Connect with us

Nazionale

Nazionale, Prandelli accusa il calcio italiano

Pubblicato

|

Il ct azzurro Cesare Prandelli.
Cesare Prandelli, il c.t della nazionale accusa il calcio italiano

Cesare Prandelli, il c.t della nazionale accusa il calcio italiano

 E’ un Prandelli molto amareggiato e sconfortato quello che si presenta alla conferenza stampa di  Coverciano  parlando della insostenibile situazione del calcio italiano. Il tecnico ex Fiorentina fa anche dei parallelismi con l’estero  e azzarda delle previsioni non molto rosee riguardo il futuro dello sport più popolare nel nostro paese.

“NEL CALCIO ITALIANO C’E’ OSSESSIONE,NON PRESSIONE”– Queste le parole di Prandelli chiamato in causa nella conferenza stampa di Coverciano, dove è in ritiro la nazionale prima dei prossimi impegni, circa il suo pensiero sugli ultimi fatti accaduti domenica:” Ogni volta che parli  con  colleghi all’estero  ti raccontano un calcio diverso, una vita diversa, un approccio differente dei tifosi. E’ importante dare tutto in campo e i sostenitori sono contenti. Noi dobbiamo migliorare da questo punto di vista. Prima si diceva che in Italia ci fosse tantissima pressione. Ma adesso non c’è pressione, ma ossessione.La situazione è complicata ed io non sono molto fiducioso per il futuro.

SUL DERBY DELLO SCANDALO- ” Abbiamo perso tutti. Col senno di poi si doveva gestire meglio la situazione. Delle riflessioni vanno fatte. Riflessioni che la società, il calcio e la città di Nocera devono fare. Certe persone mettono la maglia degli ultras ma sono dei delinquenti se arrivano a fare delle minacce”. Queste le parole piene di amarezza di Prandelli a proposito del vergognoso scempio andato in atto Domenica  nel derby tra Salernitana-Nocerina.

Sempre Prandelli si esprime così sulla chiusura dell curva juventina, dopo i cori denigratori contro i tifosi napoletani durante il posticipo serale di domenica allo Juventus Stadium:” Una curva decide di essere chiusa come Juventus o Torino?Non mi fa impressione; è ormai qualche anno che ci illudiamo di avere il calcio e il tifo migliore, ma non è così, e non mi meraviglio. Questa non è una provocazione, ma qualcosa in più”.

Parole chiare e decise quelle del c.t azzurro, fini ad una sensibilizzazione verso le problematiche che affliggono il nostro calcio e che da oramai troppo tempo sembrano non trovare soluzione.

Simone Gianfriddo 

SPORTS AGENCY SC24

Pubblicità

Facebook

BETCAFE24

Trending