Connect with us

Arte&Cultura

Cleopatra: mostra al Chiostro di Bramante a Roma

Pubblicato

|

statua esposta

La storia di Cleopatra ha sempre affascinato, nel corso dei secoli, schiere di artisti e scrittori che hanno contribuito ad alimentare le leggende sulla donna che riuscì a sedurre i due più potenti uomini dei suoi tempi.
Già nella letteratura greca e latina erano presenti sue notizie, basti pensare a poeti come Orazio e Virgilio; successivamente Dante, per esempio, la inserì nell’inferno fra i lussuriosi e Shakespeare scrisse una delle sue più famose tragedie proprio sulla sua figura, rappresentandola come una grande meretrice. Figura che ha suscitato anche numerosi capolavori a livello cinematografico, come “Le legioni di Cleopatra” del 1959. Tutte queste opere hanno contribuito ad accrescere l’immaginario di una delle figure più discusse dell’antichità,dipingendola come una donna seducente e ambiziosa.

Chiostro del Bramante a Roma, luogo dove si svolge la mostra

Chiostro del Bramante a Roma

Eppure gli storici e gli archeologi raccontano un’altra storia, molto diversa dalle classiche rappresentazioni a cui siamo abituati: viene raccontata come una donna colta, istruita e raffinata che segnò la storia d’Egitto durante il suo regno.

La sua figura, che comunque sia affascina sempre, è la protagonista della nuova mostra della capitale. Dal 12 ottobre si svolge infatti, al Chiostro del Bramante, la mostra “ Roma e l’incantesimo dell’Egitto”.
Il museo egizio di Torino, i Musei Vaticani, il Museo Egizio di Firenze e molti altri hanno unito le loro forze e le proprie opere per dare vita ad un’unica esposizione su tutte le maggiori opere riguardanti la regina.
Così Cleopatra torna a Roma dopo 13 anni: l’ultima esposizione, infatti, risale al 2000, quando le venne fatto un omaggio, registrando il record di partecipazioni.

180 capolavori, molti esposti per la prima volta in Italia: due ritratti, uno riguardante l’apice del suo dominio e il secondo risalente al 51 a.C., probabilmente effettuato quando salì al trono.
La mostra si divide in nove sezioni: un percorso attraverso i culti religiosi egiziani e come questi entrarono nella Roma antica, la storia di Cleopatra, Cesare e Marco Antonio, l’influenza sempre maggiore delle usanze egizie e la loro diffusione a Roma.
È possibile visitare la mostra durante tutta la settimana con un costo non eccessivo (13 euro per l’intero biglietto) e rimarrà nella capitale sino al 2 febbraio.

Una mostra da visitare e un viaggio da fare per capire chi era e come ha vissuto una delle figure più discusse di tutta la storia.. Perché non farci un salto se ci si trova fra le vie della città eterna?

Antonio Lostia

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SPORTS AGENCY SC24

Pubblicità

Facebook

BETCAFE24

Trending