Connect with us

Basket

Basket Serie A: Bologna corsara a Roma, Cantu si ferma a sette

Pubblicato

|

Sui parquet di casa nostra, i colpi di scena in questo inizio di campionato non stanno mancando. Il sesto turno inizia a dare qualche indicazione sull’effettivo stato di forma dei teams: non tanto su chi ha chanche di successo finale, ma riguardo chi sta mostrando segni di fragilità, anche emotiva, che potrebbero offuscare la propria stagione. Se la sconfitta esterna di Cantù a Cremona, al termine di un festival di punti, fa parte del gioco, stupisce quella piuttosto netta di Varese in casa contro un’ottima Sassari. Roma fa il bello e il cattivo tempo, e riesce nell’ “impresa” di buttare alle ortiche una vittoria quasi certa all’inizio dell’ultimo quarto: il titolo di “gambero” della giornata, e conseguenti lodi per la Virtus Bologna, è suo. Milano giocherà il posticipo stasera in casa di Venezia.

CANTU’ SI FERMA A SETTE. Tra campionato e EuroLeague, finora gli uomini di Sacripanti avevano dominato in lungo e in largo. Per collezionare l’ottava meraviglia, l’impegno sullo storicamente agevole campo di Cremona. La Vanoli, che già tra le mura amiche aveva giocato un bello scherzetto a Sassari, sin da subito fiuta la possibilità di battere, per la prima volta in A, i canturini. Subito un primo quarto sprint, con a referto ben 33 punti, e l’arrivo a metà gara con un rassicurante più 19. Al rientro in campo, il massimo vantaggio sarà addirittura di +25. Finita? Nemmeno per sogno. Un super Jenkins ricarica Cantù e inizia una rapida rimonta, che porterà i suoi, a 5′ dalla fine ad addirittura il -2. Spralja, per Cremona, sigla un parzialino di cinque punti e marca il break decisivo per la conquista della vittoria. Col finale di 98-91, per i padroni di casa, un prestigioso successo che fa sorridere la propria classifica.

SASSARI E BRINDISI, HIC SUNT LEONES.  Al Nord che vince e domina da anni, s’oppone la forza e la classe delle due formazioni del sud. Continua il momento d’oro per entrambe le squadre:  Sassari suda a Pesaro, mentre per Brindisi è il quarto successo di fila.
Sembrava tutto semplice per i Diener e company, con già un vantaggio di 14 punti acquisito nel primo quarto. Pesaro non si scompone, e ingaggia un  duello che la porta dapprima a recuperare terreno, per poi iniziare un lungo testa a testa fino allo sprint finale. Col risultato in bilico fino a novanta secondi dalla fine, l’accoppiata Drake Diener (top scorer) e Turner consegna l’allungo decisivo per ottenere il primo e importante successo(77-82) in trasferta per i sardi.

Basket Serie A | Drake, "l'americano" dei Diener, trascinatore di Sassari

Drake, “l’americano” dei Diener, trascinatore di Sassari

A Varese, la potenza di Brindisi trova vita facile contro una fragile Cimberio, già alla terza sconfitta su sei partite. Gli uomini di coach Bucchi partono subito forte, concludendo il primo quarto con nove punti di vantaggio, e continuano la loro progressione rendendosi irragiungibili per i padroni di casa. Varese paga l’assenza di Coleman, e i punti di Sakota e Hassel non si rivelano sufficienti ad ardire una rimonta. I pugliesi rimangono in alto, e dimostrano di saperci stare piuttosto bene.

ROMA, MA COSA FAI? BOLOGNA NE APPROFITTA. Un autentico suicidio sportivo quello andato in scena nel parquet della capitale. I giallorossi riescono nell’impresa di vanificare oltre tre quarti di gara condotti alla grande, e subiscono negli minuti di finale una lezione magistrale dalle V nere, sempre meno sorpresa e sempre più certezza di questo inizio campionato. I compagni di Righetti riescono ad imbrigliare gli ospiti, ottenendo un vantaggio massimo di sedici punti e un margine di dodici prima del fischio d’inizio degli ultimi dieci minuti. Un parziale di tredici a zero, comandato dall’accoppiata Hardy e Walsh, capovolge le sorti di un incontro sembrato finito, e una Roma stordita si consegna all’avversaria. Il 14-34 siglato nell’ultima frazione rappresenta la più bella impresa di questo scorcio di stagione. Bologna rimane al comando e riscoppia la passione cestistica nella città felsinea.

RISULTATI COMPLETI 6° GIORNATA:

SIDIGAS AVELLINO – PASTA REGGIA CASERTA 74-70
GRISSINBON REGGIO EMILIA – GIORGIO TESI GROUP PISTOIA 67-56
VICTORIA LIBERTAS PESARO – BANCO SASSARI  77-82
VANOLI CREMONA – PALLACANESTRO CANTU’ 98-91
MONTEPASCHI SIENA – SUTOR MONTEGRANARO 84-73
CIMBERIO VARESE – ENEL BRINDISI 71-85
ACEA ROMA – GRANAROLO BOLOGNA 81-89
UMANA VENEZIA – EA7 MILANO (stasera)

CLASSIFICA

Siena, Bologna, Brindisi  10 punti
Sassari, Cantù 8
Milano, Varese, Avellino, Roma, Reggio Emilia 6
Caserta, Cremona, Montegranaro 4
Venezia, Pesaro, Pistoia 2.

Manlio Mattaccini

SPORTS AGENCY SC24

Pubblicità

Facebook

BETCAFE24

Trending