Connect with us

Buzz

Inter, l’inizio di una nuova era: domani arriva Thohir

Pubblicato

|

Erick Thohir
Massimo Moratti, presidente dell'Inter

Massimo Moratti, presidente dell’Inter

25 Febbraio 1995. L’ FC Internazionale viene acquistata ufficialmente da Massimo Moratti. E’ l’inizio di 18 stagioni indimenticabili per qualsivoglia tifoso o appassionato di calcio, sia esso di fede nerazzurra e non. Da Ronaldo a Recoba, passando per Ibrahimovic e l’infinito Javier Zanetti. E poi i vari Mancini, Mourinho, Hodgson, Cuper. La presidenza di Moratti è stata costellata da grandi giocatori e grandi mister, che hanno contribuito a far crescere ulteriormente una società già grande di suo e, soprattutto, a riportarla sul tetto d’Europa.

14 Novembre 2013. Dopo 18 stagioni, giunge al termine la brillante presidenza di Massimo Moratti. Il tempo, dall’alto della sua tirannia, si rivela nemico dei galantuomini. Così, domattina un aereo atterrerà all’ aeroporto di Milano Malpensa. Dal medesimo scenderanno tre personaggi destinati a cambiare per sempre la storia dell’ Inter: Erick Thohir, Rosan Roeslani e Handy Soetedjo.

IL DUBBIO Il magnate indonesiano che da qualche mese a questa parte ha rubato la scena sulle prime pagine dei rotocalchi, domani diventerà il nuovo proprietario dell’ Inter. I tifosi nerazzurri assisteranno dunque ad un cambiamento epico. Se pensi all’Inter pensi a Moratti, e viceversa. D’ ora in poi, non sarà più così. Almeno non del tutto. L’agenda di Thohir, che arriverà insieme ai suoi summenzionati soci in affari, prevede infatti un quasi immediato incontro con lo stesso Moratti. Si decideranno i cambiamenti nel CdA e il nuovo Presidente. Thohir, che di fatto diverrà il nuovo azionista di maggioranza, gradirebbe la permanenza della famiglia Moratti in società, per assegnare la carica allo stesso Massimo o al figlio Angelomario.

Quel che è certo è che, se anche i proprietari della Saras dovessero continuare a far parte della famiglia nerazzurra (in verità non ne usciranno mai), il loro ruolo non sarà più lo stesso. Il conforto per i tifosi, tuttavia, potrebbe arrivare da una piacevole riscoperta. E cioè continuare ad avere Moratti in qualità di punto di riferimento mediatico.

ERICKONOMIA Tornando al buon Erick, la sua giornata sarà piena di impegni. E’ previsto quasi immediatamente un vertice di mercato con Mazzarri, Branca e Ausilio per discutere del piano d’azione da qui alla prossima estate. C’è chi dice che il furbastro allenatore nerazzurro abbia già pronti un paio di nomi da proporre al nuovo boss, vale a dire Nainggolan e Zouma. Vedremo se Thohir avrà già la voglia, ma soprattutto la disponibilità, di accontentare l’ex tecnico del Napoli. In particolare, vedremo se i ruoli di d.s. e d.g. saranno ricoperti ancora dalle stesse persone. Corre voce, infatti, di un interessamento per alcuni manager provenienti dalla Premier League. Una pura manna per i supporters nerazzurri, che vedono Branca e Ausilio come il fumo negli occhi.

ARRIVEDERCI PRESIDE’ A Milano quindi tutto è pronto. La nuova era del Biscione è ai nastri di partenza, con Thohir protagonista assoluto. Non c’è più schieramento che tenga. Nè quello dei nostalgici, che volevano il proseguo del binomio Moratti-Inter, nè tantomeno quello dei pragmatici, che preferivano persone nuove con capitali da investire. La decisione è presa, sarà Thohir a guidare la barca. E se proprio le strade con Moratti dovessero dividersi, siamo sicuri che a San Siro un posto per Massimo ci sarà sempre.

Antonio Fioretto

 

SPORTS AGENCY SC24

Pubblicità

Facebook

BETCAFE24

Trending