale che ti mette subito tra coloro che non hanno bisogno di fare i salti mortali per «esserci». Ti ho riconosciuto subito, già ai primi test. Non è merito mio, ma tuo. Io sapevo che avresti vinto. Tu no. E anche questo è un dono. La mancanza di spavalderia, di presupposizione è merce rara, in questo ambiente. Nel «rutilante mondo delle sette note» per un po’ ti divertirai. Poi non so. Ma non pensarci adesso. Benvenuta, Chiara.”

 Alessandro Triolo

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SPORTS AGENCY SC24

Pubblicità

Facebook

BETCAFE24

Trending