Connect with us

Focus

Milan: l’addio di Galliani costerà 100 milioni di euro

Pubblicato

|

Il Milan si appresta a spendere cento milioni di euro. Un’offerta per provare ad arrivare a Cristiano Ronaldo o Messi? Investirà su un nuovo stadio? No, niente di tutto questo, è la cifra che verserà ad Adriano Galliani come “buonuscita” per 27 anni di onorata carriera dirigenziale.

Barbara Berlusconi

Barbara Berlusconi si prende il Milan

SI CONSUMA LA “NOTTE DEI LUNGHI COLTELLI” – In casa Milan, come è ormai noto a tutti, si sta consumando ormai da mesi una dolorosa “notte dei lunghi coltelli”, che porterà in primis all’addio di Massimiliano Allegri, da sempre sponsorizzato da Galliani, ma mai amato da Silvio Berlusconi, e in seconda battuta ad un profondo rinnovamento dei quadri societari: via l’amministratore delegato e Ariedo Braida, dentro Filippo Inzaghi o Clarence Seedorf come allenatore, Barbara Berlusconi, che avrà un ruolo centrale con poteri decisionali più forti rispetto agli ultimi anni, e forse Daniele Pradè nella veste di direttore sportivo. Tutto ciò si concretizzerà a fine stagione, non prima. L’unico al quale potrebbe essere dato il benservito prima di giugno è il tecnico, che potrebbe essere sostituito in questi mesi da un traghettatore ( si parla di Devis Mangia).

UN ADDIO COSTOSO – Questo “regolamento di conti” avrà però un peso importante per le deficitarie casse del Milan: Allegri andrà in scadenza di contratto nel giugno 2014, quindi non ci saranno ulteriori spese, e il nuovo profilo del tecnico che verrà non avanzerà richieste particolarmente esose. Il problema si pone invece con Galliani: secondo quanto riportato dal periodico Diva e donna, l’offerta di liquidazione per l’amministratore delegato sarà di cento milioni circa, una cifra record.

PROSPETTIVE – Nel futuro di Galliani potrebbe esserci il Psg, in quello del Milan tanti dubbi: andrà via un dirigente che in quasi trent’anni ha saputo portare una squadra in cima al mondo, rimarrà una giovane con tanta grinta, ma poca esperienza, e il costo di questo addio limiterà non poco il potere sul mercato di un gruppo da rifondare. I presupposti non sono ottimi.

Antonio Casu (@antoniocasu_)

SPORTS AGENCY SC24

Pubblicità

Facebook

BETCAFE24

Trending