Connect with us

Calcio Estero

DREAM TEAM OUT: le più importanti cessioni della Premier

Pubblicato

|

 

Dream Team OUT: la formazione tipo (creata tramite footballuser.com)

Dream Team OUT: la formazione tipo (creata tramite footballuser.com)

Il campionato inglese non si ritrova affatto “orfana” di cessioni di qualità, anzi, probabilmente, ha acquisito ulteriore valore, consentendo ad un maggior numero di squadre di contendersi il titolo.

Analogamente al Dream Team In degli acquisti, è stato stilato un Dream Team Out, sia fra gli stessi club britannici, sia fra questi e le squadre estere. Nonostante la difesa a tre sia ormai inusuale in Inghilterra, il modulo scelto è il 3-4-3 a trazione offensiva. Potrebbe esser definito più precisamente anche 3-2-2-3.

REPARTO ARRETRATO – Come è accaduto nel Liverpool, fra Reina e Mignolet è stato favorito il portiere belga, arrivato, appunto, ai Reds dal Sunderland. Finora, nonostante le pur soddisfacenti prestazioni dello spagnolo a Napoli, i 10.600.000,00 euro sembrano esser spesi più che bene.
La difesa è composta da Huddlestone, Kolo Touré e Maicon. Il giocatore inglese, che può anche svolgere il ruolo di mediano di centrocampo, è stato acquistato dall’Hull City per 6 milioni dal Totthenam, dopo una permanenza nella squadra di Londra di circa 9 anni; gli altri due difensori sono Touré e Maicon, entrambi venduti dal City rispettivamente al Liverpool ed alla Roma, con risultati non deludenti.

REPARTO OFFENSIVO – Centrocampo a 4 di grande qualità ed esperienza composto da Barry, Fellaini, Dempsey e Bale. Il primo è stato mandato in prestito dal Manchester City all’Everton in sostituzione del belga Fellaini, acquistato per 32 milioni di euro dal Manchester United; anche il Totthenam, come il City, è protagonista del mercato in uscita: vende Dempsey ai Seattle Sounders per 7 milioni e il gallese Gareth Bale al Real Madrid per la “modica” cifra di 91 milioni. I due ex Spurs occupano la trequarti, o più genericamente, possono svolgere la funzione di laterali avanzati di centrocampo.
In attacco vi sono i due nuovi arrivi della Serie A, Gervinho e Tevez, mentre al centro prevale il nome di Rémy. Probabilmente né l’attaccante ivoriano, ceduto per 8 milioni alla Roma, né il francese, che il QPR ha ceduto al Newcastle per meno di 3 milioni, sarebbero stati scelti prima dell’inizio di questa stagione, perciò è lodevole il loro dirompente inizio. Il “vero” top player dell’attacco è Carlos Tevez, giunto alla Juventus per 9 milioni dai Citizens. 04_941-705_resize

Vista la maggioranza di giocatori di Totthenam e Manchester City sia nel Dream Team in che nel Dream Team out, è evidente come queste due squadre siano state le protagoniste del calciomercato inglese. Soprattutto gli Spurs hanno motivato le numerose cessioni, tra cui quella faraonica di Bale, realizzando un’ottima campagna acquisti, mentre la squadra di Pellegrini ha cercato giocatori della qualità di Jovetic, J. Navas o Negredo.

MANAGER OUT – Anche l’allenatore è ormai di nostra conoscenza: troviamo, infatti, Rafa Benitez, neo tecnico del Napoli. In Italia prima di quest’estate era ricordato soprattutto per la storica finale vinta contro il Milan con il Liverpool e per il suo breve e deludente lavoro con l’Inter. In questi primi 3 mesi, intanto, lo spagnolo con il Napoli ha realizzato un ottimo lavoro, al punto da favorirlo a Roberto Mancini, per il “titolo” di miglior allenatore in uscita.

DREAM TEAM OUT (3-4-3): Mignolet, Maicon, K. Touré, Huddlestone; Barry, Dempsey, Fellaini, Bale; Gervinho, Rémy, Tevez

PANCHINA: Reina, Assou-Ekotto, Downing, Shelvey, Victor Moses, Carroll, Lukaku;

Alessandro Triolo

SPORTS AGENCY SC24

Pubblicità

Facebook

BETCAFE24

Trending